Successo alla Bit della mostra l’Arte dei pizzaiuoli napoletani Unesco

Prossimamente la mostra farà tappa a Berlino (il 6 marzo), in occasione della Fiera Internazionale del Turismo – ITB

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 12/02/2020

Una mostra per  raccontare e promuovere l’Arte del pizzaiuolo napoletano, è stato questo lo spirito che ha portato alla Bit di Milano (leggere Informacibo) le foto che illustra il percorso sociale e culturale  che ha portato all’iscrizione dell’elemento nella Lista Rappresentativa dela Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità – Unesco.

Grande interesse di pubblico nella giornata inaugurale della Mostra alla presenza dei curatori della mostra, della regione Campania e  di Alfonso Pecoraro Scanio, che è stato il vero “motore” che ha portato i pizzaioli napoletani sull’arena mondiale.

Dalla Bit la mostra nello “Spazio Campania” di Piazza Fontana

La mostra alla Borsa del turismo a Milano

Organizzata dalla Regione Campania, d’intesa con il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, e con la collaborazione della Fondazione UniVerde, dell’Associazione Verace Pizza Napoletana e dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, la mostra “L’arte dei pizzaiuoli napoletani: patrimonio mondiale dell’UNESCO” le foto, dopo la Bit,  saranno esposte presso lo “Spazio Campania” di Milano (Piazza Fontana angolo Via S. Clemente).

L’obiettivo della mostra itinerante è quello di sottolineare la vitalità e l’attrattiva dell’arte dei pizzaiuoli napoletani che da sempre stimola un turismo responsabile, sostenibile e universalmente fruibile a Napoli e in Campania, dove affondano le radici di questa secolare tradizione dalla quale ha origine la pietanza più diffusa e apprezzata al mondo, la pizza.

La pizza, da questo punto di vista, può diventare lo strumento ideale per dare impulso a una rete di valore che integra la bontà del cibo genuino con la promozione del territorio, dell’economia e della cultura napoletana e campana.

Saperi autentici e tradizione alimentare

Le immagini della mostra rispecchiano la sintesi d’eccellenza che si identifica nel saper fare tipico dell’antica arte popolare del pizzaiuolo napoletano.

Pietanza appetitosa, genuina, preparata con ingredienti semplici. In occasione dell’inaugurazione della mostra si è svolto il sorteggio, tra i partecipanti iscritti, di un corso professionale per pizzaiuolo e, a seguire, le virtù della verace pizza napoletana sono state celebrate con una degustazione, a cura dei maestri dell’arte bianca, che si è svolta la sera dell’11 febbraio presso “Ò Peperino e Milano”, pizzeria affiliata all’Associazione Verace Pizza Napoletana.

La presentazione a Madrid, in concomitanza della Fiera Fitur 2020

La mostra era già stata presentata a Madrid, in concomitanza della Fiera Internazionale del Turismo – FITUR 2020.

Prossimamente le foto della mostra “L’arte dei pizzaiuoli napoletani: patrimonio mondiale dell’UNESCO” faranno tappa a Berlino (il 6 marzo 2020), in occasione della Fiera Internazionale del Turismo – ITB.

Condividi L'Articolo

L'Autore