fbpx

Assoenologi, si è concluso a Venosa (Pz) il 74° Congresso nazionale

Due annunci della ministra Bellanova: 28 milioni per la promozione del vino nel mondo e una Cabina di regia permanente per il vino

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 02/11/2019

A Venosa, in provincia di Potenza, si è appena concluso il 74° congresso nazionale Assoenologi.

Il giornalista Bruno Vespa, ha guidato gli ospiti, istituzioni locali ed esperti del settore, nel talk sul tema: “Il vino, elemento di cultura, turismo, economia, sviluppo”. Vespa ha dialogato con la ministra alle Politiche agricole, Teresa Bellanova.

Bellanova 28 milioni per la promozione del vino nel mondo

Il primo annuncio della ministra: “Posso dare qui una notizia: il Ministero ha completato l’istruttoria per l’assegnazione dei fondi per la misura OCM vino promozione. Si tratta del sostegno per oltre 68 milioni di euro di 13 progetti delle imprese, a cui destiniamo quasi 28 milioni di euro di fondi per l’annualità 2019/2020. Ora è importante che anche le Regioni completino il lavoro. Questi fondi sono decisivi e le aziende hanno dimostrato negli anni di saperli sfruttare al meglio per consolidare o aprire nuovi mercati. Il vino italiano diventa anche così uno dei migliori ambasciatori del nostro Paese nel mondo”.

Noi dobbiamo aiutare i produttori a fare produtto di qualità, non montagne di carta”, ha detto Bellanova illustrando l’impegno del ministero: “Deve aiutare i produttori, garantendo semplificazioni, affinché gli stessi possano conquistare mercati”. Sui dazi imposti dagli USA: “Il danno più grande lo fanno ai cittadini americani, che vengono privati di prodotti di altissima qualità come i nostri”. Il nostro export – ha spiegato il ministro – vale 42 miliardi di euro, il settore del vino rappresenta il 50% di questa cifra, ma abbiamo anche 100 miliardi di concorrenza sleale. Per questo dobbiamo fare squadra, la nostra biodiversità non esiste in nessun altro Paese al mondo”.

La ministra Bellanova: Cabina di regia permanente per il vino

“Vogliamo avere uno strumento” ha affermato la Ministra, “che dia risposte più forti al settore, coinvolgendo tutti i protagonisti di questa storia di successo e consapevoli che anche nel vino ci sono molte criticità da affrontare. Ad esempio siamo stabilmente il primo produttore al mondo di vino, come facciamo a vincere anche la sfida del valore? Tanto è stato fatto, se penso soprattutto a quanto vino del Sud oggi parta per i mercati internazionali con bottiglie che portano il nome del territorio d’origine.

Come possiamo fare meglio? Voglio annunciare qui la nascita entro l’anno di una Cabina di regia permanente per il vino al nostro Ministero. Deve diventare il luogo dove progettare il futuro di questa filiera strategica, dove vogliamo raccogliere proposte e tradurle in risultati per le aziende. Perché questo è il nostro compito“. Queste le parole della Ministra Teresa Bellanova pochi minuti fa da Venosa intervenendo al 74* Congresso Assoenologi, nel corso del dialogo con Bruno Vespa.

Condividi L'Articolo

L'Autore