Il “Re Panettone” della domenica: EuroToques guidata da Enrico Derflingher

Negli spazi di Milano innovation district a Rho-Pero, continua il tradizionale appuntamento con il grande lievitato delle feste

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 30/11/2019

Negli spazi di Mind, Milano innovation district a Rho-Pero, continua anche domenica “Re panettone” di Stanislao Porzio, il tradizionale appuntamento con il grande lievitato delle feste, per celebrare storia, interpreti e creatività del panettone artigianale.

Sabato si è svolta  la performance “Il panettone può essere etico?”, a cura degli scanzonati ma inflessibili autori di Eat.MI, guida critica gastronomica etica alla ristorazione milanese, con Valerio Massimo Visintin, il famoso critico senza volto del Corriere della sera, Jacopo Viganò, Aldo Palaoro e gli allievi del corso Scrivere di gusto.

Questa  XII edizione appare ancora più attraente per il luogo, l’ex area di Expo 2015 ed unica per la presenza di oltre 50 maestri pasticcieri con le loro originali interpretazioni del più amato dei dolci di Natale.

Anche nella giornata di domenica 1 dicembre, i maestri pasticcieri, provenienti da tutta Italia, esporranno le loro creazioni artigianali e condivideranno con il pubblico tutti i segreti della loro arte. I panettoni in mostra potranno essere acquistati al prezzo speciale di 26 euro al chilo, un costo particolarmente competitivo per permette a tutti di portare in tavola a Natale un prodotto di altissima qualità.

Domenica 1° dicembre, nell’Area Incontri, il grande Enrico Derflingher

Tante le novità ad attendere il pubblico come la presenza di una nutrita delegazione di Euro-Toques guidata dal suo presidente, Enrico Derflingher, dalle ore 15 alle 17 di domenica 1° dicembre nell’Area Incontri. La prestigiosa associazione di cuochi, che ispirano la loro attività a valori come genuinità e tradizione, territorio e qualità e lotta allo spreco alimentare, sarà rappresentata anche da Gianni Tarabini e Tommaso Arrigoni, entrambi stellati, Fabio Silva, Giorgio Sanchez, Nicola Ferrelli, Cristian Benvenuto.

Ogni chef preparerà circa 25/30 monoporzioni con il panettone come elemento comune e le offrirà al pubblico presente.

Anche nella seconda giornata tanti show e non mancheranno tanti eventi: il “Premio I PanGiuso”, sostenuto dalla Giuso, che offre riconoscimenti al miglior panettone e al miglior lievitato innovativo; i “Laboratori Crescendo” per ragazzi dagli 8 ai 13 anni, curati fra gli altri da Angelo Grippa di Eboli (SA), prenotabili dal sito, e il quiz “Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano”, che metterà in palio dolci omaggi per il pubblico.

L’ingresso alla manifestazione è libero scaricando gratuitamente l’invito dal sito www.repanettone.it.

Petizione: l’arte di fare il Panettone patrimonio UNESCO

Firma per far riconoscere l’arte e le tradizioni nella storia del Panettone e dei pasticcieri di Milano patrimonio immateriale dell’Umanità UNESCO, per salvaguardarle anche nel futuro.

FIRMA QUI

Il Festival della Gastronomia a Milano

Si svolgerà al MIND Milano Innovation District negli spazi dove si terrà anche Re Panettone all’ex Expo 2015

Il Festival della Gastronomia a Milano

Condividi L'Articolo

L'Autore