Tuttofood, record di presenze allo stand Dolcitalia

5.000 presenze allo stand nei giorni della fiera. Tra gli ospiti il ministro Gian Marco Centinaio e la vice-sindaco di Milano Anna Scavuzzo

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 10/05/2019

Dolcitalia conferma il valore distintivo della formula di The Hub (leggere su Informacibo) e registra un record di presenze qualificate a Tuttofood 2019, la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage, svoltasi dal 6 al 9 maggio a Rho Fiera Milano. Un successo enorme: oltre 5.000 persone nei primi 3 giorni a conferma il ruolo leader dell’azienda che, nata nel 1993 da un gruppo di imprenditori grossisti, è il più grande Gruppo italiano di distributori sul canale impulso.

Dolcitalia The Hub, uno spazio di 600 metri quadri,  è stato concepito come “punto di snodo” del mercato con l’obiettivo di facilitare il collegamento tra industria e distribuzione in un luogo informale in cui valorizzare la collaborazione e massimizzare le opportunità di business.

The Hub è stato fulcro della manifestazione a partire dalla prima giornata quando è stato visitato dalla vice-sindaco di Milano Anna Scavuzzo e dal Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio che ha voluto sottolineare “l’importanza del ruolo di Dolcitalia per lo sviluppo del territorio e del Paese”.

“Quest’anno abbiamo ospitato 19 aziende, alcune delle quali non partecipavano ad eventi espositivi da tempo. Tra i marchi rappresentati, le prime aziende del largo consumo alimentare al mondo, con gli oltre 220 miliardi di euro di fatturato totale sviluppato, di cui oltre 7 in Italia”, commenta Stefano Raffaglio, direttore generale Dolcitalia. “Il progetto The Hub è la dimostrazione che incontrarsi e confrontarsi, anche tra realtà concorrenti, è importante per tutti gli operatori del settore. Il mercato evolve con rapidità, gli interlocutori hanno esigenze nuove e le aziende devono rispondere alle aspettative velocemente e con professionalità”.

 

Stefano Raffaglio, direttore generale Dolcitalia

“Quest’anno abbiamo ospitato 19 aziende, alcune delle quali non partecipavano ad eventi espositivi da tempo. Tra i marchi rappresentati, le prime aziende del largo consumo alimentare al mondo, con gli oltre 220 miliardi di euro di fatturato totale sviluppato, di cui oltre 7 in Italia”, commenta Stefano Raffaglio, direttore generale Dolcitalia. “Il progetto The Hub è la dimostrazione che incontrarsi e confrontarsi, anche tra realtà concorrenti, è importante per tutti gli operatori del settore. Il mercato evolve con rapidità, gli interlocutori hanno esigenze nuove e le aziende devono rispondere alle aspettative velocemente e con professionalità”.

Molte le novità di questa edizione, a cominciare dalle aziende partner tra cui spiccano la presenza delle tre più importanti aziende italiane che operano nel canale impulso: Ferrero, First Barilla e Perfetti – nonché attori internazionali quali Mars, Mondelēz, Nestlé, PepsiCo, Red Bull, solo per citarne alcuni. Dolcitalia le ha ospitate intorno allo stesso tavolo nel corso del business lunch della giornata inaugurale. “I nostri partner dell’industria e affiliati hanno riconosciuto la capacità di Dolcitalia di non fermarsi a logiche tradizionali e di saper “guardare al di là della categoria” attraverso l’ideazione di una formula che consente di interagire e confrontarsi con i diversi player del mercato in un contesto lavorativo informale ma allo stesso tempo riservato e professionale”, aggiunge Raffaglio.

The Hub come modello di confronto, quindi, perché “da soli non si raggiungono gli obiettivi e non si vince”, come sottolinea Carlo Molfetta, oro olimpico di taekwondo a Londra 2012, ospite della prima giornata insieme ad altri personaggi dello mondo dello spettacolo e dello sport come Juliana Moreira, Edoardo Stoppa, Ivan Lazzarini, Rachele Sangiuliano e DJ Ringo – quest’ultimo protagonista del dj set serale curato da Campari Academy che ha concluso la prima giornata in Fiera.

Le aziende TOP del largo consumo alimentare relatrici alla convention Dolcitalia

Durante la seconda giornata di TuttoFood, martedi  7 si è svolta la convention annuale Dolcitalia, “Back to Basics”. Il Presidente Dolcitalia Marino Lazzarini ha ricordato la strada percorsa negli oltre 25 anni dalla nascita, sottolineando la capacità del Gruppo di rinnovarsi e di intraprendere nuovi percorsi.

Stefano Raffaglio mentre tiene la relazione alla convention annuale svoltasi nello stand Dolcitalia

Concetto ribadito anche da Stefano Raffaglio, che ha parlato dell’importanza della complementarietà dei ruoli: “Tre prestigiose aziende – Nestlé, Ferrero e Mondelēz – sono tra i relatori della giornata; sono qui per lavorare insieme a noi, condividere le strategie e cogliere le opportunità offerte da una rete di affiliati capillare e qualificata come quella di Dolcitalia”.

Di innovazione ha parlato Cristina Papini, business development e marketing advisor Dolcitalia, presentando PROMO+, il nuovo portale di gestione delle attività promozionali dedicato agli affiliati e ai fornitori Dolcitalia, e di DATA+, l’ambizioso progetto di business intelligence che raccoglie i dati di sell-in e di sell-out dei grossisti affiliati. “In un canale tradizionale per definizione, l’analisi dei dati di Dolcitalia evidenzia un trend positivo: una crescita del 67% del numero delle promo online e un aumento del 56% dei fornitori che hanno scelto le promo online nei primi 4 mesi del 2019”, dichiara Papini. Dati molto incoraggianti anche per DATA+: “Grazie alla disponibilità di questi dati potremo sviluppare progetti ritagliati sulle esigenze e sulle caratteristiche di affiliati e fornitori, contribuendo alla massimizzazione dei rispettivi business”.

Il Gruppo Dolcitalia con gli ospiti della convention

Al successo della kermesse ha contribuito anche il servizio di ristorazione dello stand curato da Dolci del Paradiso – Social Cake Lab and Catering, il laboratorio di pasticceria della comunità terapeutica per persone con problemi di dipendenza dell’associazione Comunità Nuova.

Abbiamo voluto confermare il rapporto di stima ed amicizia che da anni ci lega a Don Gino Rigoldi e alla sua Onlus, –ha sottolineato Raffaglio– offrendo agli ospiti dell’Hub Dolcitalia un catering solidale e di qualità preparato da ragazzi che hanno trovato nel cibo, e nei valori positivi che incarna, una nuova dimensione”.

Condividi L'Articolo

L'Autore