fbpx

Poche calorie, tanti benefici: il cacao superfood da bere in tazzina

Una startup italiana, Live Better, ha ideato il primo e unico espresso di puro cacao, da gustare al bar oppure tra le mura domestiche, Chokkino

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 17/02/2020

“Relegato” in passato come dolce classico per San Valentino, o per golosi, oggi il cacao è anche ingrediente gourmet, viene considerato un vero e proprio integratore (se assunto puro e senza zucchero in dosi precise e ultimamente si candida pure a diventare una valida alternativa al caffè. La startup italiana Live Better infatti ha ideato un modo smart per poterne consumare di più: Chokkino, il primo e unico espresso di puro cacao, da gustare al bar oppure tra le mura domestiche.  Si chiama Chokkino è come un caffè, ma 100% cacao e conta solo 19 calorie. Il cacao impiegato è biologico, fairtrade, ricco di antiossidanti e coltivato in Repubblica Dominicana
. Il modo più sano per gustare questo prezioso alimento e sfruttare le sue virtù.

Insomma, ma quale “peccato di gola”: oggi il cacao è riconosciuto come un superfood, può essere consumato in modo che non abbia troppe calorie, e apporta preziosi nutrienti, in particolare benefici per il sistema cardiovascolare.  Non solo: fin dal passato il cacao era ritenuto anche un potente afrodisiaco. La leggenda comincia nel 1500 in Messico dove l’imperatore azteco Montezuma per avere più vigore nel suo harem, si dice bevesse 50 tazze al giorno di xocoatl, l’antenata della cioccolata. La reputazione afrodisiaca del cacao si diffuse poi in Europa grazie all’uso euforizzante della bevanda durante le feste alla corte del Re Sole. E in Italia? Il grande seduttore Giacomo Casanova usava la cioccolata per disinibire le sue amanti e regalare istanti paradisiaci di piacere. Persino il vate Gabriele D’Annunzio, rinomato amatore, consumava cioccolato per i suoi poteri afrodisiaci prima dei suoi incontri amorosi.

Negli ultimi anni il “cibo degli dei” e i suoi derivati sono stati oggetto di numerosi studi scientifici che hanno dimostrato come il cacao sia dotato di proprietà salutistiche grazie soprattutto alla presenza di antiossidanti di natura fenolica.  Il cacao puro contiene minerali come ferro, magnesio, fosforo, potassio, e calcio.  Se si aggiunge il fatto che contiene poco sodio, lo rende particolarmente indicato per chi svolge regolarmente attività fisica.

 Il cacao in polvere naturale inoltre contiene moltissimi antiossidanti:  è una delle sostanze naturali più ricche di polifenoli in grado di combattere i radicali liberi . Ha funzione anche tonica grazie alla teobromina, una sostanza stimolante che agisce a livello del sistema nervoso centrale. Più puro è, più qualità mantiene.

Grazie alla feniletilamina inoltre stimola la produzione di endorfine. Infine il cacao è l’unico alimento in natura che contiene l’anandamide, la molecola della beatitudine, una sostanza prodotta anche dalle nostre cellule cerebrali che agisce sui meccanismi della soddisfazione e del piacere.

Il cioccolato quindi è fonte di piacere non solo per il palato, ma anche per la mente.

Ma quanto possiamo mangiarne? A causa dell’alto contenuto calorico, la scienza consiglia di limitarne il consumo a solo 6 grammi al giorno, circa un quadratino di cioccolato rigorosamente fondente.

Ultima curiosità: grazie all’ossido nitrico il cacao aumenta la vasodilatazione, migliorando l’apporto di sangue e ossigeno a tutti i nostri organi. Cos’altro agisce aumentando la vasodilatazione? La famosa pillolina azzurra: il Viagra. D’altro canto Chris Kilham, il grande ricercatore di piante medicinali definito dalla CNN “l’Indiana Jones della medicina naturale” ci spiega che “in natura ci sono molte sostanze che aumentano la libido e la funzione sessuale, ma solo il cacao promuove la chimica mentale dell’essere innamorati”.

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista