L' identikit di Tuttofood 2017, dall'8 all'11 maggio - Le tendenze del mercato nella ricerca Ipsos

02/03/2017

L' identikit di Tuttofood 2017, dall'8 all'11 maggio - Le tendenze del mercato nella ricerca Ipsos

di Alessandra Favaro


A circa tre mesi dall'avvio dell'edizione 2017 di TuttoFood, che si terrà a Rho Fiera Milano dall'8 all'11 maggio prossimi, sono state presentate al Centro Congressi Palazzo Bovara della Confcommercio di corso Venezia di Milano le ultime novità che caratterizzeranno il Salone Internazionale dell'Agroalimentare di Fiera Milano e le tendenze del mercato che sono emerse da una ricerca che Tuttofood ha commissionato al Centro studi Ipsos.

Benessere, gusto e informazione: queste le tre linee guida cardine di Tuttofood 2017, che deve fare i conti con trend emergenti, sostenibilità, nuovi prodotti e combattere il fenomeno dell’”italian sounding”.


Tuttofood 2017: Week&Food a Milano dal 4 all'11 maggio
Durante la presentazione dell’edizione 2017 sono stati anticipati alcuni elementi cardine dell’evento a partire da un vero e proprio “fuorisalone” di Tuttofood, che coinvolgerà i locali e i ristoranti con tanti eventi dedicati al gusto. (su INformaCIBO by Saporie).

Una manifestazione dedicata agli addetti ai lavori ma che mira a coinvolgere la città di Milano e gli appassionati del cibo. Una novità, come è stato confermato durante l'incontro stampa, accolta con positività anche dagli stessi espositori.


Questo l'identikit di Tuttofood 2017
L’edizione 2017 di Tuttofood mira a consolidare i risultati del 2015, con spazi espositivi occupati al 92% oltre 2.200 buyer esteri e nuove aree.

Due, in accordo con Veronafiere: Fruit&Veg Innovation e Wine Discovery, curato da Vinitaly International Academy.

Tuttohealt, dedicato a prodotti salutistici e bio, che accoglie anche uno spazio dedicato ad approfondire il rapporto tra salute e corretta alimentazione, patrocinato dal Ministero della Salute (spazio Nutrizione) con medici e personale del settore, per favorire una giusta comunicazione e informazione sul tema.

Un altro importante focus sarà dedicato al mondo retail e GDO con progetti, momenti di approfondimento e un accordo, quello con Alleanza Cooperative Italiane - Settore Agroalimentare, che aumenta la partecipazione a Tuttofood di decisori d’acquisto qualificati da oltre 5000 coop aderenti.

Agroalimentare, falsi miti e nuove verità: l’indagine Ipsos
La ricerca "Agroalimentare, falsi miti e nuove verità: IPSOS e TUTTOFOOD mettono a confronto operatori e consumatori", che è stata presentata da Hubber Jennifer, direttore di Ipsos, ha messo a confronto le percezioni sul cibo espresse da un campione di 825 consumatori e 61 operatori del settore.

A che punto i trend individuati dagli operatori corrispondono ai desiderata del consumatore finale? Ipsos lo ha chiesto a un campione rappresentativo di popolazione italiana tra i 18 e i 65 anni.

Tra i trend individuati, la crescita dell’interesse del biologico, soprattutto verso alimenti surgelati e pronti all’uso. In decrescita il consumo di carne, indicato dal 35% dei consumatori. In calo anche oli e grassi vegetali (24%), bevande ed energy drink (21%), alcolici (18% e latticini o derivati del latte (16%). Tutte evidenze che indicano una sempre maggior interesse verso un carrello della spesa orientato verso salute e benessere, ma anche a servizio e prezzo.

Il driver principale nella percezione di qualità, richiesta dal 56% dei consumatori intervistati, sarà la regionalità, indicata dal 46% della. Interesse forte anche per sostenibilità, qiualità della preparazione ed etichettatura dettagliata (32%).


Made in Italy vs Italian sounding
Regionalità ed eccellenze locali: temi cruciali per l’Italia che ancora deve fare i conti con il fenomeno dei prodotti “italian sounding” che non sono però italiani. L’export agroalimentare nel 2016 ha reggiunto 38,4 miliardi di euro, mentre il fenomeno dei prodotti “finti italiani”tocca quota 38,4 miliardi di euro.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner