La Festa del Pesce a Caorle

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 27/08/2018

A Caorle, borgo marinaro di casette colorate sul mare, a pochi passi da Venezia, dal 14 al 23 settembre torna la Festa del Pesce: i prodotti ittici locali vengono cucinati sulla spiaggia e l’arenile si trasforma in una sorta di ristorante a cielo aperto, dove poter degustare il pesce di Caorle, fritto e grigliato. La cornice è il tratto di spiaggia di Levante adiacente allo splendido Santuario della Madonnina dell’Angelo, che si erge su un promontorio sul Mare Adriatico

La manifestazione vuole valorizzare il pesce azzurro e  riqualificarlo non più come pesce povero ma come un pesce di alta qualità da rivalutare e comunicare.

Durante l’evento verrà allestito il Villaggio “Gusta Caorle”: stand dove degustare prodotti tipici a km 0, come le vongole Bio di Caorle, il vino locale, la birra artigianale prodotta a Caorle con materie prime del territorio, il formaggio e il miele di barena, caratteristico delle aree lagunari.

Sabato a cena e domenica anche a pranzo, i pescatori cucineranno il pescato che si potrà poi degustare comodamente seduti in riva al mare. Non mancheranno giochi, intrattenimenti e spettacoli musicali.

Venerdì 14 settembre ci sarà una grande novità: la serata sarà dedicata interamente alla gara gastronomica “Sardee in grea” (sardine alla griglia), che vedrà chef amatoriali e, per la prima volta, chef professionisti contendersi il podio e diversi premi (il primo classificato tra gli chef amatoriali vincerà una vacanza a Caorle e il migliore tra gli chef professionisti potrà partecipare a uno stage di 1 settimana presso un ristorante 2 stelle Michelin specializzato nella preparazione del pesce dell’Alto Adriatico).

festa del pesce caorle

Il padrone di casa e art director della manifestazione, sarà il giornalista enogastronomico Fabrizio Nonis che guiderà la giuria, composta anche da chef stellati, chef televisivi, giornalisti nazionali e locali, esperti enogastronomi che giudicheranno i piatti preparati e incoroneranno i vincitori.

Alcuni nomi presenti in giuria, e sicuramente noti agli appassionati di cucina, saranno: Moreno Cedroni, 2 stelle Michelin “La Madonnina del Pescatore”, Hirohiko Shoda RAI 1 e SKY , Max Mariola – Gambero Rosso Channel, Anna Scafuri RAI 1 e Franco Favaretto, Re del Baccalà – Ristorante Baccalàdivino.
A gareggiare saranno 40 coppie: 20 composte da chef amatoriali e 20 da chef professionisti. Ogni coppia avrà a disposizione una griglia a gas, una cassa di sardine fresche, un kit di gara (t-shirt e grembiule) ed un piatto di portata. Per la creazione di piatti unici e dal sapore in grado di colpire la giuria, i partecipanti potranno portare da casa fino ad un massimo di 7 ingredienti a piacere.

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista