Come farsi assumere in Cantina (e come assumere la persona giusta)

L’assunzione in cantina è il tema del workshop delle Donne del Vino e Winepeople Wine2Wine 2019: appuntamento a verona lunedì 25 novembre alle 15.45. I consigli degli esperti

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 22/11/2019

Come assumere la persona giusta in cantina e come farsi assumere? È il tema che verrà trattato durante il workshop di Wine2wine 2019 (Verona, lunedì 25 novembre, ore 15,45) promosso dalle Donne del Vino (associazione senza scopi di lucro che promuove la cultura del vino e il ruolo delle donne nella filiera produttiva del vino) con WineMeridian-WinePeople. L’obiettivo è di dare indicazioni utili alle cantine che hanno bisogno di persone di talento e vogliono capire come selezionarle ma anche a chi vorrebbe lavorare nel mondo del vino e non ha ben chiaro come presentarsi.

Il colloquio di assunzione diventa teatro: ecco cosa NON fare

La prima parte interamente curata da Wine People è composta da 5 pièces teatrali scritte da Fabio Piccoli e recitate da Massimilla Serego Alighieri. Situazioni paradossali che mettono alla berlina i principali errori dei candidati: curricula troppo lunghi e dettagliati, eccessiva fiducia nei titoli accademici quando invece conta soprattutto ciò che si sa fare nel concreto, poca padronanza delle lingue estere, insufficiente consapevolezza dei propri punti di forza e di debolezza. Elementi che Lavinia Furlani e Andrea Pozzan commentano con precisione rimandando gli approfondimenti al loro manuale “Talenti per il vino. Manuale pratico sul recruitment per le aziende del vino”.

Il processo che porta all’assunzione

La seconda parte riguarda “l’assunzione fai da te” cioè i consigli pratici destinati a chi deve scegliere fra decine di candidati, quello più adatto alla propria cantina. Si tratta di assunzioni per i ruoli intermedi: wine hospitality, front office turistico, addetti al commerciale.
Non vengono presi in esame i metodi per selezionare i manager e i top manager, un’attività per la quale servono recruiter professionisti come quelli che lavorano a WinePeople e quindi difficilmente può essere fatta senza ausili esterni.

Come assumere la persona giusta in cantina

Le 10 regole d’oro per assumere nel vino presentate a Wine2wine scaturiscono da un lavoro condiviso che somma l’esperienza “sul campo” di Donatella Cinelli Colombini, presidente nazionale delle Donne del Vino e produttrice con due cantine in Toscana, con quella di recruiter professionisti svolta da Lavinia Furlani e Andrea Pozzan.
L’assunzione “fai da te” effettuata dal wine manager direttamente va vista come un processo che ha un antefatto nell’analisi dei bisogni aziendali e prosegue definendo il profilo della persona da trovare. La selezione vera e propria avviene sulla base dei CV e poi dei colloqui. Infine trova una verifica nel periodo di prova.

Il decalogo dell’assunzione perfetta

Quelle che seguono sono le 10 regole di WineMeridian-WinePeople per la selezione del personale in una cantina:

  1. Analizzare i bisogni e i progetti aziendali
  2. Job description: ruolo, mansioni e competenze tecniche (hard skills) della persona da assumere
  3. attivare i canali di ricerca
  4. screening ragionato delle candidature in base agli elementi chiave
  5. Colloqui di assunzione: veloce presentazione dell’azienda, ascolto e osservazione del candidato
  6. valutazione degli hard skills – competenze tecniche anche attraverso test specifici (inglese)
  7.  Valutazione dei soft skills: motivazione, capacità di relazione e di risolvere i problemi, flessibilità, autonomia, autostima, flessibilità, entusiasmo ….
  8. valutazione comparativa fra i candidati
  9.  Scelta e trattativa economica
  10. Assunzione e verifica nel periodo di prova

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista