Tornareccio Regina di Miele, una “special edition” il 26 e 27 settembre 2020

Un’edizione che consacra definitivamente il Comune abruzzese di Tornareccio e il suo miele protagonisti a livello nazionale

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 28/07/2020

La rassegna abruzzese del Miele 2020.

Sarà un’edizione diversa, pensata per avvicinare ancora di più i consumatori alle mille sfaccettature del mondo del miele. Un’edizione che consacra definitivamente Tornareccio e il suo miele protagonisti a livello nazionale.

Si svolgerà puntualmente anche nel 2020 la rassegna gastronomica Tornareccio Regina di Miele, promossa dal Comune di Tornareccio: appuntamento sabato 26 e domenica 27 settembre con un evento che, in ossequio alle disposizioni anticovid, avrà un volto diverso ma non per questo meno coinvolgente.

La parola a Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio

Con questa edizione – preannuncia Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio – da un lato abbiamo voluto dare continuità ad un evento vincente, ormai punto di riferimento per tutto l’Abruzzo e, dall’altro, ideare due giornate che consentano una fruizione in totale sicurezza. Aver ottenuto una sezione locale del premio nazionale Giulio Piana, poi, è motivo di orgoglio, che in qualche modo ripaga anni di sforzo promozionale del nostro miele e di tutto il nostro territorio. Grazie di cuore all’Osservatorio Nazionale del Miele e all’Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo. E grazie a quanti si coinvolgeranno in questa nuova, appassionante edizione”.

Protagonista indiscusso il dolcissimo il miele di Tornareccio

Nei due giorni i visitatori avranno la possibilità di degustare il miele e acquistarlo direttamente nelle aziende. Così, quanti verranno a Tornareccio parteciperanno ad una sorta di “expo diffuso”, con i produttori che apriranno le loro porte per condurre ciascuno alla scoperta dei mille prodotti dell’alveare, proporre degustazioni, realizzare visite guidate, animare momenti di conoscenza e raccontare la loro passione per una tradizione che caratterizza da sempre Tornareccio, la sua economia e la sua società.

La premiazione de “I grandi mieli d’Abruzzo”

Nella giornata di domenica ci saranno eventi che arricchiranno il programma, a partire dalla premiazione del concorso nazionale “Tre Gocce d’Oro 2020 – Grandi mieli d’Italia” intitolato a Giulio Piana, che si svolge da quarant’anni a Castel San Pietro Terme (Bologna) ed è promosso dall’Osservatorio Nazionale del Miele: a Tornareccio si svolgerà la premiazione de “I grandi mieli d’Abruzzo”, la nuova sezione speciale del concorso realizzata in collaborazione con il Comune di Tornareccio e l’Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo, che si affianca a quelle dei mieli millefiori, biologici, di Sicilia, di Puglia e slow. In questo modo, Tornareccio si consacra ancora di più protagonista nazionale del mondo del miele grazie alla sezione locale del più prestigioso e autorevole premio italiano di settore. Nella stessa giornata, altri eventi animeranno il paese, in particolare il centro storico, con un percorso didattico e di approfondimento che coinvolgerà i visitatori.

E non mancheranno, poi, iniziative legate al Miele in Cucina o alla Comunità Slow Food degli Apicoltori Nomadi di Tornareccio, costituitasi l’anno scorso.

Condividi L'Articolo

L'Autore