Il caffè italiano candidato a Patrimonio Unesco

Un incontro presso la Camera dei deputati martedì 3 dicembre

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 02/12/2019

Il caffè italiano tradizionale si candida a Patrimonio immateriale dell’ Unesco. Dopo il dibattito di ieri a Napoli (leggere la notizia qui sotto e presto la cronaca sarà su queste pagine) un incontro si svolge martedì 03 dicembre dalle ore 13,00 alle 14,00 presso la Camera dei Deputati. A seguire pranzo al Bar Giolitti, in Via Uffici del Vicario, 40.

Introduce

On. Maria Chiara Gadda (IV) XIII Commissione Agricoltura

Presentazione del progetto

Giorgio Caballini di Sassoferrato, Presidente del Consorzio di Tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale

che interverrà sul tema: Stato dell’arte e prossime iniziative della candidatura

Luca Fabbri

Testimonianza

Massimo Cerulo

Sociologo – Università degli Studi di Perugia

Intervengono

On. Filippo Gallinella (M5S)

Presidente XIII Commissione Agricoltura

On. Federico Fornaro (LEU)

Capogruppo LEU Camera dei Deputati

On. Franco Mandato (Lega)

già sottosegretario Mipaaf 

On. Flavia Piccoli Nardelli (PD)

già Presidente VII Commissione Cultura

On. Roberto Pella (FI)

Vicepresidente vicario ANCI

On. Luca De Carlo (Fdl)

Segretario XIII Commissione Agricoltura

Il caffè napoletano patrimonio Unesco?

Lunedì 2 dicembre 2019 a Napoli Convegno internazionale “I patrimoni culturali immateriali, tra rito e socialità” (ne parleremo presto su Informacibo)

Il caffè napoletano patrimonio Unesco?

 

Condividi L'Articolo

L'Autore