fbpx

Che differenza c’è tra latte macchiato e cappuccino?

Ecco cosa distingue un cappuccino da un latte macchiato. L'ideale è provarli tutti! Anche in versione vegan con le bevande veg che regalano super schiuma.

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 31/05/2021

Entrambi spumosi e profumati, uno più dolce e abbondante, l’altro “icona” della colazione made in Italy: ma che differenza c’è tra latte macchiato e cappuccino?

Gli ingredienti sono gli stessi: latte reso schiumoso e caffè, eppure vengono presentati in modo diverso, con nomi diversi e a volte prezzi diversi. Uno nel classico bicchiere di vetro trasparente, l’altro nella tazzina per la colazione. Persino alcune le macchine automatiche del caffè propongono le due opzioni.

Ma allora dove sta la differenza tra latte macchiato e cappuccino?

Indovinate: latte macchiato o cappuccino?
  • Latte Macchiato –  In linea di massima, il latte macchiato è la versione “allungata” del cappuccino. Molto latte e proprio un’ombra di caffè, aggiunto dopo, una macchia appunto, per dare un leggero aroma e colore. Se preparato a regola d’arte, è una vera delizia e il bicchiere trasparente serve a vedere i tre strati: la schiuma di latte, una parte miscelata al caffè e una di latte. Una crema di latte deliziosa dove prevale il sapore del latte a quello del caffè.
  • Cappuccino – Il cappuccino invece è una tazza in cui si versa un espresso e si riempie poi con spuma di latte (circa 125 cc di latte). Può essere più o meno intenso ma il sapore del caffè è molto presente. Può essere decorato con la Latte Art e arricchito con polvere di cacao o di cannella. Il rapporto tra latte e caffè è di circa 1/4 di caffè nella tazze e il resto schiuma di latte montata.
  • Caffelatte – Come nel caso del latte macchiato viene servito al bar in bicchieri alti trasparenti, mentre a casa è la colazione per molti di noi, nella classica tazza di ceramica. Ha più caffè rispetto al latte macchiato e non ha la schiuma. Insomma: un cappuccino senza schiuma.

Alternative vegetali al latte per fare la schiuma

Per un cappuccino o un latte macchiato a regola d’arte senza latte potete optare per delle versioni vegetali. Alcuni latti vegetali montano molto bene, sia al bar che con il cappuccinatore di casa. regalando soffici nuvole bianche da arricchire come si vuole: caffè, cacao, miele…

Una delle bevande vegetali migliori per fare la schiuma del cappuccino invece del latte è il latte di soia. Se non vi piace il sapore, potete provare il latte di avena. Sono i due tipi di latte vegetale che montano molto bene regalando una grande schiuma. In alternativa il latte di mandorla, mentre il latte di riso non monta altrettanto bene.

L’importante, per farla montare bene, che sia latte vegetale o vaccino, è che sia freddo di frigo.

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista