La Marca del distributore piace sempre di più ai consumatori

Al via MarcabyBolognaFiere, il Salone organizzato BolognaFiere in collaborazione con l'Associazione Distribuzione Moderna

di Redazione

Ultima Modifica: 16/01/2019

Ci siamo. 16 gennaio, inaugurazione di MarcabyBolognaFiere, l’appuntamento di riferimento per il settore della MDD. La manifestazione è organizzata da BolognaFiere in collaborazione con ADM (Associazione Distribuzione Moderna) e polarizza l’attenzione dell’intera business community della Marca del Distributore. E’ un segmento di mercato in grande sviluppo, pesa ormai per 1 acquisto su 5 nella distribuzione moderna, fidelizza i consumatori, cresce in assortimento, linee e referenze e rappresenta la vera novità, rispetto ai prodotti di marca industriale, in un panorama dei consumi di beni alimentari e non alimentari a crescita zero.

L’interesse per MarcabyBolognaFiere è evidenziato dai numeri della manifestazione giunta alla 15esima edizione: 750 aziende e 38.000 mq di superficie espositiva sviluppati su quattro padiglioni (+8% rispetto al 2018) di cui il 29 e il 30, appena inaugurati nell’ambito dei lavori di riqualificazione e ampliamento del Quartiere Fieristico di Bologna che prevedono un investimento di 100 milioni di euro e un obiettivo finale di 140mila mq di superficie espositiva da completare entro il 2022.

Numeri che sono l’evidenza della crescente importanza di una fiera che guarda anche oltre i confini italiani e che accoglierà le delegazioni di buyer internazionali provenienti da 14 Paesi, grazie al programma di incoming sviluppato in collaborazione con ITA – Italian Trade Agency.

Convegno inaugurale di MARCAByBolognaFiere

I prodotti a Marca del Distributore sono ormai prossimi al 20% del mercato, sviluppano un giro d’affari di circa 10,3 miliardi di euro, cifra che si prevede raggiungerà gli 11 miliardi entro il 2020 e sono trainanti per l’industria alimentare italiana, come evidenziano le anticipazioni di due momenti centrali della manifestazione: il convegno inaugurale “Sicurezza, tracciabilità e qualità della Marca del distributore per la tutela del consumatore – Quale ruolo della Distribuzione Moderna e quali evoluzioni nel rapporto con i copacker” (ore 10 – Gallery Hall, padiglioni 25-26), organizzato da ADM in collaborazione con The European House – Ambrosetti, e la presentazione del “XV Rapporto Marca sull’evoluzione dei prodotti a marca del distributore in Italia – Garanzie e valori della marca del distributore” (ore 10 – Gallery Hall, padiglioni 25-26), organizzato da BolognaFiere, in collaborazione con ADM, a cura di IRI e Nomisma.

La MDD vale il 30% della crescita totale dell’industria alimentare

Il balzo in avanti segnato dalla MDD vale circa il 30% della crescita complessiva dell’industria alimentare, sulla quale negli ultimi 14 anni ha più che raddoppiato la sua incidenza, oggi al 7,3%. Diversificazione e aumento delle referenze, personalizzazione delle linee produttive, innovazione nelle confezioni, chiarezza nella tracciabilità e garanzia nella sicurezza dei prodotti sono le caratteristiche che hanno dato slancio alla MDD nel guadagnare terreno, reputazione e fiducia dei consumatori. Lo scorso anno, per la prima volta, la quota di prodotti MDD “premium” ha superato quelli con “primo prezzo”.

Ormai, per 1 consumatore su 2, la MDD è la prima scelta e non un prodotto sostitutivo della marca industriale, comportamento che si verifica soprattutto nel fresco, categoria Carne e Salumi e Ortofrutta.

Da 15 anni le principali insegne della Distribuzione Moderna e i copacker riconoscono in MarcabyBolognaFiere la manifestazione di riferimento per il settore della MDD – commenta Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere – Un’occasione di networking internazionale che vede coinvolta l’intera filiera produttiva e distributiva, strategica per analizzare i trend di mercato, anche attraverso gli strumenti che mettiamo a disposizione degli operatori, per pianificare il business e per attivare nuovi contatti commerciali. In due giorni gli incontri d’affari, i workshop e dibattiti danno corpo a un evento particolarmente atteso dall’intera business community”.

In MarcabyBolognaFiere l’industria di marca sviluppa relazioni con le principali insegne della DMO – il parterre nell’edizione di quest’anno è arricchito da tre nuove insegne: Acqua&Sapone, MD e Sun Supermercati Uniti Nazionali – i copacker e le insegne presentano i propri prodotti e le novità a MDD, e i buyer esteri verificano direttamente le possibilità di far giungere nei rispettivi Paesi prodotti italiani intorno ai quali c’è sempre maggiore interesse.

Sicurezza, tracciabilità e qualità sono fra i fattori di successo della MDD e saranno, mercoledì 16 gennaio, al centro del dibattito nel Convegno inaugurale di MARCAByBolognaFiere 2019. “Sicurezza, tracciabilità e qualità della Marca Del Distributore per la tutela del consumatore” è infatti il titolo dell’appuntamento, promosso da ADM, moderato dall’editorialista del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli con la presenza dello chef stellato Davide Oldani, in cui sarà presentato lo studio su queste specifiche tematiche sviluppato da The European House – Ambrosetti.

In Italia si effettuano nei punti vendita della distribuzione moderna ben 2 milioni e 300.000 test sui prodotti ogni anno, tra controlli delle autorità preposte, come ASL, NAS e altri, e attività in autocontrollo – spiega Giorgio Santambrogio, Presidente di ADM – Ogni impresa distributiva, infatti, ha un proprio Ufficio Qualità che mette in atto ulteriori controlli sia concernenti le imprese industriali, sia le decine di migliaia di referenze presenti in assortimento. Controlli ancor più frequenti vengono infine effettuati sui prodotti a Marca del Distributore – aggiunge Santambrogio – con il Rapporto Ambrosetti, che verrà presentato a MarcabyBolognaFiere, avremo a disposizione una mappatura inedita degli stakeholder della sicurezza”.

Un appuntamento particolarmente atteso dagli operatori di settore è quello con il XV Rapporto MarcabyBolognaFiere 2019, che fa il punto annuale sull’evoluzione dei prodotti a Marca Del Distributore in Italia, la cui presentazione è in programma giovedì 17 gennaio, a partire dalle ore 10.

Performance, ruolo, percezione del consumatore e nuove sfide, insieme con i risultati di un anno di monitoraggio della MDD sono le principali dimensioni d’interesse dell’analisi sviluppata nel Rapporto, promosso da BolognaFiere in collaborazione con ADM, a cura di IRI e Nomisma.

Il Rapporto evidenzia il ruolo trainante di alcune categorie merceologiche, in cui ormai la MDD è davanti al prodotto industriale. Il 39% degli italiani sceglie carne e pesce MDD a fronte di un 21% che preferisce la marca industriale. La distanza è importante anche nel reparto ortofrutta, con 15 punti percentuali di vantaggio per la MDD (31%) rispetto al prodotto etichettato dall’industria (14%).

Le tendenze che guidano il percorso di sviluppo della MDD sono sviluppate nel programma degli incontri che accompagnano il momento espositivo di MarcabyBolognaFiere.

Ore 14 di mercoledì: Packaging design e innovazione

Il packaging sarà protagonista in Fiera attraverso due iniziative, entrambe in programma mercoledì 16 gennaio (ore 14): il convegno “Packaging design e innovazione: processi, comunicazione, mercati”, organizzato da IED Milano, Scuola Postgraduate in collaborazione con BolognaFieree la terza edizione del premio ADI Packaging Design Award (ore 17), che valorizzerà le soluzioni più innovative esposte negli stand, selezionate nel corso della prima giornata di fiera da una commissione di esperti. La collaborazione fra l’Istituto Europeo di Design e MarcabyBolognaFiere troverà anche un importante momento nell’attivazione, nel prossimo anno accademico, del corso di alta formazione dedicato ai progettisti e professionisti del packaging, per aiutarli a gestire correttamente le procedure richieste dall’innovazione continua del settore.

Cresce la vendita dei prodotti bio: giovedì un incontro a cura di AssoBio

Ore 14.30: “Tutti assieme appassionatamente (come gestire una linea biologica e vivere felici)”

La crescita dei prodotti biologici completa il quadro degli incontri, con l’appuntamento a cura di AssoBio, nella seconda giornata di MarcabyBolognaFiere: il tema sarà al centro del convegno “Tutti assieme appassionatamente (come gestire una linea biologica e vivere felici)” (ore 14.30). Secondo le analisi che saranno presentate in Fiera, le linee bio con Marca del Distributore stanno riscuotendo un grande successo di pubblico, riverberando una delle tendenze più apprezzate sul mercato alimentare a livello globale, letteralmente esploso nell’ultimo decennio.

A “Marca” Conad si presenta in buona salute

La marca Conad si supera: +7 per cento. 3,5 miliardi di euro di fatturato, un quarto dell’intero fatturato del gruppo, e una quota del 29,7 per cento, 9,5 punti percentuali al di sopra della media Italia. L’amministratore delegato di Conad Francesco Pugliese. “La nostra marca cresce molto più del mercato ed è gradita dai clienti perché è di qualità, sicura e conveniente nel tempo” (continua….)

 

Condividi L'Articolo

L'Autore