A Expo il Progetto di Vas, Mangiasano: "Le Erbe Selvatiche... Dal Prato alla Tavola"

Il Convegno svoltosi il 30 settembre nello spazio del MIPAAF

01/10/2015

A Expo il Progetto di Vas, Mangiasano: "Le Erbe Selvatiche... Dal Prato alla Tavola"
Milano Expo 2015. L'associazione ambientalista Vas -Verdi Ambiente & Società  ha organizzato a Expo 2015 Milano nello spazio del Ministero delle Politiche agricole e forestali (MIPAAF) il Progetto Mangiasano 2015, "Le Erbe Selvatiche... dal Prato alla Tavola" e sono state  illustrate le prossime iniziative a cominciare dal Premio Verde Ambiente che si terrà a Sorrento il 24 e 25 ottobre prossimo.

Sono intervenuti al dibattito, dopo la presentazione del Presidente nazionale dell'Associazione ambientalista, Guido Pollice, Simona Capogna (responsabile del progetto Mangiasano), Lelio Morricone (Dietologo nutrizionista, coordinatore del Progetto EAT, Educazione Alimentare Teenagers), Peppe Zullo (Chef “Orto dei Miracoli”), Donato Troiano (Direttore InformaCIBO) e Antonio Corbari (agricoltore e già presidente di Aaib Lombardia).

Mangiasano, la manifestazione che vede ogni anno in tutta Italia una serie di dibattiti e di iniziative e che quest'anno aveva scelto il tema de "Le erbe selvatiche dal prato alla tavola – Per uno sviluppo di un’economia agricola basata sulla relazione e sulla tutela della biodiversità”, è stato al centro della discussione che si è svolta nella giornata di ieri a Expo, ma si sono toccati anche diversi altri aspetti, dalla Biodiversità al NO agli Ogm fino a come contrastare il degrado ambientale che minaccia gli equilibri ecologici e ipoteca il destino delle future generazioni.

L’Expo, ha detto Troiano, "rappresenta un’occasione unica e irripetibile per parlare al mondo di salute dei cittadini, di stili di vita in campo alimentare e di un nuovo modello agricolo" e in questo contesto i dirigenti di Vas-Verdi Ambiente e Società, durante le varie relazioni, hanno sottolineato come "la sostenibilità dei sistemi agricoli e alimentari si basa sulla conservazione del capitale naturale costituito dal suolo, dall'acqua e dalla biodiversità. Tale sostenibilità è garantita dalle migliaia di piccoli agricoltori che da secoli sanno come prendersi cura del paesaggio e degli ecosistemi e producono cibo genuino e di qualità".

Simona Capogna, nella sua ampia relazione ha ripercorso inoltre le varie tappe della manifestazione Mangiasano e sottolineato gli aspetti innovativi di quell'ambientalismo scientifico che è sempre stato alla base del lavoro dell'associazione VAS nata nel lontano 1991.


Lo chef Peppe Zullo protagonista con le erbe (Borragine), tarallucci di grano arsu e Parmigiano Bonat
"Il cibo è natura e cultura. La terra, il rispetto della stagionalità e la cura di ciò che è capace di produrre", sono stati al centro dell'intervento del cuoco-contadino di Orsara di Puglia, Peppe Zullo, che ha iniziato il suo intervento citando, in inglese, una sua cara parola d'ordine: "Food is happiness for everybody".
Zullo ha poi parlato del suo Ristorante a Orsara di Puglia, della sua Cantina, che la Biennale d'Architettura di Venezia nel 2010 ha eletto "Cattedrale del Vino", del suo caseificio e della Scuola internazionale di cucina che ha sede a Villa Jamele al centro di un "palcoscenico" naturale nei pressi del quale si estendono l'orto, il vigneto, il bosco e le altre strutture dell'Azienda agricola.

Al termine Peppe Zullo, che è tornato ieri a Expo per la terza volta (è stato per un mese intero (a maggio) a rappresentare la cucina pugliese nell'area di Eataly delle regioni italiane, poi è tornato invitato dall'Università Luiss di Roma per dare ad un gruppo di allievi una lezione sulla gastronomia pugliese e sulla naturalità dei prodotti e ieri dall'associazione ambientalista VAS Onlus), è stato protagonsita di una performance culinaria preparando per gli ospiti un goloso stuzzichino preparato al momento.
Per l'occasione lo chef pugliese Zullo ha messo insieme le erbe selvatiche (Borragine), tarallucci di grano arsu e Parmigiano Reggiano Bonat che si fregia di una Medaglia d'Oro e segnalato come un formaggio "Fuoriclasse" dalla Guida dei formaggi del Gambero Rosso.   
Un semplice ma gran piatto dove la genuinità dei prodotti sono stati esaltati alla perfezione dalla magistrale capacità del cuoco-contadino Peppe Zullo!

Il famoso chef di Orsara di Puglia, Peppe Zullo, usa frequentemente la Borragine nei suoi piatti tanto da essere diventato un piatto gourmet nel suo menu!
Ecco QUI la ricetta “Parmigiana di Borragine”.
 
I Video, a cura di Gilberto Rossi (Vas Lombardia) dell'iniziativa
MANGIASANO 2015 A EXPO MILANO

Introduce Guido Pollice: https://www.youtube.com/watch?v=WtSnH6vFb_c
Donato Troiano: https://www.youtube.com/watch?v=YtMrljwslT4
Simona Capogna: https://www.youtube.com/watch?v=CB76OP4dtHY
Lelio Morricone Dottore Nutrizionista: https://www.youtube.com/watch?v=mxHIUMh3L2A
Antonio Corbari: https://www.youtube.com/watch?v=_twdOw9VOUc
Peppe Zullo: https://www.youtube.com/watch?v=stZbQ3PrXJM

 

Il Cuoco Contadino Peppe Zullo mentre prepara la sua Borragine
con il Parmigiano Reggiano Bonat Medaglia d'Oro
 

Il Manifesto dell'incontro a Expo
 

Donato Troiano, direttore di INformaCIBO e Guido Pollice, Presidente di Vas - Verdi Ambiente & Società
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner