Adriano Aldrovandi presidente Consorzio Pera Igp Emilia Romagna

Cambio ai vertici del Consorzio, diretto finora da Piergiorgio Lenzarini. Il Consorzio è composto da 11 Soci che rappresentano le più importanti realtà produttive dell’Emilia Romagna

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 29/05/2020

L’Assemblea del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione della Pera Igp dell’Emilia Romagna ha eletto all’unanimità Adriano Aldrovandi alla Presidenza. Cambio ai vertici del Consorzio che era diretto da Piergiorgio Lenzarini.

Voglio ringraziare di cuore Piergiorgio Lenzarinidichiara il Presidente Adriano Aldrovandiper i suoi vent’anni ai vertici del Consorzio, nel corso dei quali ha saputo consolidare la notorietà della Pera IGP Emilia Romagna sui mercati nazionali ed esteri. Stiamo vivendo una fase molto difficile della pericoltura emiliano romagnola che, come sappiamo, è la pericoltura italiana; credo che sia fondamentale oggi trovare soluzioni concrete per portare valore ai produttori attraverso tutte le strategie più efficaci da mettere in campo, dalla ricerca e sperimentazione, alla logistica, alla valorizzazione del prodotto. Mi impegnerò con energia – conclude il Presidente – per il rilancio della pericoltura emiliano romagnola anche attraverso gli strumenti che ci offre il Consorzio di Tutela che avrò l’onore di presiedere per il prossimo triennio”.

Aldrovandi modenese, produttore e agronomo, ricopre anche la carica di Presidente di Opera, il Consorzio che riunisce oltre 1000 frutticoltori per promuovere e commercializzare pere a marchio e di Fruit Modena Group, la più grande organizzazione europea per la produzione e la vendita di pere.

Il Consorzio di tutela e valorizzazione della pera Igp dell’Emilia Romagna è attualmente composto da 11 Soci che rappresentano le più importanti realtà produttive dell’Emilia Romagna.

Il Consorzio della Pera Igp ha realizzato nei vent’anni di attività un importante lavoro di valorizzazione dell’identità territoriale del prodotto attraverso campagne di promozione e comunicazione finalizzate alla riconoscibilità del marchio Igp sia in Italia che all’estero avvalendosi di CSO Italy, braccio operativo del Consorzio fin dalla sua nascita.

Ad oggi il Consorzio sta completando il Progetto di Promozione PSR che terminerà il 31 dicembre 2020 e un progetto europeo multipaese dedicato proprio ad accrescere la consapevolezza dei consumatori europei sui valori del legame prodotto/territorio.

Il Consorzio da due anni è diventato “di tutela” e svolge quindi, sempre con il supporto di CSO Italy un ruolo importante di difesa del prodotto certificato Made in Emilia Romagna dalle false identità.

Una figura di grande professionalità e prestigio quella di Adriano Aldrovandi che potrà portare sul tavolo del Consorzio Pera Igp dell’Emilia Romagna valore e competenza.

Condividi L'Articolo

L'Autore