Vini rossi italiani da provare (e regalare) a Natale - InformaCibo

Vini rossi italiani da provare (e regalare) a Natale

Da nord a sud dello Stivale per scoprire una selezione di rossi nostrani da regalare e gustare nel corso delle feste

di Simone Pazzano

Ultima Modifica: 01/12/2022

Un regalo perfetto per l’amico appassionato, una bottiglia diversa dal solito per il menu di Natale, un’idea da condividere con gli amici durante le tante cene delle feste. Il vino italiano è sempre un’ottima scelta, ma nel periodo natalizio lo diventa ancora di più. Le prossime settimane rappresentano infatti un’ottima occasione per provare il meglio della produzione vitivinicola nostrana.

Dall’Alto Adige alla Sicilia, dalle immancabili Piemonte e Toscana, passando per il Friuli, Lombardia e Sardegna. E poi ancora Sardegna, Veneto e molto altro… In quest’articolo abbiamo raccolto una selezione di vini rossi italiani di qualità, che vanno incontro a tutti i gusti e a tutte le tasche. Un elenco utile per fare e farsi un buon regalo e per godere al meglio delle gioie della tavola natalizia.

Buon viaggio di scoperta!

Barthenau Vigna S. Urbano Pinot Nero 2018 – Tenuta J. Hofstätter (Alto Adige)

Barthenau Vigna S. Urbano

Il Pinot Nero Barthenau Vigna S. Urbano di Tenuta Hofstätter è l’espressione di un Cru prestigioso collocato nel cuore dell’area vocata della tenuta Barthenau in Mazon, dove una parte delle viti hanno oltre 65 anni di età. Affinato in piccole botti di rovere, al palato è un vino ben bilanciato nelle componenti e convincente per un’acidità elegante, tannini ben integrati ed un’eccezionale concentrazione aromatica. Ottimo da abbinare con carni rosse, selvaggina e formaggi. (prezzo online: 62,00 euro)

Sant’Antimo Doc Cervio – Poggio Il Castellare (Toscana)

Cervio Il Castellare

Un vino rosso che viene vinificato in acciaio con macerazione sulle bucce di 10 giorni, poi affinato per 24 mesi in tonneaux francesi di media tostatura e ancora 4-6 mesi in bottiglia. 100% Cabernet Franc, è un vino soave, ma piccante, dai sentori di macchia mediterranea e timo, piccoli frutti neri tra cui il ribes, con bocca succosa e persistente e tannini vellutati; un vino straordinario, che trova la massima espressione accanto a carni rosse alla griglia, brasati e selvaggina. (prezzo al pubblico: 25,00 euro)

Synthesi Aglianico del Vulture Doc – Tenuta Paternoster (Basilicata)

Aglianico del Vulture Paternoster-Synthesi

Rosso rubino offre un fragrante bouquet fruttato di mora, mirtillo, bacche di sottobosco e di pepe. Al palato è asciutto e vellutato con tannini ben rilevati, di grande armonia e persistenza gustativa. Questo vino è capace di sintetizzare al meglio un territorio vitivinicolo affascinante come il Vulture e il suo vino più celebre, l’Aglianico. Ottimo con tutte le preparazioni di selvaggina, carni rosse e formaggi stagionati. Il vino giusto per iniziare a scoprire la Basilicata del vino e una realtà storica come Paternoster. (prezzo online: 11,90 euro)

Refosco del Peduncolo Rosso Doc – Zorzettig (Friuli)

Refosco Zorzettig

Un vino dal colore rosso rubino carico, firmato Zorzettig. Da abbinare alle costine d’agnello all’aglio di Resia e patate di Godia, al prosciutto cotto di Sauris e a formaggi stagionati, sella di capriolo con composta di mirtilli. Caratterizzato da un profumo vinoso, con note fruttate che richiamano il lampone e l’amarena. Il gusto è pieno e robusto con una moderata tannicità che sostiene il vino nella fase d’invecchiamento. Nasce da uve Refosco dal peduncolo rosso in purezza. Un vitigno autoctono friulano, già famoso nel 1700 e certamente riconoscibile come la migliore varietà friulana a bacca nera. (prezzo online: 21,75 euro)

Filai Lunghi Nobile di Montepulciano Docg – Fattoria della Talosa (Toscana)

Filai Nobile di Montepulciano

Il Filai Lunghi Nobile di Montepulciano Docg è un vino avvolgente, caratterizzato da un brillante color rubino donate dalle uve 100% Sangiovese altamente scelte che ne conferiscono potenza e persistenza. Perfetto con una succosa tagliata di manzo al lardo di colonnata, un carré di agnello con carciofi e animelle, della carne di cinghiale in umido con cipolle e funghi pioppini e un primo come le pappardelle al sugo bianco di cinta senese. Un vero pranzo della tradizione. (prezzo enoteca: 42,00 euro)

Bricdelbaio Langhe Nebbiolo Doc – Ca’ del Baio (Piemonte)

bricdelbaio

Nebbiolo importante, maturato in grandi botti in rovere di Slavonia per almeno 12 mesi. Le uve 100% Nebbiolo danno vita a un vino elegante e raffinato, con il suo caratteristico color rosso granato, al naso delicatamente fruttato. Ricorda i piccoli frutti di bosco e la confettura di lamponi. In bocca è secco, caldo, armonico, di persistenza piacevolmente tannica. Il Langhe Nebbiolo “Bricdelbaio” di Ca’ del Baio si sposa perfettamente ai piatti della tradizione piemontese, dalla carne cruda battuta al coltello ai tagliolini al ragù di carne. Si addice anche alle carni alla griglia e al roastbeef o ai formaggi di media stagionatura. (prezzo enoteca: 19.00 euro)

Scarnocchio Amarone della Valpolicella Classico Riserva Docg – Monte Del Frà (Veneto)

Amarone Scarnocchio_Monte del Frà

Scarnocchio Amarone della Valpolicella Classico Riserva Docg di Monte del Frà rappresenta la forza di un “cru” che nasce in alta collina nei diciotto ettari terrazzati di Scarnocchio, a Fumane (Verona). I vigneti dove crescono le uve utilizzate per questa Riserva traggono vantaggio dalla collocazione a 350/400 metri s.l.m., dalle escursioni termiche dovute alla vicinanza delle Prealpi e dal terreno tufaceo, argilloso e calcareo. Il risultato è un Amarone di profondo carattere, di colore rosso rubino carico con riflessi granati. Al naso è intenso e complesso, con note di frutta gialla quale pesca e albicocca, ciliegie sotto spirito, prugne e liquirizia, e ancora fiori secchi appassiti, tabacco e spezie come il pepe nero. In bocca si presenta elegante, tannico e avvolgente. È ottimo con secondi piatti a base di selvaggina e formaggi stravecchi, eccezionale anche come vino da meditazione. (prezzo online: da 50,00 euro)

Sobi – Bentu Luna (Sardegna)

Sobi Bentu Luna

Un rosso di Sardegna da vecchie vigne allevate ad alberello, interpretazione sorprendente del territorio e della cultura contadina millenaria dell’entroterra sardo. Le varietà che lo compongono sono in prevalenza Bovale sardo, Cannonau e Monica. Di colore rubino, al naso rivela sentori intensi e complessi, una ricchezza olfattiva definita e persistente: i frutti rossi si alternano a note speziate e aromatiche che ricordano la macchia mediterranea, soprattutto il mirto. In bocca risulta morbido e avvolgente, l’alcol è perfettamente dosato perché bilanciato da una vena di freschezza che scandisce il sorso e da un finale sapido. L’abbinamento consigliato è con carni rosse arrosto o alla griglia. (prezzo online: 31,00 euro)

Contessa di Radda Chianti Classico Docg 2019 – Geografico Piccini 1882 (Toscana)

Chianti Contessa di Radda

Il Contessa di Radda, fiore all’occhiello del Geografico, vanta una storia ultradecennale che la rende oggi un’etichetta di prestigio nell’Olimpo del Chianti. Il Contessa è un vino che custodisce la grande tradizione vitivinicola tramandata dai viticoltori locali del Geografico. Floreale e fruttato con note fresche di ciliegia e lamponi, in bocca questo vino si presenta elegante e piacevolmente speziato, prima del finale morbido e luminoso. Si abbina magnificamente con la pasta al ragù di cinghiale, cacciagione e formaggi stagionati da condividere in famiglia. (prezzo online: 12,39 euro)

Pinot Nero Aristos 2020 – Cantina Valle Isarco (Alto Adige)

pinot nero aristos

Novità dell’autunno per Cantina Valle Isarco è il Pinot Nero Aristos, primo rosso che entra a far parte della linea di punta della cantina. Annata 2020, è prodotto in sole 2mila bottiglie, ed è un vero e proprio Pinot Nero di montagna: elegantissimo, l’altitudine a cui vengono allevati i vigneti regala un frutto ben definito, che racconta di ciliegia in primis, con tocchi di lampone e susina matura e solo un piccolo accenno di spezie calde. Un vino agile, super versatile negli abbinamenti, che nel suo essere un Pinot Nero “diverso” dimostra tutta la sua anima da fuoriclasse. (prezzo al pubblico: 19,80 euro)

Riviera del Garda Classico Groppello Doc – Sincette (Lombardia)

Groppello_Sincette

Di colore rosso rubino brillante, il profumo del Riviera del Garda Classico Groppello Doc ricorda frutti di bosco rossi con leggeri sentori di rosa appassita e viola sul finale. Fresco e morbido all’assaggio, dalla piacevole acidità e con una buona persistenza, è un vino che si esprime al meglio abbinato a crudité di mare e di terra come ostriche e tartare di manzo. (prezzo online: 19,00 euro)

Bolgheri Rossi – Le Macchiole (Toscana)

Bolgheri Rosso Doc

Un giovane classico. Imbottigliato per la prima volta con la vendemmia 2004, questo vino rosso è l’espressione più pura e diretta del territorio di Bolgheri secondo Le Macchiole. Rosso di grazia e intensità, gioioso e facile da bere: un vino che non rinuncia a materia e complessità e che si dimostra molto versatile anche negli abbinamenti a tavola. Perfetto con carni rosse e formaggi. (prezzo enoteca: 22,50 euro)

Erse Rosso Etna Doc – Tenuta di Fessina (Sicilia)

Erse Rosso Etna Doc

Rotondo e speziato, Erse Rosso racconta una storia antica legata ad una vinificazione etnea “artigiana”, dove per centinaia di anni la bacca rossa è stata miscelata con quella bianca, un matrimonio tra varietali indigeni. Questo vino affina in bottiglia per almeno 12 mesi. Di colore rubino chiaro, al naso presenta note di more selvatiche, coriandolo, chiodi di garofano, pimento e pepe rosa. (prezzo enoteca: 19 euro)

Condividi L'Articolo

L'Autore

Giornalista

Curioso prima di tutto, poi giornalista. E questa curiosità della vita non poteva che portarmi ad amare i viaggi e il cibo in ogni forma. Fotocamera e taccuino alla mano, amo imbattermi in storie nuove da raccontare.