fbpx

Marco Profumo, nuovo presidente del Consorzio dei Vini Doc piacentini

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 28/01/2019

Marco Profumo, 41 anni, titolare con la moglie delle Cantine Mossi, è il nuovo presidente del Consorzio dei Vini Doc dei Colli Piacentini.

Profusmo succede a Giuseppe Sidoli dimessosi lo scorso mese di dicembre.

Fanno parrte del nuovo consiglio direttivo, assieme a Profumo, i vicepresidenti Elena Bonelli e Giuseppe Gaddilastri, nonché i consiglieri Giovanni Paolo Tavazzi, Gianmaria Sforza Fogliani, Chiara Azzali, Stefano Michelotti, Enrico Sgorbati, Gianfranco Rossi, Stefano Perini e Patrizio Campana. In rappresentanza di 110 soci diretti e 175 viticultori conferitori della Cantina di Vicobarone.

La dichiarazione del neo presidente Marco Profumo

«Ho accettato di assumermi questa responsabilità – ha sottolineato Profumo, nel suo discorso d’insediamento– in un momento non facile, perché credo fermamente nella necessità di avere un Ente rappresentativo e presente sul territorio che gestisca e tuteli i disciplinari dei nostri vini. Già dall’atto costitutivo del ‘86, gli scopi del Consorzio sono il controllo, la vigilanza, la protezione, la diffusione, la valorizzazione e la commercializzazione delle Doc, anche attraverso la consulenza tecnico scientifica al fine di perfezionare il livello qualitativo e di marketing delle stesse. Il Consorzio esiste per le aziende vitivinicole e grazie alle stesse; ringrazio per tanto sia le aziende di primaria importanza che hanno recentemente deciso di supportare il Consorzio con il loro ingresso, che tutti i soci che hanno confermato il loro supporto».

Tre sono i vini tipici, le vere punte di diamante, del territorio piacentino: Ortrugo, Gutturnio e Malvasia di Candia aromatica

Condividi L'Articolo

L'Autore