fbpx

Riso Gallo investe in Mogu, pmi italiana esperta in sostenibilità

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 18/03/2021

Riso Gallo investe in sostenibilità supportando start up innovative in questo settore. L’azienda infatti ha deciso di investire in Mogu, pmi italiana innovativa che sviluppa prodotti pienamente circolari per la realizzazione di elementi d’arredamento per interni sulla base di processi di bio-fabbricazione fungina (mycelium technology) e di riutilizzo di materia grezza a basso valore.

L’investimento, che prevede un aumento di capitale di 1,1 milioni di euro, contribuirà a sostenere i piani di crescita nel settore dei biomateriali applicati al segmento design ed architettura, puntando sull’espansione del mercato europeo, confermando anche le linee di ricerca attive nel campo dei materiali sostenibili dedicati alla moda responsabile, e nel campo alimentare per la produzione di ingredienti e cibi dall’elevato valore proteico.

“La sostenibilità per Riso Gallo nasce nei campi e si declina lungo tutta la produzione, senza trascurare la gestione sostenibile degli scarti organici di produzione”, spiega Emanuele Preve, Consigliere Delegato di Riso Gallo, che aggiunge: “In Mogu abbiamo trovato un partner importante, in grado di restituire nuova vita a materiali altrimenti inutilizzabili, coniugando innovazione e design”.

Mogu Srl è una piccola media impresa della provincia di Varese, che si trova a Inarzo. Negli anni si è distinta per una costante crescita, sia tecnologica che di dimensioni, ricevendo nel tempo numerosi premi e onorificenze, e conquistando la fiducia di clienti prestigiosi a livello nazionale ed internazionale.

L’investimento di Riso Gallo contribuirà a sostenere i piani di crescita nel settore dei biomateriali applicati al segmento design ed architettura, puntando sull’espansione del mercato europeo, e sviluppando sempre più le linee di ricerca nel campo dei materiali sostenibili dedicati alla moda responsabile, e nel campo alimentare per la produzione di ingredienti e cibi dall’elevato valore proteico.

“Questa operazione si concretizza dopo un lungo percorso di avvicinamento ed approfondimento tra le parti, ed in questo senso assume un valore ancora maggiore, gettando basi solide per un futuro di grande prospettiva”, dichiara Stefano Babbini, Ceo di Mogu Srl, che continua “Ci emerge in maniera ancor più spiccata, considerando i profili che hanno sottoscritto l’investimento, perfettamente in linea con la visione e le ambizioni tecnologiche e industriali di Mogu”.

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista