“La filiera alimentare dopo Expo – Strategie d’Impresa ed esigenze del Consumatore”

di Informacibo

Ultima Modifica: 11/04/2016

TUTTOFOOD condivide conoscenza, on e offline.
TUTTOFOOD sempre più sistema di servizi a tutto campo, a supporto degli operatori ben oltre i giorni di manifestazione per 365 giorni l’anno, in tutto il biennio di “preparazione”. Ultime in ordine di tempo, due iniziative diverse ma complementari, perché puntano l’una alla cultura di settore e l’altra al business relazionale.

Attento alla filiera nel suo insieme – Sistema Agricolo, Industria di trasformazione, Distribuzione e Consumatore – TUTTOFOOD ha raccolto il testimone di EXPO 2015 per valorizzane la complessità, dalla sostenibilità e l’innovazione fino all’internazionalizzazione e il marketing: la manifestazione ritorna così a focalizzare l’attenzione sulle strategie di engagement indispensabili per mantenere alta la qualità e “l’appetibilità” dell’offerta alimentare (e del suo valore) rispetto ad altre forme di consumo.

In che modo? Per farlo promuove l’incontro “La filiera alimentare dopo Expo – Strategie d’Impresa ed esigenze del Consumatore”, che si terrà il 19 aprile dalle 10:15 presso la Sala Volta della Fondazione Stelline, a Milano. Il convegno rappresenta il momento di più alta visibilità verso stakeholder e espositori nel 2016 e sarà anche l’occasione per presentare ufficialmente Spazio Nutrizione, la nuova area espositiva e convegnistica dedicata al mangiar sano, in collaborazione con Akesios.

Come consuetudine di TUTTOFOOD, grande rilievo sarà riservato a dati e tendenze con due relazioni rispettivamente su “La crescita dell’alimentare tra opportunità e rischi”, a cura di Marco Limonta, Business insight director di IRI, ed una dedicata al comportamento del consumatore a cura di Nando Pagnoncelli, Presidente di Ipsos Italia.

Ne discuteranno: Alberto Balocco – Amministratore Delegato Balocco; Lorenzo Beretta – Direttore Commerciale Salumificio Beretta; Alberto Frausin – Amministratore Delegato Carlsberg Italia; Davide Oldani – Chef d’O; Marco Pedroni – Presidente Coop Italia; Sergio Veroli – Vice presidente FederConsumatori; Prof. Gian Vincenzo Zuccotti – Direttore Clinica Pediatrica e Dipartimento Pediatrico Ospedale dei bambini Milano, Università Statale. A delineare le conclusioni è stato invitato il Ministro per le politiche Agricole, Alimentari e forestali Maurizio Martina.

Punta invece a proiettare il valore relazionale del business ancora più online e nel mondo social l’altra iniziativa, Smart Catalog, un’offerta digitale capace di estendere il ciclo esperienziale e favorire le relazioni di business di tutti gli attori della manifestazione, ricercando, aggregando e organizzando dal web contenuti digitali multimediali b2b (video, schede prodotti, news, conversazioni sui blog e social network, articoli specializzati, immagini degli stand e dei prodotti esposti). Il tutto finalizzato a favorire la brand awareness e la continuità della lead generation tra Buyer e Supplier.

Grazie alla forte integrazione con i social media e al concept di “ricerca destrutturata” – si parte da una tipologia di prodotto per arrivare all’azienda – Smart Catalog “catturerà” una platea più ampia, mettendo a disposizione l’informazione più professionale, personalizzata, aggiornata e completa per gli operatori del settore.UI il programma

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore