fbpx

Dallo zucchero al miele: al via il primo progetto europeo di multifiliera bio per la biodiversità

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 27/12/2021

Parte dall’Italia il primo progetto europeo di multifiliera bio a tutela della biodiversità, grazie all’alleanza tra due storiche realtà emiliane: Coprob Italia Zuccheri, unica azienda italiana nel settore saccarifero, e Conapi-Mielizia, il consorzio nazionale apicoltori Bio più grande d’Europa che riunisce 600 apicoltrici e apicoltori con oltre 100mila alveari in tutta Italia.

Alleanza per un’economia sostenibile

coprob zuccheri

Le due aziende hanno lanciato il progetto “Dallo zucchero al miele”, che partirà nel 2022 con obiettivi triennali.

Lo scopo è attivare sinergie e programmi comuni sulla biodiversità, rivolti alla tutela degli insetti impollinatori e in particolare delle api, salvaguardando sia le tecniche agricole che il reddito dei bietivoltori di Coprob.

Leggi anche: Come fare una bomba di fiori per aiutare le api

Erbai fioriti e barbabietole da zucchero

Inoltre, l’accordo prevede una rinnovata gestione agronomica: Coprob – Italia Zuccheri, che tutela oltre 7mila aziende agricole, distribuirà ai propri soci aderenti al progetto un sovescio realizzato da Carla Import Sementi con piante mellifere, a partire dalle semine 2022.

L’uso mirato di miscele per erbai fioriti – da utilizzare nelle rotazioni con la barbabietola da zucchero – sarà funzionale a diversi scopi: migliorare la resa e la qualità della coltura principale, sostenendo la  fertilità del suolo a lungo termine. E poi assicurare l’allontanamento dei parassiti  che aggrediscono le bietole e favorire, con le loro fioriture, la produzione di abbondante nettare per le api, facilitando così i bottinamenti e migliorando l’immagine estetica delle  terre coltivate.

Leggi anche: Come aiutare le api

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista

Giornalista specializzata in turismo e itinerari enogastronomici