Turismo Enit: le nuove campagne per la promozione del turismo 2020

Ecco il Piano del turismo italiano. Mercoledì verrà presentato il Rapporto sul turismo enogastronomico italiano 2020

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 25/01/2020

Con l’anno appena iniziato si comincia a parlare di turismo con l’occhio rivolto alla Bit di Milano, da domenica 9 a martedì 11 febbraio 2020.

Una volta, tanti anni fa, gli stessi dipendenti dell’Enit, l’Ente nazionale del turismo italiano,  avevano chiesto in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Matteo Renzi di affrettare la rottamazione dell’ente e di essere accorpati all’Ice, l’Istituto per il commercio. Le parole precise erano state: «Si auspica un Suo urgente intervento in tal senso, affinché si ponga fine a questa laconica agonia dell’Agenzia che, nonostante l’impegno profuso quotidianamente da tutti i dipendenti, sta compromettendo l’immagine turistica del Paese nei confronti della stampa estera e degli operatori internazionali».  Nel frattempo la situazione è cambiata……..

Turismo 2020 con tre parole d’ordine: accessibilità, sostenibilità, innovazione

Il tempo passa, passano i governi, il Turismo che l’ex-ministro Gian Marco Centinaio aveva fatto traslocare al suo ministero delle politiche agricole, ora “che la delega al Turismo è tornata pienamente al ministero dei Beni culturali, -sottolinea con una leggera espressione polemica l’attuale sottosegretria al MiBACT- lavoreremo in modo concreto sui nodi da affrontare perché il Sistema Italia stia sempre meglio”.

Come?

“Abbiamo voluto –dice ancora la sottosegretaria– imprimere una nuova centralità al turismo italiano che rappresenta un asset economico di primaria importanza per il nostro Paese. Parliamo di quasi il 13% del Pil, secondo le stime di Banca d’Italia e secondo i dati di Eurostat con 4,2 milioni di occupati siamo leader in Europa per occupati in questo settore. Anche i primi dati sul saldo dei flussi turistici nel 2019 descrivono un anno molto favorevole per il turismo italiano con una crescita della spesa del turismo internazionale del 6,6% ed un aumento dei pernottamenti del +4,4 %. Un incremento rilevato anche dai dati sugli arrivi aeroportuali che chiudono i primi 11 mesi 2019 con un +4% di passeggeri totali, che sale a +5,8 per cento su quelli internazionali” . Questa precisazione arriva dalla  sottosegretaria al Turismo Lorenza Bonaccorsi nel corso della presentazione a Roma, insieme al presidente dell’Enit Giorgio Palmucci, del Piano annuale del turismo italiano per il 2020, la programmazione che definisce le linee guida, le strategie di azione e gli obiettivi per lo sviluppo del nostro sistema turistico.

Il piano 2020 di Enit-Agenzia Nazionale del Turismo propone l’Italia della sostenibilità, a misura dei nuovi mercati e dei nuovi segmenti. Un’attenzione particolare al mercato domestico, soprattutto rivolto alle destinazioni delle aree interne e alle piccole e medie città della cultura. I mercati in rapida crescita come l’Asia e in particolare la Cina, con i nuovi target giovani ad alta capacità di spesa, sono al centro delle nuove campagne per un turismo capace di spendere durante tutto l’anno. Verso i Paesi di prossimità Enit ha previsto campagne per la valorizzazione di nuove esperienze turistiche destinate ai viaggiatori più fedeli per creare nuove motivazioni di vacanza in Italia. Sono 480 le iniziative già previste per il 2020 dalle sedi estere di Enit di cui circa il 20 per cento orientate anche alla valorizzazione della meeting industry. Enit ha destinato il 22,7 per cento ad iniziative sui nuovi target del lusso affluent e Hnwi (High Net Worth Individual). Si punta anche al turismo slow a cui sarà riservato il 34,8 per cento delle azioni Enit e al turismo active con il 26,7 per cento delle attività. Sono oltre 40 le fiere previste nel 2020 accompagnate da specifici workshop per operatori del settore. Enit supporterà in collaborazione con il sistema Italia i protagonisti dell’industria turistica.

Innumerevoli gli eventi e celebrazioni in cantiere

Ecco le iniziative che caratterizzeranno il piano d’azione del Ministero ai beni e attività culturali e turistiche dell’anno appena iniziato.

Centenario Enit;

Turismo culturale: Raffaello, Fellini;

Dubai 2020: Connecting Minds, Creating The Future;

Giro D’Italia 2020;

World Routes Milano;

Ilgta Convention Milano;

Stati Generali della Montagna: verso Le Olimpiadi;

Anno Della Cultura e del Turismo Italia Cina;

Festa della Repubblica/Settimana della Cucina Italiana in Coordinamento con Il Maeci; Educational tour;

Festival dei Borghi.

Al centro delle nuove campagne per la promozione del turismo in Itala ci sono i mercati in rapida crescita come l’Asia, e in particolare la Cina, e si punta sui giovani, che hanno la maggiore capacità di spesa”, ha scritto l’ENIT in un comunicato.

Come parte della sua strategia per posizionarsi meglio sul mercato cinese, l’ENIT ha annunciato una serie di misure, tra cui l’apertura di nuovi uffici a Shanghai e Guangzhou, il lancio di una campagna per promuovere l’Italia su WeChat, importante piattaforma di social media cinese, e lo sviluppo di un maggior numero di voli diretti tra i due Paesi. Prenderà parte inoltre a diverse fiere in Cina per promuovere il turismo italiano.

Il presidente Enit Giorgio Palmucci

“Il turista è sempre più al centro dell’esperienza di vacanza che si basa definitivamente sulla sostenibilità, attraverso la consapevolezza che il proprio divertimento ha fatto del bene alla destinazione e non ne ha consumato la qualità ambientale, sociale ed economica. Si tratta di scelte mosse da dinamiche individuali e personalizzate, non più orientate dalla destinazione o dalla motivazione del viaggio” ha dichiarato il presidente Enit Giorgio Palmucci.

Il turista in vacanza non vuole fare solo esperienze divertenti ma imparare una certa attività, anche in maniera condivisa con i compagni di viaggio, specialmente lo sport e il turismo active diventano nuove modalità collettive per vivere il viaggio”, ha precisato il direttore esecutivo Giovanni Bastianelli.

Per scaricare il Piano Annuale Enit 2020 cliccare qui

Rapporto sul turismo enogastronomico italiano  2020

Il nuovo Rapporto a Milano mercoledì 

Si terrà il prossimo 29 gennaio l’incontro che lancerà il nuovo Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2020 di Roberta Garibaldi.

L’evento che si terrà a Milano vedrà la partecipazione di esperti del settore e del comitato scientifico.

Il Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano è uno studio di riferimento per le istituzioni e gli opertori del settore che traccia un quadro aggiornato della situazione italiana e non solo sulle tendenze di un segmento in forte crescita in tutto il mondo. Uno strumento di supporto alle decisioni di politica turistica e allo sviluppo di proposte in grado di soddisfare le esigenze del turista contemporaneo, realizzato il patrocinio di Agenzia Nazionale Turismo, Federculture, Fondazione Qualivita e Federculture e Touring Club Italiano.

Anteprima nazionale per la stampa

Mercoledì 29 Gennaio ore 15.00 UniCredit Tower Hall, Via Fratelli Castiglioni 12, Milano

L’OFFERTA

Autore e coordinatore della ricerca:
§ Roberta Garibaldi

Comitato scientifico:
§ Carlos Fernandes, Instituto Politécnico de Viana do Castelo (Portogallo)
§ Greg Richards, Università NHTV di Breda e Università di Tilburg (Paesi Bassi)
§ Marcantonio Ruisi, Università degli Studi di Palermo
§ Matthew J. Stone, California State University, Chico (Stati Uniti d’America)
Contributors:
§ Antonio Balenzano, Associaizone Nazionale Città dell’Olio
§ Clara Benevolo, Università degli studi di Genova
§ Claudia Vecchio, Sonoma County (Stati Uniti d’America)
§ Heidi Lazani, Region of South Aegean Governor’s Office Director (Grecia)
§ Jose Maria de Juan Alonso, KOAN Consulting (Spagna)
§ Mariëtte du Toit-Helmbold, destinate.co (Sudafrica)
§ Rossano Pazzagli, Università degli studi del Molise
§ Saurabh Kumar Dixit, North-Eastern Hill University, Shillong (India)
§ Wantanee Suntikul, The Hong Kong Polytechnic University (Cina)
§ Valeria Klitsounova, Belarusian Association “Country Escape” (Bielorussia)
§ Zaida Semprún, World Shopping Tourism Network (Spagna)

Contenuti:
INTRODUZIONE

L’OFFERTA. LO SCENARIO EUROPEO NEL CONTESTO ITALIANO

§ I prodotti di eccellenza
§ La ristorazione
§ Gli agriturismi
§ I musei legati al gusto
§ Le aziende vitivinicole
§ I birrifici
§ Le aziende olearie
§ Le Strade del Vino e dei Sapori
§ Le entrate turistiche
§ La consistenza e la dinamica dell’offerta eno-gastro-turistica italiana

L’INTERMEDIAZIONE
§ La presenza dell’offerta legata al turismo enogastronomico sui portali turistici regionali
§ La presenza on line delle esperienze enogastronomiche, con la collaborazione di Semrush
§ L’offerta della «destinazione Italia» nei Tour Operator stranieri
§ La vendita delle esperienze enogastronomiche online, con la collaborazione di TripAdvisor

LE OPINIONI DEGLI ESPERTI – LE BUONE PRATICHE NEL MONDO – CONCLUSIONI

LA DOMANDA – FOOD TRAVEL MONITOR 2020

Editori:
§ Erik Wolf, World Food Travel Association
Autori:
§ Roberta Garibaldi
§ Matthew J. Stone, California State University, Chico (Stati Uniti d’America)
§ Steven Migacz, Roosevelt University (Stati Uniti d’America)

Contenuti:
§ Una panoramica sul turismo enogastronomico
§ Chi è il turista enogastronomico?
§ Chi è il turista beverage?
§ L’importanza dell’enogastronomia per il turista
§ La conoscenza dell’enogastronomia da parte del turista
§ Le attività enogastronomiche durante il viaggio
§ Focus: le attività legate al beverage
§ Le altre attività svolte durante il viaggio
§ Le attività enogastronomiche come motivo del viaggio
§ Le influenze che spingono al viaggio
§ I profili psico-culinari dei turisti
§ L’impatto economico del turista enogastronomico
§ Le decisioni enogastronomiche prima della partenza
§ Le decisioni enogastronomiche durante il viaggio
§ Le influenze sociali: come i turisti influenzano e si comportano con gli altri
§ La condivisione sui social media
§ I valori personali del turista enogastronomico
§ L’effetto duraturo del viaggio enogastronomico
§ Soddisfazione, propensione al ritorno, raccomandazione
§ Focus: la Generazione Z

Condividi L'Articolo

L'Autore