Inaugurato il Salone internazionale del vino e dei distillati

Dal primo giorno la regione Puglia protagonista del Salone

08/04/2013

Inaugurato  il Salone internazionale del vino e dei distillati

Verona 8 aprile 2013, Ieri mattina a Verona si è aperto il Salone internazionale del vino e dei distillati (fino a mercoledì 10 aprile).

Il taglio del nastro è stato affidato a Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea, e a Mario Catania ministro per le Politiche Agricole, affiancati dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia, dal presidente della Provincia Giovanni Miozzi, dal sindaco di Verona Flavio Tosi. Molte le delegazioni straniere, tra cui la più importante quella ufficiale del Ministero del commercio cinese, appunto per la prima volta in Italia a un evento dedicato al business del vino. Tra le presenze della giornata di apertura anche il ministro dell'Ambiente Corrado Clini, che ha presentato, in uno dei primi incontri della mattinata,  i primi risultati del progetto V.I.V.A. Sustainable Wine per la qualità ambientale e l'efficienza ecosostenibile della filiera vitivinicola, realizzata dal Ministero in collaborazione con nove aziende pilota.

In questa prima giornata inaugurale dell'appuntamento veronese il mondo del vino è stato colpito da un grave lutto, ha  salutato uno dei suoi simboli: è morto infatti, all’età di 91 anni Franco Biondi Santi, il “custode” del Brunello di Montalcino. Dagli alti dei cieli Franco Biondi Santi, figlio di Tancredi, fedele interprete della tradizione del Brunello, benedirà la ripartenza del settore vinicolo italiano.

Dal primo giorno la regione Puglia,Top wine destination 2013” protagonista

Si è aperta nel migliore dei modi questa edizione di Vinitaly 2013 per la regione Puglia. Non si poteva non ricordare il prestigioso riconoscimento internazionale assegnato alla Puglia dalla rivista internazionale Wine Enthusiast, che ha eletto la regione amministrata da Niki Vendola fra le dieci migliori destinazioni turistiche a livello mondiale “Top wine destination 2013”, ma proprio nella giornata inaugurale di Vinitaly la Puglia si è vista anche assegnare un prestigioso premio ad un suo importante esponente politico, Dario Stefàno neo Senatore della Repubblica e Assessore uscente all’Agricoltura della Regione: gli è stato riconosciuto il premio di "Benemerito della viticoltura italiana" dall’Ente autonomo Veronafiere per essersi distinto e aver saputo promuovere e valorizzare la cultura vitivinicola regionale. Se l'agroalimentare pugliese, con il vino in primis, è diventato uno dei settori trainanti dell'economia pugliese il merito va ascritto principalmente a Stefàno.

Questo riconoscimento può considerarsi un ideale passaggio di testimone al nuovo Assessore Fabrizio Nardoni nell’ottica di un prosecuzione delle linee finora portate avanti con successo.

“È senza dubbio un onore - dichiara Fabrizio Nardoni, neo-Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia - raccogliere una simile eredità, frutto dell'impegno costante dei produttori che hanno reso possibile il raggiungimento di un simile traguardo. E' sono proprio le aziende il punto di forza su cui far leva per proseguire il lavoro intrapreso. Sarà pertanto ancora maggiore l’impegno da parte dell'assessorato al fine di implementare con nuove e interessanti iniziative la valorizzazione del comparto vitivinicolo regionale”.

E il successo di cui gode questa grande regione del sud è confermato anche dalla notevole frequentazione di pubblico nel Padiglione 10 che già dal primo giorno si è caratterizzato per la folla di appassionati visitatori e stampa specializzata.

La Puglia si presenta, quindi, al meglio con un programma davvero fitto di iniziative e con una rinnovata veste grafica che focalizza l'attenzione sulla terra come elemento centrale nelle sue diverse sfumature di colore e consistenza, che danno origine a vini così caratteristici e peculiari. Un territorio che alle eccellenze vitivinicole unisce anche quelle del patrimonio agroalimentare e turistico.

Una Puglia tutta da scoprire che in occasione del Vinitaly lancia anche, per questa estate, il “Puglia Open Days 2013”. Un’iniziativa promossa dalla Regione Puglia e dall’Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione per far scoprire ai turisti in vacanza l'ampia offerta del territorio.

In questa prima giornata la Puglia ha confermato gli appuntamenti di successo delle precedenti edizioni: dalle degustazioni a cura di AIS e ONAV Puglia, agli incontri “Taste Press & Blog” con la stampa specializzata.

Lo stand delle Masserie didattiche a Vinitaly 2013 all'interno del Padiglione Puglia

Al via anche le iniziative delle Masserie Didattiche nell'area "Cibo & Vino".

Uno dei progetti più qualificanti della Regione Puglia è proprio  quello delle “Masserie sotto le stelle”, messo in piedi per valorizzare i luoghi dove si impara a riappropriarsi delle tradizioni, dei saperi e sapori, quei valori che hanno scritto la storia rurale della Puglia contadina.

L'edizione 2013 è fissata per il prossimo 22 giugno, quando dalle 18 in poi, dal Gargano al Salento, le masserie di Puglia apriranno aie, frantoi, stalle, forni e palmenti per la terza edizione di “Masserie sotto le stelle”, evento organizzato dall’assessorato alle Risorse agroalimentari con il coinvolgimento della rete delle Masserie didattiche di Puglia e il supporto del Movimento Turismo del Vino Puglia.

Nel corso della quattro giorni scaligera, i Vini di Puglia saranno abbinati al meglio della gastraonomia regionale.

Ogni giorno, stampa specializzata e operatori del settore saranno presi per la gola con "Laboratori Didattici", che faranno assaporare la bontà dei prodotti tipici pugliesi, rappresentativi delle diverse aree della regione, proprio come avviene nella tipica masseria pugliese, struttura ricettiva simbolo di genuinità e di gastronomia a Km 0.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner