Alberto Capatti è il nuovo presidente Fondazione Gualtiero Marchesi

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 28/02/2018

Il professor Alberto Capatti, uno dei più noti storici della gastronomia italiana, è il nuovo presidente della Fondazione Gualtiero Marchesi.

Lo annuncia un comunicato diffuso dalla Fondazione dedicata a uno degli chef più illustri del nostro paese, morto il 26 dicembre scorso.
"L'eredità di Marchesi è la storia dell'alimentazione dagli anni Ottanta ad oggi, vissuta da lui con le dita al lavoro, con la parola, con la scrittura e con la musica, e l'immediato futuro, con cui la Fondazione deve misurarsi. Questo futuro si staglia davanti a noi che abbiamo un'ombra, con i contorni della sua figura, e dobbiamo restituire a quest'ombra vita e pensiero", afferma Capatti.
"Due gli obiettivi: plasmare la nostra cultura come lui la cucina, suscitando puntualmente ammirazione e sorpresa; ampliare la sua, e ormai anche nostra, visione a tutto il sistema alimentare, senza identificarlo con le singole componenti, cuochi o piatti d'artista. Così l'ombra tornerà in vita", conclude Alberto Capatti.

FONDAZIONE GUALTIERO MARCHESI “Il bello è il buono”
Il nuovo consiglio

Presidente Prof. Alberto Capatti
Vice Presidente Prof.ssa Simona Marchesi
Consiglieri    Paola Marchesi
Guglielmo Dandolo Marchesi
Bartolomeo Dandolo Marchesi
Segretario Generale Enrico Dandolo

I Libri di Alberto Capatti
Mangiapensieri. Lessico immaginario del cibo   2017
Vegetit. Le avanguardie vegetariane in Italia: 1    2016
Figurine di gusto       2015
Storia della cucina italiana  2014
L'arte di mangiare bene e sano (Minima)  2014
Cibo identità territorio dialogo. Tipicità della piramide alimentare. Escursioni gastronomiche e culturali nella… 2014
Le parole della frutta. Storia, saperi, immagini tra medioevo ed età contemporanea  2012
Il boccone immaginario. Saggi di storia e letteratura gastronomica (AsSaggi)           2010
L'osteria nuova. Una storia italiana del XX secolo (AsSaggi)    2009
La cucina italiana. Storia di una cultura (Economica Laterza)    2005
La cucina italiana. Storia di una cultura (I Robinson. Letture)   2002
La cucina italiana. Storia di una cultura (Storia e società)          1999
Il tappeto rosso. Con dodici tavole di un Maestro del Noveento.          1995
Occhio al cibo. Immagini per un secolo di consumi alimentari in Italia.          1992
Memorie di Madame Ludovica: manoscritto anonimo fra le carte di Gustave Flaubert        

Capatti ha curato l’Autobiografia di Pellegrino Artusi (Milano 1993) e la Storia d’Italia, Annali 13, L’alimentazione (con A. De Bernardi e A. Varni, Torino 1998). È autore, tra l’altro, di L’osteria nuova (Bra 2000).

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore