Settembre Gastronomico a Parma: programma 2019

Un calendario ricco di eventi, dal 1 al 29 settembre, per celebrare le filiere della Food Valley

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 29/07/2019

Dal 1° al 29 settembre, a Parma sarà tempo di “Settembre Gastronomico”: per un intero mese, la città ducale, indiscussa capitale italiana della Food Valley e UNESCO Creative City of Gastronomy, ospiterà una serie di iniziative ed eventi uniti dal fil rouge del cibo. Cibo inteso in senso lato: non solo un richiamo all’universo del gusto ma anche identità culturale profonda, fatta di tradizioni, di savoir faire e di arte, come testimoniano i riferimenti presenti, ad esempio, nel Duomo, nel Battistero e nella Biblioteca Palatina del Complesso della Pilotta. Puntando sull’appeal del food come leva di marketing territoriale, “Settembre Gastronomico” vuole contribuire alla promozione del brand Parma ed essere uno step nel percorso di avvicinamento al 2020, quando Parma sarà Capitale Italiana della Cultura.

“Settembre Gastronomico” è inserito nella cornice delle attività di Destinazione Turistica Emilia

Un progetto corale espressione del sistema agroalimentare parmense. A renderlo possibile è l’alleanza virtuosa tra Istituzioni e realtà a vario titolo impegnate nella promozione della cultura gastronomica locale. La kermesse è promossa dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma UNESCO City of Gastronomy, con la regia di Parma Alimentare e dell’associazione “Parma, io ci sto!”. Main partner di “Settembre Gastronomico” sono i Consorzi di Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, espressione di due prodotti Dop ambasciatori nel mondo dell’eccellenza del made-in-Italy, e aziende in rappresentanza di altre quattro filiere di territorio. È il caso di Barilla, il brand più celebre al mondo nel settore della pasta, nonché primo player in Italia per i prodotti da forno, primo in Europa per i sughi e primo nel Nord Europa per i pani croccanti; di Mutti e Rodolfi, che portano avanti l’arte della coltivazione e della trasformazione del pomodoro da industria; di Delicius Rizzoli, L’Isola d’Oro, Rizzoli Emanuelli e Zarotti, eredi della tradizione delle conserve ittiche a Parma. A completare questo quadro è Parmalat, player di livello globale nella filiera del latte. Main sponsor di “Settembre Gastronomico” sono BMW ed Esselunga.

Il 3 settembre la Cena dei Mille ne centro storico di Parma

Ad aprire idealmente “Settembre Gastronomico” sarà la suggestiva “Cena dei Mille”. Martedì 3 settembre il centro storico di Parma si trasformerà in un ristorante gourmet sotto le stelle. Ad allietare i mille ospiti attesi sarà un menu studiato dagli chef di Parma Quality Restaurants, il consorzio che riunisce 28 ristoratori di Parma e provincia, considerati la migliore espressione della cucina di territorio. Al loro fianco una rappresentanza di ChefToChef Emilia-Romagna Cuochi, che riunisce i 50 migliori chef della Regione: ne fanno parte gli stellati Massimo Spigaroli, che ne è anche il Presidente, Isa Mazzocchi, Andrea Incerti Vezzani e Daniele Repetti. L’ospite più atteso della Cena dei Mille 2019 sarà chef Norbert Niederkofler, legato da un profondo affetto a Parma: qui, infatti, nel 2017 la sua filosofia etica e sostenibile “Cook The Mountain” è stata premiata da Michelin con la terza stella. La “Cena dei Mille” avrà uno scopo benefico: si stima che saranno almeno 20.000 gli euro raccolti a favore dell’Emporio Solidale di Parma attraverso l’evento. Biglietti disponibili in prevendita sul circuito VivaTicket. Sponsor tecnici della serata saranno il Consorzio di Tutela Vini Colli di Parma Doc, Acqua Panna-S. Pellegrino, Ceretto, Veuve Clicquot e Luigi Bormioli e Bormioli Rocco.

Bistrò Parma: ogni settimana avrà un tema: si inizia con l’Oro Rosso di Parma (dal 1° all’8 settembre)

Per tutta la durata di “Settembre Gastronomico”, da domenica 1° settembre a domenica 29 settembre, sarà attivo sotto i Portici del Grano, in Piazza Garibaldi, il Bistrò Parma: uno spazio dove foodie e turisti in arrivo in città avranno la possibilità di assaggiare i prodotti simbolo del made-in-Parma agroalimentare, nelle proposte gourmet firmate da Parma Quality Restaurants. Non solo: il Bistrò Parma sarà anche l’area che ospiterà eventi per promuovere la cultura di prodotto.

Ogni settimana avrà un tema: si inizia con il pomodoro,  l’Oro Rosso di Parma (dal 1° all’8 settembre), si prosegue con il Prosciutto di Parma DOP (dal 9 al 15 settembre) e con le alici a Parma (dal 16 al 22 settembre), per concludere il tutto con il binomio Parmigiano Reggiano DOP e pasta (dal 23 al 29 settembre). Trasversale a tutte le settimane sarà la filiera del latte. Tra gli appuntamenti in area Bistrò più attesi, merita una segnalazione l’esposizione dedicata alla coltivazione e alla moltiplicazione delle varietà di pomodoro, curata dall’azienda agricola Podere Stuard. Al tema della biodiversità si aggancerà anche il Consorzio del Parmigiano Reggiano Dop, che proporrà un focus sulle diverse razze di bovina da cui proviene il latte con cui viene prodotto il Re dei Formaggi: è il caso della bianca modenese (presidio Slow Food) e della rossa reggiana. Il Consorzio del Prosciutto di Parma Dop presenterà un progetto artistico di valorizzazione del territorio realizzato dagli studenti del Liceo Artistico Toschi; sarà anche protagonista di un momento leisure, con Bruno Vanzan, tra i più rinomati bartender al mondo, impegnato nel proporre cocktail che si sposino bene con finger food a base di Prosciutto di Parma DOP. “L’Acciuga d’Argento” sarà invece il nome del concorso promosso dalle aziende del network “Le Alici a Parma” (Delicius Rizzoli, L’Isola d’Oro, Rizzoli Emanuelli, Zarotti): a sfidarsi saranno foodie e appassionati di cucina, chiamati a interpretare con creatività le alici come ingrediente in cucina. Oltre a un Pasta Party in Piazza Garibaldi, per celebrare uno dei piatti simbolo di italianità a tavola, Barilla organizzerà una cena, con proposte con protagonista la pasta sospese tra tradizione e innovazione: a firmare il menu sarà chef Roberto Conti, del Ristorante “Parmigianino” del Grand Hotel de la Ville. Parmalat, infine, sensibilizzerà gli ospiti di “Settembre Gastronomico” sull’importanza di una sana colazione, partendo da cappuccino e succo di frutta, e sul problema dell’intolleranza al lattosio.

Le allieve dell’Alma durante la Notte del Lievito Madre sotto i Portici del Grano a Parma

Protagonista in area Parma Bistrò sarà anche ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, che promuoverà due masterclass per approfondire due interessanti trend nel mondo dell’enogastronomia: la prima dedicata al mondo dell’aperitivo, con Stefano Venturelli, Hospitality Manager di ALMA, e Luca Govoni, docente di storia e cultura della cucina, che indagheranno le origini storiche e culturali di un rito tutto italiano. La seconda, curata da Ciro Fontanesi, Coordinatore ALMA Wine Academy, sarà focalizzata sul mondo del thè.

Tutte queste attività avranno un corollario benefico: per l’intera durata di “Settembre Gastronomico”, infatti, Parma Bistrò promuoverà una campagna di sensibilizzazione sul tema delle necessità alimentari delle fasce più deboli del tessuto cittadino, raccogliendo donazioni e alimenti a favore di più enti benefici.

E poi ancora (su Informacibo): Giardini Gourmet, Open day in azienda e visite ai Musei del Cibo, Laboratori didattici Giocampus e gli eventi lungo la Via Emilia.

****

A Parma dal 1 al 29 settembre, per celebrare le filiere della Food Valley

Tra gli highlight del programma, la “Cena dei Mille”, il Parma Bistrò, “Giardini Gourmet”, Open day nelle aziende e visite ai Musei del Cibo, la Verdi Street Parade e Laboratori del gusto per i più piccoli. “Settembre Gastronomico” è il risultato della collaborazione tra Istituzioni parmensi e operatori del settore agroalimentare.

“Settembre Gastronomico a Parma”: per celebrare la Food Valley

Condividi L'Articolo

L'Autore