Arriva a Foggia la “Festa della Pinsa”

Il nuovo concept made in Foggia, una via di mezzo tra la pizza romana e quella napoletana, è nato da un’idea di Federico Carrozzino e Maria Sepe

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 14/03/2019

Avete mai assaggiato la pinsa? Per soddisfare la vostra curiosità l’appuntamento è fissato per martedì 19 marzo, a partire dalle 19.30, da Zeus, pinseria, hamburgeria e vineria inaugurata lo scorso dicembre nel centro di Foggia, in corso Vittorio Emanuele II 116.

Per chi non potrà esserci vi spieghiamo cos’è la pinsa.

È una via di mezzo tra la pizza romana e quella napoletana, caratterizzata da una forma ovale e spessa circa due centimetri, leggera e croccante all’esterno e morbida all’interno.

Un regalo per la festa del papà

L’idea è di Federico Carrozzino e Maria Sepe, due giovani imprenditori che credono nell’eccellenza e nelle novità e il 19 marzo lo si potrà degustare gratuitamente un trancio.

«Zeus è il padre degli uomini e degli dei ed è per questo che, in occasione della festa del papà, abbiamo pensato di offrire a tutti le nostre pinse», racconta Federico, foggiano classe ’82, che dopo aver studiato per un paio di anni Economia alla “Cattolica” di Milano, ha maturato diverse esperienze in Ungheria, in Austria e in Friuli Venezia Giulia, per poi tornare al sud e avvicinarsi al mondo della ristorazione.

«Zeus si ispira ai locali, piccoli e accoglienti, che ho visto a Budapest; in quaranta metri quadri abbiamo 24 posti a sedere. Inseguiamo l’eccellenza, sia nel servizio che nella selezione dei prodotti, perché crediamo nella qualità» spiega Federico, affiancato in questo progetto dalla moglie e compagna di vita Maria, sempre sorridente e gentile, assai affabile con il pubblico grazie ad anni di esperienza nel mondo dell’abbigliamento. «Il campo della ristorazione è molto stimolante, sono felice di vedere la mia famiglia unita in un progetto e credo davvero che Zeus sia quello giusto», afferma Maria, classe ’84, anche lei foggiana.

La carta di Zeus annovera non solo pinse – se ne contano ben venti, ognuna con il nome di una divinità greca – ma anche hamburger, rigorosamente di Fassona, e taglieri accompagnati da un’accurata selezione di birre artigianali e vini prevalentemente locali, con una finestra sul Friuli per le bollicine. E grazie a Barberix, l’efficiente barbecue per interni, è possibile preparare tutto questo in un locale così piccolo senza emanare fumi e odori.

Ad arricchire l’offerta c’è anche la dispensa con la linea di conserve alimentari “I fiori dell’orto”, firmata dallo chef Domenico Cilenti, che si può acquistare per ripetere le ricette a casa.

Zeus è il primo concept in città ad avvalersi della collaborazione di FoodLink, network di idee intorno al cibo che crea progetti innovativi di comunicazione nel settore food, come ad esempio la 1^ Social Dinner di Capitanata, Io Regalo la Puglia e l’Athenaeum Tour.

«Abbiamo deciso di lavorare con il team di FoodLink perché crediamo che in ogni campo sia importante scegliere l’eccellenza», ribadiscono Federico e Maria, che invitano tutti alla “Festa della Pinsa” in programma martedì prossimo.

Condividi L'Articolo

L'Autore