Beffa su Tripadvisor: il Ristorante tanto decantato non esiste

Il "re" dei siti per la ricerca di ristoranti scivola sul peschereccio fantasma

31/07/2013

Beffa su  Tripadvisor: il Ristorante tanto decantato non esiste

Milano 31 luglio 2013. Proprio all’alba del mese di agosto non deve aver fatto un bell’effetto agli utenti, italiani e stranieri, di TripAdvisor,  il “re” dei siti per la ricerca di ristoranti, apprendere che uno dei più spettacolari locali della Gran Bretagna: Oscar's, un'imbarcazione della flotta di Brixham, nel Devon, era un ristorante inesistente. Un ristorante che esisteva solo nella fantasia di chi aveva ideato la beffa.

Falsi tutti gli encomiastici commenti, messi in rete da Oscar Parrott, nome d'arte di un ristoratore anonimo con il dente avvelenato per i giudizi ("scritti dai miei concorrenti", assicura lui) postati su Tripadvisor sotto il suo locale. Unica cosa reale l'indirizzo di Brixham segnalato on line. Non una romantica bottega dove effettuare le pratiche d'imbarco per la crociera gastronomica, ma un viottolo scuro e pieno di cassonetti dell'immondizia. Dove da qualche mese, assicurano gli abitanti della cittadina britannica, arrivano ogni giorno in taxi spaesatissimi turisti per gustare i manicaretti del peschereccio che non c'è.

Per tanto tempo tutto è passato liscio.

Eppure c'erano anche dei messaggi di clienti truffati ("Attenzione, questo ristorante non esiste e le opinioni sono inventate", scriveva uno dei mancati clienti del peschereccio), prima che Tripadvisor si decidesse di togliere il ristorante dal loro sito. Sono passati due mesi.

Tripadvisor, che non è nuova a questo tipo di polemiche, ha provato a prenderla con filosofia. "Noi abbiamo fatto le nostre verifiche e ci siamo resi conto che in effetti era così cancellando subito Oscar's dalla nostra lista", dicono a Tripadvisor.

Troppo tardi? "Noi abbiamo oltre centro ispettori incaricati di scoprire e smascherare proposte e commenti inventati o inseriti magari dagli stessi interessati - si difendono ai vertici della società - ma con oltre 60 nuove recensioni al minuto che arrivano sul sito, star dietro a tutto è davvero difficile. Ci devono aiutare gli utenti segnalando subito eventuali locali a rischio. E noi verifichiamo in tempi brevissimi".

E chissà se chi aveva già prenotato la sua vacanza utilizzando la più grande comunità di viaggiatori virtuale, in queste ore non ci stia ripensando, dopo la beffa rilanciata dalla stampa sul “finto” ristorante, preparata ad hoc da un ristoratore inglese, stufo di recensioni a suo avviso inventate.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner