Premiati a Roma gli Ambasciatori del Gusto Doc Italy

Tra i premiati il pizzaiolo Gino Sorbillo e Davide Merlino dell'azienda Lumaca Madonita, “ambasciatore del gusto italiano nel mondo”

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 29/05/2019

Sì è svolta nei giorni scorsi a Roma, nelle sale del Campidoglio, la premiazione degli Ambasciatori del Gusto Doc Italy, per valorizzare le eccellenze del Made in Italy, dall’agroalimentare alla moda, dall’arte all’artigianato, dal turismo alla cultura, dal giornalismo alla ricerca e per finire allo sport.

L’iniziativa, come ogni anno, è promossa dall’Associazione nazionale Doc Italy, presieduta da Tiziana Sirna. Gli Ambasciatori Doc Italy, -come sottolinea una nota degli organizzatori- sono insigniti di questo riconoscimento per il loro Amor Patrio, per la passione, la dedizione, l’impegno con cui svolgono il proprio lavoro, ognuno nel settore di competenza. «Un esempio – dichiara la presidente Sirna per noi tutti. La loro etica, la loro morale, l’attaccamento ai propri territori e alle loro tradizioni li porta “naturalmente” con le loro vite a promuovere il Made in Italy, le sue eccellenze e l’identità nazionale».

Gli Ambasciatori premiati sono stati ben centouno

Un momento della cerimonia in Campidoglio

Ne citiano alcuni del settore ristorazione e dell’agroalimentare. Per la Pizza Campania il pluripremiato, Gino Sorbillo, per le Pizzerie centenarie il maestro Salvatore Grasso, per la Innovazione nella pizza Giuseppe Vitiello, per l’Accoglienza Campania il maître Dario Duro, per le pizze fritte Napoli la pizzaiola Lella Gallifuoco, per la Pasticceria Campania il maestro Dario Santarelli, “per l’attività imprenditoriale legata alla valorizzazione del made in Italy”, Giuseppe Patti della pizzeria Sardasalata di Licata e la Sommelier romana, Chiara Giannotti.

Per la città di Palermo si è pregiato del sigillo, “l’Altramente cuoco – Gusto senza Glutine”, Davide Merlino

Il giovane Davide Merlino mentre viene premiato

Tra i premiati spicca un giovane siciliano, Davide Merlino che da qualche anno ha dato consistenza ad un sogno, quello di allevare Lumache.

Merlino con cura, pazienza e ostinazione ha dato vita all’ azienda Lumaca Madonita, la più grande in Italia. Divenuto responsabile marketing di questa creatura, qualche tempo fa ha voluto mettersi in gioco e lanciare il cuore oltre l’ostacolo, unendo la sua professione ad una grande passione suscitata anche dal fatto di dover mangiare senza glutine: la cucina. Da qualche anno Merlino con il suffisso di: Altramente Cuoco – Gusto senza Glutine, si “diletta” ad interpretare la lumaca a modo suo. Insomma dal produttore al cuoco, senza fare fermate. Una passione quella di Davide che oggi, dopo questo pregiatissimo sigillo di Ambasciatore, assume un valore ancora più importante.

Un piatto a base di Lumache ideato da Davide Merlino

Dopo la premiazione Merlino ha dichiarato

«Certo se mi avessero detto qualche anno fa – ha dichiarato Davide – che attraverso la consacrazione di un sogno, poi avrei fatto di una mia passione, addirittura l’ambasciatore nel mondo, non ci avrei creduto minimamente. Oggi raccolgo una responsabilità, ma lo faccio con grande, immenso, piacere; perché credo fortemente che la nostra cucina sia straordinaria e i nostri prodotti qualitativamente insuperabili. Cercherò attraverso la mia professionalità di rafforzare tutto questo, sia in Italia che in giro per il mondo».

Condividi L'Articolo

L'Autore