Campagna Europea su frutta e verdura Dop e Igp

di Redazione

Ultima Modifica: 11/10/2018

All’insegna del messaggio “L’Europa firma i prodotti dei suoi territori prosegue il programma di attività, la campagna europea di comunicazione e promozione dei prodotti a marchio Dop e Igp.

L’iniziativa, finanziata dall’Unione europea e dalla durata triennale, è finalizzata alla promozione della frutta e della verdura Dop e Igp e ha lo scopo di ribadire l’importanza dei marchi europei tutori del consumatore grazie ai prodotti d’eccellenza e di alta qualità.

L’attività riguarda l’Asparago Verde d’Altedo Igp, la Ciliegia di Vignola Igp, la Pesca e la Nettarina di Romagna Igp, l’Insalata di Lusia Igp, la Pera dell’Emilia Romagna Igp, il Radicchio Rosso di Treviso Igp e Variegato di Castelfranco Igp e il Radicchio di Chioggia Igp.

Attività di promozione si svolgeranno nel prossimo mese di novembre

Le azioni di comunicazione -afferma una nota dei promotori- saranno svolte con il sostegno dei Consorzi di tutela presso le maggiori catene della grande distribuzione  organizzate con giornate di formazione e animazione nelle principali città italiane in differenti periodi in funzione della stagionalità dei prodotti a partire dal mese di maggio fino alla fine dell’anno. Ai consumatori sarà dato modo di partecipare a eventi di promozione in cui si potranno degustare diversi piatti preparati con i prodotti a marchio Dop e Igp. Il progetto prevede anche una campagna online di promozione su siti specializzati di cucina e gastronomia”.

La campagna “L’Europa firma i prodotti dei suoi territori”, avendo un carattere multi paese – riguarderà anche sette prodotti certificati provenienti da Francia e Spagna in modo da completare il progetto in Francia e Germania, gli altri due Stati in cui la campagna di comunicazione è attuata.

La campagna è finanziata dall’Unione Europea e per la parte italiana dai Consorzi della Pera dell’Emilia-Romagna (capo fila del progetto), dell’Asparago Verde d’Altedo Igp, della Ciliegia di Vignola Igp, della Pesca e la Nettarina di Romagna Igp, dell’Insalata di Lusia Igp, del Radicchio Rosso di Treviso Igp e Variegato di Castelfranco Igp e del Radicchio di Chioggia Igp.

Condividi L'Articolo

L'Autore