In Emilia Romagna Wine Food Festival dal 13 al 15 settembre

Weekend tra Parmigiano Reggiano , Lambrusco e “passiti” piacentini

12/09/2013

In Emilia Romagna Wine Food Festival dal 13 al 15 settembre
Bologna 12 settembre 2013. Terzo weekend tra Parmigiano Reggiano, Lambrusco Grasparossa e vini passiti piacentini, ma anche Fungo Porcino di Borgotaro IGP, Prosciutto di Parma e tartufo, per il Wine Food Festival, che offre da venerdì 13 a domenica 15 tre nuovi appuntamenti: “Parmigiano Reggiano in mostra nelle terre di Canossa” a Bibbiano (Re), la 46a Sagra dell’Uva e del Lambrusco Grasparossa a Castelvetro (Mo) e la terza tappa del Valtidone Wine Fest a Nibbiano (Pc), con protagonisti i vini piacentini passiti e da dessert.

Proseguono “Autunno in Val Taro, a tavola con il Porcino”, con la Fiera del Fungo di Borgotaro IGP, il Festival del Prosciutto di Parma e, nel ferrarese, la 34a Sagra del Tartufo di Sant’Agostino. Tutte le informazioni su eventi e prodotti e i pacchetti soggiorno dedicati del Wine Food Festival si trovano sul sito ufficiale http://www.winefoodfestival.it/.


Bibbiano festeggia il re dei formaggi

Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, è considerata dagli storici (ma soprattutto dalle credenze popolari) la culla del Parmigiano-Reggiano (non a caso è l’unico paese al mondo che ha un monumento al Parmigiano-Reggiano e un assessorato dedicato). Negli stands alimentari allestiti in centro sabato e domenica si potrà assaggiare -e acquistare- Parmigiano Reggiano di diverse stagionature, ma anche Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia, vini, salumi tipici, formaggi, torta di riso, gnocco e polenta fritti, e si potranno ammirare e comprare manufatti di artigianato artistico. Tra le iniziative in programma, sabato 14, al Caseificio Scalabrini (via San Michele 1, Ghiardo, ore 10), visita guidata ai “Prati Stabili” (formazioni erbacee che non hanno subito il dissodamento), con l’inserimento, in appositi transetti, di oltre 63 erbe/essenze per poterne apprezzare la bellezza e il profumo, e successiva degustazione di Parmigiano. Una nota curiosa: alle 10 di domenica 15 settembre, nell’Area Imprese Alimentari, avverrà la consegna di una punta di Parmigiano a tutti i neonati di Bibbiano.

A tutto Lambrusco a Castelvetro

Castelvetro, cuore della produzione di Lambrusco Grasparossa, rende omaggio per il quarantaseiesimo anno al suo nettare, celebrato per tutto il weekend con tante iniziative nei cortili e nelle piazze del centro storico, fino ad arrivare a La Corte in via Sinistra Guerro, dove si potranno gustare i vini dei produttori locali, abbinati ai tipici prodotti gastronomici modenesi. “La Vetrina delle Sagre dell’Unione Terre di Castelli” offrirà in degustazione e vendita i prodotti agroalimentari tipici della zona della Valle del fiume Panaro, dallo Zampone agli insaccati, i prodotti da riscoprire come il vino Festasio (riconosciuto anche come il Lambruschino di Cavria) e la Birra artigianale, i “calzagatti” (primo piatto preparato con polenta gialla insaporita da pomodoro, fagioli borlotti e pancetta croccante), l’Aceto Balsamico Tradizionale e il Nocino, le confetture di Ciliegia Moretta, la Frutta Fresca, la Torta Barozzi, i Ciacci di farina di castagne (ottenuti da un impasto semisolido di farina ed acqua, lasciato riposare e poi cotto su apposite piastre), i prodotti a base di lavanda e i borlenghi (simili ai ciacci, ma con l’aggiunta di albume d’uovo, oppure olio o latte, nell’impasto). Inoltre saranno in mostra e in degustazione anche i prodotti della Condotta Slow Food di Vignola, dai vini a fermentazione spontanea ai formaggi e carni di Vacca Bianca Modenese, ai salumi di Mora Romagnola. La scacchiera di Piazza Roma sarà trasformata in un’Osteria tipica, con assaggi e degustazioni.

Vini piacentini dolci e passiti in mostra a Nibbiano

Dal vino modenese per antonomasia ai nettari passiti e da dessert del piacentino, con la terza tappa del Valtidone Wine Fest a Nibbiano (Pc), sabato 14 e domenica 15 settembre. Si comincia sabato sera, con la degustazione enogastronomica guidata di vini autoctoni e prodotti tipici, ospitata all’interno del suggestivo Borgo Mulino Lentino. Domenica si entra nel vivo nel borgo medievale, con le degustazioni guidate a cura di sommelier professionisti di vini passiti, da dessert e da meditazione del piacentino, abbinati alle produzioni del territorio, dal “Batarò” (sorta di pane ovale e lungo, dolce o salato, fatto con una pasta simile a quella della pizza, croccante fuori e tenero dentro), alla Coppa Arrosto, dalla Treccia di Trevozzo ai Tortelli con le ortiche. Vasta esposizione vinicola e di prodotti tipici. Su prenotazione, visite guidate all’antico Borgo di Nibbiano.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner