Trieste Coffee Festival in Piazza Sant'Antonio Nuovo: i segreti del caffè svelati in piazza

Sabato 25 e domenica 26 ottobre: il caffè protagonista della 1ma edizione del festival diffuso

17/10/2014

Trieste Coffee Festival in Piazza Sant'Antonio Nuovo:  i segreti del caffè svelati in piazza
Trieste 17 ottobre 2014. Sono state presentate alla stampa le manifestazioni Trieste Coffee Festival (Piazza Sant’Antonio Nuovo, 25-26 ottobre) e Io bevo caffè di qualità (Antico Caffè San Marco, 22-26 ottobre), due eventi sul caffè dedicati al grande pubblico.
Ha aperto l’incontro Massimiliano Fabian, Presidente dell’Associazione Caffè Trieste, promotrice del Trieste Coffee Festival, che ha messo l’accento sull’importanza di comunicare al pubblico le iniziative del comparto caffè e, quindi, di rendere il consumatore più consapevole riguardo alla qualità del prodotto.

Perché “diffuso”? L’evento interessa l’intera città, da Piazza Sant’Antonio Nuovo alle strade del centro, fino ai Caffè storici triestini e alla fiera TriestEspresso Expo, per la prima volta con sede ai magazzini del Porto Vecchio. Trieste Coffee Festival vuole dare un’occasione a chi ogni giorno apprezza il gusto del caffè, per piacere e per consuetudine, di scoprirne delle particolarità e degli aspetti fino ad oggi ancora sconosciuti. Alberto Polojac, membro dell’Associazione Caffè Trieste e promotore dell’iniziativa, ha dato enfasi alla necessità di fare sistema e rendere la città consapevole del proprio patrimonio. «Quello tra la città e il caffè è un binomio che ha radici molto profonde. Lo testimonia il fatto che Trieste è oggi il primo porto italiano per volumi di caffè movimentati ed è al primo posto per quanto riguarda i consumi pro-capite. Vogliamo valorizzare questo primato e per questo sono nati i progetti Trieste Città del Caffè e Trieste Coffee Festival all’interno dell’Associazione Caffè Trieste e del Trieste Coffee Cluster, esempio unico di sistema distrettuale del caffè in Italia, riconosciuto dalla Regione nel 2008». Come sottolineato in conclusione da Polojac, una parte dei fondi e del ricavato della vendita di piante di caffè ai cittadini che visiteranno il Festival, sarà devoluta all’Associazione Donatori Midollo Osseo, ADMO Friuli Venezia Giulia.

Il programma del festival, ospitato in piazza da un ampio tendone attrezzato, nei giorni del 25 e del 26 ottobre, offrirà una serie di attività ed appuntamenti interessanti non solo per i più curiosi ma anche per chi, ad esempio, svolge la professione di barista o è titolare di un locale. Sarà possibile seguire un percorso tra gli spazi gestiti dalle aziende, ciascuna con i propri prodotti e la propria specializzazione, a fianco all’esposizione di un racconto creativo della lavorazione del caffè, dalla pianta alla tazzina, per arrivare poi ad un’ampia area dedicata alle gara tra baristi. Finalmente, infatti, arriveranno in una piazza italiana alcune delle competizione tradizionalmente svolte nell’ambito di fiere o eventi di settore ma quasi sconosciute al grande pubblico. Si tratta delle gare del circuito delle associazioni SCAE (Speciality Coffee Association of Europe) e SCAA (Speciality Coffee Association of America), sotto i riflettori nella prima giornata di festival, sabato 25 ottobre: dalle 11 alle 13.30, il Campionato Italiano Latte Art e poi, dalle 15 alle 17, il campionato italiano di caffè alla turca “Cezve/Ibrik Championship”. Nel primo caso, la semifinale della competizione nazionale prevede la sfida tra professionisti del cappuccino, che devono dimostrare la propria abilità e creatività nella preparazione del cappuccino e nell’uso delle tecniche di decorazione sulla crema di latte; nel caso della gara tra esperti nell’uso di ibrik o cezve, ossia del tradizionale pentolino per la preparazione del caffè alla turca, il vincitore della tappa finale triestina si classificherà per il campionato mondiale.

Ma è Trieste a dare il via, in assoluta anteprima, alla gara “Capo in B Championship”, in Piazza Sant’Antonio domenica 26 ottobre, dalle 10 alle 11. Grazie alla collaborazione con FIPE, i baristi della città potranno sfidarsi a colpi di “cappuccino in bicchiere”, una delle modalità di consumo preferite dalla popolazione triestina. In calendario, inoltre, tanti workshop e mini-conferenze: gli appuntamenti più tecnici tratteranno la qualità del caffè verde, le tecniche di macinatura, la pulizia delle attrezzature, fino all’approfondimento sulla genetica del chicco di caffè. Gli incontri culturali e di intrattenimento saranno incentrati sulla storia e tradizione dell’espresso e sulle usanze tipicamente triestine come lo Spritz e il Caffè, che per la prima volta si incontrano in un’unica bevanda. E poi, ancora, racconti di esperienze di operatori del settore che hanno saputo trasformare una passione in un’esperienza professionale di successo.

Il secondo evento dal titolo “Io bevo caffè di qualità” è stato presentato da Alexandros Delithanassis, gestore del caffè storico Antico Caffè San Marco, che ospiterà la tappa cittadina dell’esperienza itinerante ideata dal triestino Andrej Godina, dottore in Scienza, tecnologia ed economia dell’Industria del caffè e da Francesco Sanapo, campione italiano caffetteria. Dal 22 al 26 ottobre la storica caffetteria di Trieste sarà teatro di un fitto programma volto a divulgare il consumo consapevole di caffè di qualità e l’eccellenza del made in Italy. Anche “Io bevo caffè di qualità” è sostenuto da numerose aziende del settore caffeicolo: Dalla Corte, BUNN, Asachimici-pulyCAFF, Sandalj Trading Company, Demus Spa, Mahlkönig, DM Italia, Sesamo comunicazione visiva, Antico Caffè San Marco.
www.triestecoffeefestival.org

Il progetto Trieste Città del Caffè
Cultura diffusa, passione degli operatori e un’elevata concentrazione di aziende di eccellenza: questi sono i tre elementi che fanno di Trieste il più importante mercato italiano del caffè. Un primato che affonda le sue radici in oltre tre secoli di storia. Non si tratta solo di un rito mondano e di convivialità, il caffè per Trieste diventa uno dei fattori più importanti nella crescita economica e culturale della città. Lo testimoniano le numerose istituzioni che, dalla fine dell’Ottocento e per tutto il Novecento, sorgono a supporto del comparto. La più antica è l’Associazione Caffè Trieste, fondata nel 1891 e ancora oggi punto di riferimento per gli operatori del settore. Di formazione più recente è il Trieste Coffee Cluster, Distretto del caffè, che promuove e sostiene il potenziamento di tutte le imprese che sul territorio partecipano attivamente alla filiera produttiva del caffè. Il primato del commercio e della cultura del caffè a Trieste si rispecchia nella quota di importazioni italiane che tuttora gestisce (30% circa) e nel consumo pro capite della bevanda, circa 10 kg all’anno, ossia il doppio rispetto alla media italiana.
#triestecittàdelcaffè
Trieste Coffee Festival: il programma

VENERDÌ 24 OTTOBRE
23.00 Coffee Grooves @ Colonial Cafe (fino alle 23.30 cocktail di benvenuto)

SABATO 25 OTTOBRE
10.00 – 10.40 Conosciamo Scae & World Coffee Events – a cura di Annemarie Tiemes - SCAE
11.00 – 13.30 Semifinale Italiana “Scae Latte Art Championship” (gara sulla decorazione dei cappuccini / www.worldlatteart.org)
14.00 – 14.40 La pulizia delle attrezzature a cura di Gianfranco Carubelli - Pulycaff
15.00 – 17.00 Finale Italiana “Cezve Ibrik Championship” (gara sulla preparazione del caffè alla turca con strumento tradizionale / www.ibrikchampionship.org)
17.00 – 17.40 Storia e innovazione nelle macchine da caffè a cura di Filippo Mazzoni - Cimbali
18.00 – 19.00 L'incontro di due tradizioni tipicamente triestine “Spritz al Caffè”

DOMENICA 26 OTTOBRE
10.00 – 11.00 Gara “Capo in B” Championship con i Baristi locali - organizzata in collaborazione con FIPE
11.00 – 11.40 Riconoscere la qualità nel caffè a cura di Alberto Polojac - Imperator
12.00 – 12.40 La torrefazione artigianale a cura di Franco Zerial - Guatemala Torrefazione Caffè
14.00 – 14.40 La tecnologia dell'espresso a cura di Flavio Urizzi - Cma Astoria
15.00 – 15.40 La macinatura perfetta a cura di Alberto Cocci - Mahlkonig
16.00 – 16.40 La tradizione del caffè a Trieste a cura di Fabrizio Polojaz - Primoaroma
17.00 – 17.40 Il caffè come veicolo di promozione culturale a cura di Alexandros Delithanassis - Antico Caffè San Marco
18.00 – 18.40 Viaggio al centro del chicco di Caffè – a cura di Giorgio Graziosi – DNA Analytica
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner