A Identità Golose prima uscita ufficiale di East Lombardy come Regione Europea della Gastronomia

09/03/2017

Lunedì 6 marzo a Milano, sul palcoscenico internazionale di “Identità Golose” a FieraMilanoCity, è partito ufficialmente il progetto East Lombardy (verso il lancio ufficiale di East Lombardy da INformaCIBO), cui è stato attribuito il titolo di Regione Europea della Gastronomia 2017, prestigioso riconoscimento internazionale che esalta la straordinaria offerta gastronomica della Lombardia Orientale.

Le terre comprese fra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova saranno protagoniste quest’anno di un programma di promozione che accenderà i riflettori su un territorio che sa sorprendere per varietà e complessità.

Claudio Ceroni, l'organizzatore di Identità Golose insieme a Paolo Marchi, ha diretto la presentazione che è avvenuta alla presenza di cento cuochi, del sindaco di Bergamo Giorgio Gori, del Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, di quello di Mantova Mattia Palazzi, della vice sindaco di Brescia Laura Castelletti, del presidente della Camera di Commercio di Bergamo Giovanni Paolo Malvestiti e della direttrice scientifica dell’Università di Bergamo Roberta Garibaldi.

Dai prodotti ai produttori, dalle botteghe golose ai ristoranti, fino alle migliori espressioni dell’hotellerie in tutte le sue declinazioni, East Lombardy rappresenta un invito a compiere un viaggio alla scoperta di un mondo di gusto caratterizzato dalla qualità e dallo stile italiano.

Il lavoro di coordinamento per la creazione delle iniziative che punteggeranno l’anno di East Lombardy è iniziato oltre un anno fa quando ha preso avvio una vera e propria call to action che ha dato vita a una folta rete di operatori – produttori, artigiani, albergatori, ristoratori e chef – che si è costituita all’insegna della qualità, in tutte le sue espressioni.

Questo progetto ha la ristorazione al suo centro – ha spiegato Giorgio Gori – Abbiamo scoperto di avere un territorio straordinariamente ricco di prodotti di qualità ma anche di grandi ristoranti. Gli chef possono diventare i principali testimoni di questo progetto perchè conoscono i prodotti e sono capaci di lavorarli, mettendo ogni giorno un po’ di innovazione: si pongono in mezzo alla rete degli allevatori, dei produttori e tutto il sistema della ricettività alberghiera e delle istituzioni”.

Il presidente della Camera di Commercio di Bergamo Giovanni Paolo Malvestiti ha affermato che “Le Camere di Commercio, in particolare in questo momento non semplice, dimostrano comunque grande sensibilità verso quell’unione che lega il turismo ad un aspetto economico che non poteva mancare. Ben venga questa iniziativa alla quale subito ci siamo prestati e in cui crediamo”.

Al termine Roberta Garibaldi ha sottolineato che “Il turismo enogastronomico è in forte crescita e i dati lo dimostrano: il 93% dei turisti vuole vivere un’esperienza enogastronomica memorabile in ogni viaggio e il 43% negli ultimi 3 anni si è mosso esclusivamente con una motivazione ‘food’. L’Università mette a disposizione il proprio sapere e il proprio centro studi come ha fatto per questo progetto avendone il coordinamento scientifico”.

Dopo il lancio ufficiale si sono svolti 4 cooking show con deliziose degustazioni proposte dagli chef che rappresentano la cultura gastronomica di East Lombardy.

 

http://www.eastlombardy.it/it/

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner