Il food & beverage italiano in mostra al Bellavita Expo Londra

200 aziende espositrici e mille nuovi prodotti, l'evento è in joint venture con Cibus e Vinitaly

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 19/05/2018

La Brexit non scalfisce la voglia e l’interesse in Gran Bretagna per il beverage italiano, che con le sue eccellenze sbarcherà a Londra. al 17 al 19 giugno per il “Bellavita Expo Londra”, manifestazione che ha di recente siglato una joint venture con Cibus e Vinitaly.

Presso il Business Design Centre della capitale britannica, dove sono attesi 8.000 operatori, saranno più di 1.000 i prodotti italiani proposti per la prima volta sul mercato inglese da oltre 200 aziende espositrici.

Aldo Mazzocco, ceo di Bellavita

Siamo fieri di aver dato vita – dichiara Aldo Mazzocco, ceo di Bellavita – al primo polo internazionale del Made in Italy agroalimentare. Bellavita Expo Londra, in programma a giugno, segnerà il debutto della joint venture con Cibus e Vinitaly, che consolida la nostra volontà di valorizzare il cibo italiano nel mondo. Fondamentale e’ inoltre il supporto istituzionale dell’ICE, da sempre molto attiva nella promozione del Made In Italy all’estero”.

Obiettivo di Bellavita – prosegue Mazzocco – è quello di supportare le eccellenze del food & beverage italiano nell’individuazione dei canali più adatti per l’espansione all’estero. Educhiamo i buyer alle regionalità italiane, partendo dal territorio, passando dal prodotto e terminando infine con il produttore”. “Il Regno Unito – aggiunge Mazzocco – è la quarta destinazione dell’export italiano con 3,3 miliardi di fatturato nonostante i timori per la Brexit. É inoltre un grande mercato di sbocco per i vini italiani: i consumatori inglesi nutrono una forte ammirazione per l’Italia e sempre più turisti britannici visitano l’Italia alla ricerca di esperienze eno-gastronomiche di grande qualità”.

Nel Regno Unito, infatti, in termini di valore, l’export di vini e spumanti nel 2017 ha superato gli 815milioni di euro, con un incremento tra il 2012 e il 2017 del 51,37% . Il programma di Bellavita Expo Londra prevede numerose masterclass, seminari e dibattiti con chef stellati ed esperti del settore, che posizionano la fiera come una piattaforma di scambio e informazione sulle nuove tendenze dell’enogastronomia italiana nel Regno Unito.

Tra le novità di quest’anno figura la Bellavita Food Academy che ospiterà Il Pizza Day, una giornata interamente dedicata all’arte della pizza napoletana recentemente inclusa nel patrimonio culturale dell’Unesco, alla presenza dello chef stellato Carlo Cracco, che ha recentemente rivisitato il classico napoletano nel suo ristorante a Milano.

Danny Del Monaco, campione del mondo 2002 del Bacardi Martini Grand Prix

Sommelier e bartender in gara

Grande spazio sarà riservato anche ai vini e agli spirit grazie al Bellavita Best UK Sommelier, competizione supportata da WSET (Wine & Spirit Education Trust), The Buyer e Harpers, che vedrà 40 top sommelier di ristoranti stellati inglesi sfidarsi per il titolo di Best Italian Wine Professional. Il Bellavita Mixology Academy invece ospiterà 12 top barman internazionali pronti per duelli a colpi di shaker: i cocktail più attesi saranno quelli di Paolo Viola, già bartender all’Hotel Ritz e Master Mixologist al bar Ritorno di Londra, ora Bar Manager alla Terrazza Calabritto a Milano, e di Danny del Monaco, campione del mondo 2002 del Bacardi Martini Grand Prix.

Condividi L'Articolo

L'Autore