“Gola Gola Festival” invade le piazze e le vie di Piacenza

“Piacenza -dice il sindaco Patrizia Barbieri- ha un patrimonio agroalimentare incredibile e gli ultimi dati sul turismo ci danno ragione”

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 07/06/2019

Pronti, partenza, via. Inizia oggi, 7 giugno Gola Gola Festival targato Piacenza, il festival dedicato al tema del cibo che per tre giorni consecutivi – fino a domenica 9 giugno – trasformerà la città in un palcoscenico di eventi a cielo aperto.

C’era tutta la Piacenza che conta nei giorni scorsi in Municipio alla presentazione del programma che vede tra i sostenitori, le associazioni dei commercianti, la diocesi di Piacenza, Confindustria Piacenza, Conad, che proprio in città l’anno scorso aveva fatto tappa il Grande Viaggio Insieme, Coldiretti, Consorzio Piacenza alimentare, l’Iren, Consorzio salumi Dop piacentini, Grana Padano, oltre alla regione Emilia Romagna, Via Emilia, Camera di commercio Piacenza e il Comune di Piacenza che fa da capofila di tantissimi altri.

Il ricco programma è stato presentato dal sindaco Patrizia Barbieri, insieme all’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi e alla organizzatrice dell’evento, Emanuela Dallatana.

Sfatiamo subito una favola -dice il sindaco Barbieri- Gola Gola non è di Parma, è di Piacenza”. E di rincalzo Giampietro Comolli, piacentino Doc e grande esperto di vini aggiunge, lapidario: “Diciamo pure che Piacenza ha rubato Gola Gola a Parma e vuole tenerselo ancora per tutti i prossimi anni”.

Come Informacibo aveva scritto nei giorni scorsi il festival è nato a Parma tre anni fa ma ora Piacenza lo ha “calamitato” a sé ed ora punta a farne un vero e proprio Festival di richiamo nazionale e internazionale.

Un logo speciale per Piacenza all’interno del brand “Destinazione Emilia”

Piacenza -dice il sindaco- ha un patrimonio agroalimentare incredibile e gli ultimi dati sulla presenza turistica ci danno ragione: sono triplicati gli arrivi per le attrattive artistiche e per i nostri prodotti agroalimentari Dop” e ad Informacibo aggiunge: “stiamo anche preparando uno speciale “logo” di immagine che utilizzeremo all’interno brand “Destinazione Emilia” ci contraddistingue commissionato. Destinazione Turistica Emilia, Il nuovo soggetto pubblico di promozione e commercializzazione turistica che mette in campo una regia di marketing a 360 gradi per i territori di Piacenza, oltre che di Parma e Reggio Emilia.

«Uno degli obiettivi del festival è quello di fare cultura su un tema che vede il cibo come filo conduttore di una narrazione che parte dai prodotti e coinvolge le persone e il territorio» ha sottolineato, nel presentare il programma, Emanuela Dallatana.

Un momento della presentazione in Municipio a piacenza

Ora l’obiettivo di Gola Gola Festival è chiaro, puntare sulla “Foodcations”, la nuova frontiera che unisce “food” e “vacations”: un’indagine della Coldiretti in materia ha svelato come ormai un terzo della spesa turistica è dedicata al cibo. Cultura e tradizioni dei luoghi visitati sembrano essere i driver delle scelte nella ricerca delle esperienze e Gola Gola festival vuole valorizzare proprio la cultura enogastronomica con l’ invito ad assaporare il territorio, con piatti tipici e prodotti di eccezionale qualità, dai 3 salumi Dop ai vini e contribuire così a far conoscere sempre più anche oltre i confini dell’Emilia Romagna le eccellenze piacentine.

Un’inaspettato aiuto in questo senso è arrivato da “Striscia la notizia” che ha dedicato un servizio proprio al lancio di Gola Gola.

Ma è solo guardando al programma della manifestazione che si capisce e si scopre l’alto livello dell’evento piacentino.

QUI tutti il programma

I titoli di alcune iniziative: Birre in festival, Kids Lab Extra, Food Books e la Notte Bianca

Tre giorni tra enogastronomia, libri, musica e riflessioni su scienza e sostenibilità. Oltre 100 gli eventi che arricchiranno il centro cittadino per scoprire i prodotti del territorio e assaggiare le creazioni degli chef, in un viaggio tutto Made in Piacenza.

Luoghi, percorsi, scoperte: la città accoglie il pubblico del Gola Gola Festival offrendogli i suoi gusti ma anche le sue meraviglie. Palazzi, Chiese, eventi, camminate, degustazioni, per soddisfare tutte le attese di chi arriva a Piacenza pronto a perdersi nelle sue molteplici bellezze.

Gola Gola Food and People Festival si apre venerdì con Tinto alias Nicola Prudente

Piazza Cavalli a Piacenza

L’inaugurazione ufficiale di Gola Gola Food and People Festival si svolgerà venerdì 7 giugno alle ore 17 nel centro di Piacenza, in Piazza Cavalli, affascinante luogo d’incontro della città.

Ci sarà un presentatore d’eccezione il bravo Tinto alias Nicola Prudente, conduttore radiofonico e televisivo italiano, nonché autore di programmi.

Nel palco di piazza Cavalli, ci sarà un vero e proprio “Food Network”, un luogo di storie, appuntamenti, culture, idee diverse ed esperienze per parlare del cibo nel tempo in cui viviamo.

……. e i tanti appuntamenti

Percorso di…Vino: un itinerario alla scoperta dei vini piacentini, in una via che si veste per l’occasione con le etichette storiche dell’Aicev (Associazione Italiana Collezionisti Etichette del Vino).

Il Cibo dei Pellegrini, all’interno del programma “Chiese, palazzi, eventi, percorsi, scoperte – la diocesi di Piacenza e di Bobbio”: un percorso a piedi guidato alla scoperta di chiese del centro città, poste lungo il tratto cittadino della via Francigena, alcune delle quali solitamente chiuse al pubblico. In cinque di queste tappe sarà possibile assaggiare il cibo dei pellegrini, appunto.

E poi “La via del sale a Piacenza” perché ad esempio non tutti sanno che Piacenza è una capitale mondiale della conservazione del cibo. e che Piacenza è stato crocevia e mercato sul fiume Po, delle vie del sale da Genova, La Spezia, Venezia. La Via Francigena, la via Postumia, la via Romanica passavano per Piacenza. E per la prima volta una degustazione comparata, con l’abbinamento alimentare, e l’assaggio comparativo fra più sali di origine diversa aiutarà il pubblico a capire, e imparare anche, come usare il sale quotidianamente.

La presenza con degustazioni ed eventi del Consorzio salumi Dop piacentini all’interno dello stand della regione Emilia Romagna (leggere).

L’impegno di Iren in due appuntamenti da non perdere

Salotto del Festival, in Piazza Duomo: Sabato 8 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 18.00, è in programma l’incontro dal titolo “Il futuro del pianeta passa dalla plastica: riciclo e sostenibilità” cui Iren parteciperà insieme ad Assografici. Una chiacchierata per spiegare come dalla raccolta differenziata si arriva al riciclo della plastica e di come l’industria del packaging si sta attrezzando per ridurre l’impatto ambientale dei propri prodotti.

Domenica 9 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 18.00, è previsto un talk show proposto da Iren sul tema “Contro lo spreco di cibo: progetti sociali e consigli dello chef”. Iren illustrerà i progetti relativi alla lotta allo spreco alimentare in corso nei vari territori in cui opera l’azienda. Verrà inoltre coinvolto uno chef che darà alcuni utili consigli per il riutilizzo dei cibi in cucina.

Un sabato notte tutto da gustare

Una notte bianca per vivere il festival fino in fondo. Sabato 8 giugno è la notte più lunga del festival: la città non dorme e accompagna il pubblico tra musica, spettacoli, buon cibo, negozi aperti, locali da scoprire. Una grande festa nel cuore di Piacenza.

Spettacolo di Gianluca Impastato e a seguire DJ set by Ema Stokholma.

Gola gola card

La Gola Gola! Card ti permette di avere vantaggi e facilitazioni all’interno del festival, sostenendo al contempo l’impegno e le attività della Caritas di Piacenza. Costo 5 euro.

Le aree tematiche di Gola Gola Festival Piacenza

Condividi L'Articolo

L'Autore