La “Disneyworld del cibo” spegne la prima candelina

Fico Eataly World a Bologna: celebra il primo compleanno con una serie di iniziative dal 14 al 18 novembre

di Redazione

Ultima Modifica: 09/11/2018

Fico Eataly World compirà un anno di vita il 15 novembre, un anno fa a taglio del nastro (qui su InformaCibo) c’era il premier Paolo Gentiloni e ben quattro ministri. Per ora è annunciato un saluto istituzionale da parte del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Molte cose nel frattempo sono cambiate, insomma c’è chi lo ama alla follia e chi lo boccia senza appello.

Il taglio del nastro di Fico, un anno fa il 15 novembre 2017

Saranno i vertici del Parco del cibo più grande del  Mondo ad illustrare alla stampa come sono andate le cose in questo primo anno di vita. L’avvio di Fico è stato lento, non sono mancate le critiche e come ha scritto il Corriere Bologna, nei giorni scorsi, è stato un “anno sull’ottovolante”, ma ora è tempo di consuntivi e staremo a sentire.

I dati (ultimissimi) saranno resi noti alla viglia del compleanno, ma secondo gli ultimi dati il parco -gestito da una società controllata dal gruppo internazionale di Farinetti assieme a Coop Alleanza 3.0 e al sistema cooperativo emiliano- sta arrivando alla soglia dei 3 milioni di visitatori. Anche grazie alla campagna di pubblicità sui media nazionali (con la Tv in prima fila) le cose sembrano andare meglio, ma staremo a vedere.

InformaCibo parteciperà all’incontro stampa alle ore 11 del 14 novembre nell’Arena di FICO Eataly World che di fatto apre le celebrazioni del primo compleanno di FICO Eataly World, in programma dal 14 al 18 novembre 2018.

Si farà il punto sui risultati e le prospettive di Fico, questo il programma

La mattina del 14 novemre porterà un saluto Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, e si discuterà di alimentazione e dieta mediterranea nel mondo con: Phil Kafarakis e Daniel W.Dowe, rispettivamente presidente e chairman di Specialty Food Association, ente che promuove Fancy Food New York, la più importante fiera agroalimentare del mondo.

In collegamento da Roma, il direttore generale per la Promozione del sistema Paese, Vincenzo De Luca e in collegamento da Pechino, dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese, Ettore Francesco Sequi.

Parteciperanno inoltre Tiziana Primori, amministratore delegato di FICO Eataly World; Andrea Segrè, presidente di Fondazione FICO; Alessandro Bonfiglioli, direttore generale di CAAB, Centro Agroalimentare Bologna; Andrea Cornetti, direttore generale di Prelios Sgr; Matteo Lepore, assessore al Turismo e Promozione della città del Comune di Bologna; Simona Caselli, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna; Giancarlo Tonelli, direttore di Confcommercio Ascom Bologna; Andrea Caldonazzi, dirigente Area Sviluppo Parchi Zamperla.

Intanto arrivano i primi commenti: Consorzio Tutela Grana Padano

In un nota il Consorzio Tutela Grana Padano, sottolinea che “in un anno è stato prodotto nel caseificio BO203 FICO 684 forme, due al giorno dal sabato al lunedì, lavorando 344 tonnellate di latte fresco di alta qualità sotto gli occhi dei visitatori che lo vedono così nascere”.

In una società sempre più globalizzata, dominata da social network e televisione – spiega il presidente del Consorzio, Nicola Cesare Baldrighi –, crediamo corretto e utile coinvolgere soprattutto i bambini e i giovani per far loro capire come nasce un prodotto che consumano quotidianamente”.

Il caseificio -continua la nota del Consorzio di tutela- è il punto di partenza di un viaggio che nell’area hospitality dello spazio Grana Padano racconta la storia ed il presente del formaggio, in italiano e in inglese, e accompagna il pubblico nelle degustazioni guidate”.

Condividi L'Articolo

L'Autore