fbpx

In Puglia nuovo format per Calici di Stelle

La Puglia si presenta con un evento itinerante (dal 4 al 10 agosto) nelle più belle dimore della regione: da Monopoli a Corato, da Manduria a Supersano

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 26/07/2018

Nella settimana di San Lorenzo, a Calici di Stelle, la regione Puglia quest’anno si presenta con tante novità e un nuovo format.

Per celebrare la ventesima edizione della manifestazione, saranno quattro gli appuntamenti, dal 4 al 10 agosto, in quattro location d’eccezione su tutto il territorio pugliese: da Monopoli a Corato, da Manduria a Supersano, per un viaggio attraverso 400 chilometri di paesaggi, cultura, enogastronomia. Un vero e proprio scrigno di tesori da scoprire, con un programma ricco e articolato, che vede anche quest’anno il rinnovarsi della collaborazione con l’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia.

Le date di Calici di Stelle in Puglia:
4 agosto | Monopoli, Masseria Garrappa
6 agosto | Corato (BA), La locanda di Beatrice
8 agosto | Manduria (TA), Vinilia Wine Resort
10 agosto | Supersano (LE), Le Stanzie

Come di consueto, ogni evento vedrà la partecipazione delle oltre 60 aziende socie del Movimento Turismo del Vino Puglia, che proporranno un viaggio attraverso i principali territori vitivinicoli di Puglia. Una degustazione esclusiva che comprenderà solo i Top Wines del Consorzio, etichette di altissimo livello, pluripremiate e rinomate in tutta Italia, raccontate dai sommelier della Fondazione Italiana Sommelier Puglia.

In Puglia festeggiamo con un format completamente nuovo, che trasforma questo storico appuntamento in una vera serata di gala in compagnia dei nostri vini. – dichiara la presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia Maria Teresa Basile Varvaglione-. A partire dalle splendide location delle quattro tappe, tutte fiori all’occhiello del turismo enogastronomico pugliese, palcoscenico d’eccezione in cui cuochi, artisti, scrittori offriranno il loro contributo per far risplendere da protagonisti i vini di Puglia. Tutto questo grazie alle partnership con il Consorzio La Puglia è Servita e Buonaterra – Movimento Turismo dell’Olio Puglia, costruite e consolidate nel tempo per offrire ai viaggiatori che visiteranno la nostra bella regione un’esperienza completa e davvero indimenticabile“.

In Puglia la manifestazione nazionale Calici di stelle viene sempre declinata in un modo speciale. E anche quest’anno il nuovo format valorizza splendide location, abbina la degustazione dei vini pugliesi, che hanno conquistato una posizione di tutto rilievo nel panorama italiano, alle performance di artisti, scrittori e naturalmente di cuochi eccellenti”, così commenta l’Assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone.

Nel nuovo format di Calici di Stelle troverà spazio anche la gastronomia di Puglia

Nell’Area Evo & Food, i cuochi de La Puglia è Servita proporranno in degustazioni alcune delle migliori preparazioni del territorio, in abbinamento agli Evo dei produttori di Buonaterra – Movimento Turismo dell’Olio Puglia.

L’area Evo & Food sarà curata per la tappa del 4 agosto da Nicola Scarpelli della Taverna Le Rune (Torre a Mare – Bari), Domenico Cilenti e Andrea Firma del ristorante Porta di Basso (Peschici – FG) per la tappa del 6 agosto, Antonio Di Nunno della Locanda Di Nunno (Canosa di Puglia – BT) per la tappa dell’8 agosto e Savino Di Bartolomeo della Masseria Cimadomo (Corato – BA) per la tappa del 10 agosto.

Nell’Isola degli Evo saranno invece presenti, nelle diverse tappe: Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, Fratelli Santoro, Frisino, Masseria Garrappa, Sololio, Galantino, Taurino.

Ciliegina sulla torta di questa già ricchissima manifestazione è Calici di Stelle in Cantina, con l’apertura speciale, il 10 agosto, di alcune delle aziende socie, per accogliere visitatori ed enoappassionati con un programma di attività collaterali. Da nord a sud della regione, partecipano a Calici di Stelle in Cantina: Mazzone a Ruvo di Puglia, nella zona di Castel del Monte; Tenute Emèra by Claudio Quarta a Lizzano e Felline a Manduria nelle Terre del Primitivo. In Salento aperta Castel di Salve a Depressa di Tricase.

Puglia, Toscana e Sicilia al top per i turisti enogastronomici italiani

Nel primo rapporto sul turismo enogastronomico italiano, che traccia un quadro sul settore e delinea le tendenze di un segmento in forte crescita, la Puglia – sottolinea l’assessore al turismo, Capone – risulta la preferita insieme a Toscana e Sicilia, fra i turisti enogastronomici italiani. Ed in effetti la Puglia ha un patrimonio unico che potremo valorizzare ancora di più. L’enogastronomia è uno dei prodotti turistici, insieme a cultura, wedding, natura, sport, congressi, sul quale puntiamo“.

Un viaggio lungo il fil rouge – nel senso più letterale del termine – del vino di Puglia, alla ricerca delle radici più autentiche di questa regione, con la sua storia millenaria, i suoi usi, costumi, tradizioni.

Condividi L'Articolo

L'Autore