fbpx

Nuovo Conad “Sapori&Dintorni” Bologna verso l’apertura il 9 settembre

Confermata l’assenza di tavolini sotto al portico esterno e le insegne dovrebbero essere poco vistose

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 08/08/2021

Finalmente c’è il via libera definitivo: il punto vendita Conad di ‘Sapori&Dintorni’ -secondo quanto ha scritto il Resto del Carlinoaprirà in via Indipendenza a Bologna il prossimo 9 settembre, dopo una serie di rinvii dovuti prima ad alcuni inaspettati ritrovamenti archeologici, poi allo scoppio della pandemia.

L’ubicazione è nota a tutti da tempo, almeno dal 2018, e Informacibo partecipo’ alla presentazione (leggere qui).

Le eccellenze del territorio emiliano-romagnolo saranno in vendita nei locali dell’ex Monte di Pietà, proprio di fianco alla cattedrale di San Pietro, a un tiro di schioppo dalla Curia. Un’operazione che prima del Covid, quindi tra il 2018 e il 2019, aveva sollevato anche grosse critiche sull’opportunità di un ‘supermercatoin un edificio così storico, contro l’ingresso di Conad in via Indipendenza si erano scagliati diversi intellettuali e accademici della città, oltre ad associazioni come Italia Nostra.

La cooperativa protagonista della grande distribuzione in Italia da decenni – dell’apertura in centro se ne occupa Conad Nord Ovest – aveva risposto con chiarezza alla conferenza stampa di presentazione del punto vendita, ormai risalente a oltre due anni fa: “Non sarà un mangificio, anzi: con Sapori&Dintorni’ valorizzeremo i grandi prodotti del nostro territorio, le nostre eccellenze. E anche con la Curia ci siamo confrontati, tutto ok”. Si stanno ultimando in questi giorni gli ultimi preparativi per l’inaugurazione del 9 settembre, i dettagli saranno illustrati a breve. Quello che si sa già è che, per forza di cose, il progetto iniziale è dovuto passare da una rilettura, lo store dovrebbe essere un po’ più piccolo rispetto ai piani iniziali. Dovranno essere rispettate tutte le norme anti Covid, naturalmente, con il Green pass che con le nuove regole è in vigore da oggi, si vedrà se a settembre sarà necessario anche nei supermarket. Probabilmente non tutto quello che era previsto inizialmente partirà regolarmente, come il ristorante al primo piano. Ma su quest’aspetto e su altri – come la presenza o meno della prevista enoteca interna – chiarirà meglio la prossima conferenza stampa, per ora è confermata solo la data d’apertura.

Di sicuro il punto vendita di via Indipendenza darà lavoro a molte persone, la stima iniziale era di 60 addetti di nuova assunzione, a fronte di una spesa complessiva per il riammodernamento interno dell’ex Monte di Pietà di 3 milioni di euro. Ma anche qui, la necessità di scavi archeologici potrebbe aver fatto lievitare i costi. Dovrebbe essere confermata l’assenza di tavolini sotto al portico esterno, e come da progetto originario le insegne dovrebbero essere poco vistose.

Nel 2019 fu anche annunciata la stipula di un patto di collaborazione con il Comune per tenere puliti i muri dell’edificio. Una necessità ancora più pressante, oggi, visto che i portici di Bologna sono stati appena dichiarati Patrimonio dell’Umanità Unesco

Sapori&Dintoni Conad Bologna: “qui il meglio del Gusto made in Italy”

Non sarà solo un supermercato ma anche una ricca e nuova proposta gastronomica, con un ristorante, un bar, un’enoteca, un’area per conferenze

Sapori&Dintoni Conad Bologna: “qui il meglio del Gusto made in Italy”

Condividi L'Articolo

L'Autore