Il Ministro Martina propone un Ministero dell’Alimentazione

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 28/02/2018

Nella prossima legislatura ci sono tutte le condizioni perché l’Italia abbia un vero e proprio Ministero dell’Alimentazione. Proposta centrale -afferma il ministro- per lavorare su agricoltura, alimentazione e ambiente”

Vincenzo Spinosi mentre viene premiato dal Ministro Maurizio Martina a CiBus

 
Nel 2016 l’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi annunciava che “con i decreti Madia, il Ministero dell’Agricoltura prenderà il nome di Ministero dell’Agroalimentare, che è un Ministero centrale nello sviluppo e nell’identità del sistema Paese”.
Parole che però sono rimaste lettera morta.

Il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, a poche settimane dal voto del 4 marzo rilancia l’idea di un Ministero dell’Alimentazione sulle pagine del giornale on-line Huffingtonpost con queste parole:Nella prossima legislatura ci sono tutte le condizioni perché l’Italia abbia un vero e proprio Ministero dell’Alimentazione. È una delle proposte centrali – scrive Martina, – che avanziamo per continuare a lavorare al massimo sulle tre A fondamentali del futuro del Paese: agricoltura, alimentazione e ambiente. Fare nascere un Ministero dell’alimentazione, nella patria della Dieta Mediterranea (che, ricordiamo noi, è anche Patrimonio Unesco, ndr), significa prima di tutto dare la massima centralità pubblica a un tema decisivo anche per noi come quello della nostra sicurezza alimentare. Significa riconoscere il cibo come leva formidabile di protagonismo dei nostri territori e della comunità, delle nostre aziende, del nostro saper fare enogastronomico, nel paese leader delle qualità agroalimentari. È una sfida culturale e sociale prima ancora che economica e produttiva. Pensiamo a un Ministero dell’Alimentazione che abbia competenze, capacità, organizzazione e risorse per tutelare e promuovere unitariamente al massimo il made in Italy, aumentare ancora la forza dei controlli, rispondere alle esigenze delle aziende, dagli agricoltori ai trasformatori fino ai cittadini consumatori. Un’operazione di semplificazione e rafforzamento del rapporto tra lo Stato e i tanti protagonisti di questa esperienza unica che il mondo riconosce e invidia e che oggi vede riferimenti troppo frammentati in più amministrazioni e sente forte l’esigenza di coordinamento per fare squadra di fronte alle nuove insidie. Anche così vogliamo far compiere un ulteriore salto di qualità a una delle esperienze più forti e distintive del nostro Paese. Perché l’Italia può essere sempre di più la patria globale del cibo sano e sicuro. Dove agricoltura, alimentazione e ambiente diventano protagonisti essenziali di un nuovo modello di sviluppo per le persone e per le comunità”.

Un ministero dell'alimentazione per l'Italia  by Ministro Maurizio Martina su Huffingtonpost

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore