fbpx

Maestro d’Arte e Mestiere MAM 2020, la cerimonia delle premiazioni all’Alma

Tutti i nomi dei nuovi 13 grandi maestri: "Mestiere del gusto e nell’arte dell’ospitalità"

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 27/10/2020

Un tributo al talento e al saper fare dei nostri grandi artigiani che rappresenta l’anima stessa dell’Italia, non vada perduto e sia trasmesso al futuro.

Con questo messaggio la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, in collaborazione con ALMA- La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, ha promosso la terza edizione di uno speciale riconoscimento, un tributo dedicato ai Maestri d’Arte italiani, attivi nelle 23 diverse categorie dell’artigianato artistico (78 Maestri nominati nel 2020): dalla ceramica alla gioielleria al legno e arredo, dai metalli alla meccanica al mosaico, dal vetro alla pelletteria alla stampa d’arte al restauro, dal teatro al tessile… Fino ai mestieri del gusto e all’arte dell’ospitalità (13 Maestri) che noi pubblichiamo qui sotto.

In quest’anno così difficile per tutti noi, e per il settore artigiano in modo particolare, Fondazione Cologni e ALMA hanno voluto responsabilmente assegnare i riconoscimenti ai nuovi MAM nel corso di una speciale cerimonia digitale, che ha avuto luogo il  26 ottobre 2020 durante l’apertura dell’Anno accademico di Alma, Scuola internazionale di cucina italiana.

Gli artefici del Bello Ben Fatto

MAM nasce per rendere pubblico omaggio alle molte “mani intelligenti”, artefici spesso silenziose e poco conosciute di tutta la “grande bellezza” che innerva l’intero territorio nazionale, e che ci fa sentire eredi non indegni della lezione rinascimentale e del suo lascito culturale e umano senza eguali.

La dichiarazione del Presidente della Fondazione Cologni

“I Maestri d’Arte raccontano un mondo dove la mano che realizza ha pari importanza della mano che crea. Perché soltanto il tocco umano può attivare il fertile dialogo tra la competenza e l’intelligenza, tra saper fare e saper creare. Il Maestro d’Arte ci aiuta ad ammantare la nostra vita di bellezza, con l’azione delle sue mani e della sua mente.Tutti noi ricerchiamo la bellezza, desideriamo accoglierla e celebrarla: è un dono che nessuno ci potrà mai sottrarre. Il MAM è un tributo di riconoscenza ai nostri Maestri, d’arte e di vita, depositari di un sapere ineguagliabile”.

Il commento del Presidente di ALMA Enzo Malanca

A fronte di queste negatività però, bisogna dire che questa pandemia qualcosa di positivo lo ha lasciato. Infatti la reazione più comune, che almeno nel nostro paese abbiamo rilevato, è stata quella di rivivere i nostri luoghi, i nostri monti, le nostre campagne, la bellezza delle nostre coste, nonché una nuova passione per la nostra cultura artigianale. A questo proposito viene spontaneo un ringraziamento a tutta quella miriade di piccoli imprenditori e artigiani, che in parte premiamo oggi, i cui sacrificio e abnegazione hanno consentito di mantenere le nostre grandi tradizioni, badando più all’affetto del proprio lavoro che al mero interesse economico.

13 Maestri dei Mestieri del gusto e Arte dell’ospitalità

Categoria: BAR E MISCELAZIONE

Baldo Baldinini

Categoria: CIOCCOLATERIA E CONFETTERIA

Davide Comaschi

Categoria: CUCINA

Alfonso Iaccarino

Categoria: FORMAGGI

Hansi Baumgartner

Categoria: GELATERIA

Paolo Brunelli

Categoria: MACELLERIA

Simone Fracassi

Categoria: NORCINERIA

Lorenzo D’Osvaldo

Categoria: OSPITALITÀ

Erminio e Rita Alajmo

Categoria: ARTE BIANCA

Davide Longoni

Categoria: PASTICCERIA

Corrado Assenza

Categoria: PIZZERIA

Francesco Martucci

Categoria: SALA

Umberto Giraudo

Categoria: SOMMELLERIE

Alessandro Scorsone

I nomi dei 78 Maestri premiati

Tutti i nomi dei 78 Maestri premiati durante la cerimonia in ordine alfabetico e per categoria, ed anche le schede dettagliate sono disponibili sul sito QUI

Aperto l’ Anno Accademico di ALMA: ricominciare nel segno della responsabilità

Tra nuovi corsi e valorizzazione dell’eccellenza artigianale e tecnologia ALMA ha inaugurato il suo XVII Anno Accademico sui canali digitali della Scuola.

Aperto l’ Anno Accademico di ALMA: ricominciare nel segno della responsabilità

 

Condividi L'Articolo

L'Autore