La regione Campania con i prodotti Dop e Igp a Cibus Forum. La visita del ministro Luigi Di Maio - InformaCibo

La regione Campania con i prodotti Dop e Igp a Cibus Forum. La visita del ministro Luigi Di Maio

I prodotti presenti: Mozzarella di bufala campana Dop, Pasta di Gragnano Igp, Ricotta di bufala campana Dop, Olio extravergine di oliva Colline Salernitane Dop, Nocciola di Giffoni Igp, e Colatura di alici di Cetara in attesa di Dop

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 05/09/2020

Le eccellenze Dop e Igp delle imprese campane protagoniste a Cibus Forum di Parma.

La direzione Generale Politiche Agricole della regione Campania ha organizzato la partecipazione di un gruppo di aziende campane a  “Cibus Forum” che si è svolta alle fiere di Parma nei giorni 2 e 3 settembre 2020.

I presenti a Parma: Mozzarella di bufala campana Dop (in ripresa l’export su Informacibo), Pasta di Gragnano Igp, Ricotta di bufala campana Dop, Olio extravergine di oliva Colline Salernitane Dop, Nocciola di Giffoni Igp, e Colatura di alici di Cetara, quest’ultima presente con il comitato promotore per la Dop che dovrebbe arrivare tra qualche settimana.

La fiera di Parma, che, con Cibus Forum, ha voluto sfidare il Covid 19, è risultato un appuntamento importante con una due giorni fitta di incontri e di dibattiti sul tema: “Food&Beverage e Covid: dalla transizione alla trasformazione  – Come reagire ai nuovi scenari aperti dall’emergenza”.

I numeri di Cibus Forum: oltre 1000 operatori al giorno, 3mila spettatori in streeming, 50 protagonisti della filiera agroalimentare, presente il ministro Di Maio

Assaggio d’obbligo per il ministro Luigi Di Maio: la mozzarella di bufala campana Dop  
Ad inaugurare Cibus Forum, promosso da Fiere di Parma e Federalimentare, è arrivato, con un leggero ritardo in base agli orari stabiliti, Luigi di Maio, ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che nel suo discorso inaugurale ha sottolineato come “Alla Farnesina siamo ben consapevoli della necessità di far ripartire l’export e l’importanza della filiera agroalimentare. Le fiere per noi rappresentano una vetrina internazionale e uno strumento strategico per le esportazioni e ci stiamo fortemente attivando  per il loro rilancio”.

Tra le prime aree visitate dal ministro degli esteri Di Maio, al termine del suo discorso, quella che metteva in mostra i prodotti certificati della Campania, culla della “Dieta Mediterranea”,  come recitava un ampio poster collocato davanti allo stand di accoglienza dei  visitatori.

Lo stand della regione Campania, culla della “Dieta Mediterranea”

Il ministro Di Maio si è complimentato della partecipazione della regione Campania alla fiera di Parma esprimendo soddisfazione al “padrone di casa” Luciano D’Aponte, responsabile valorizzazione agroalimentare della regione Campania, e ai suoi collaboratori.

Il Ministro ha espresso apprezzamenti per la capacità delle aziende campane di competere a tutti i livelli, e al termine non poteva mancare un assaggio di mozzarelline di  bufala campana Dop, gentilmente offerte dai responsabili del Consorzio di tutela.

Anche quest’anno –dice ad Informacibo Luciano D’Aponte- siamo stati in grado di mostrare le nostre eccellenze in modo straordinario. Gli apprezzamenti da tutti ricevuti, a cominciare da quella del ministro Di Maio,  sono la testimonianza della capacità delle nostre aziende di essere presenti nei più importanti appuntamenti fieristici nazionale ed esteri, come dimostra oggi la presenza a questa edizione di  Cibus della “ripartenza” in attesa della Grande  Cibus che si svolgerà il prossimo mese di maggio 2021”.

La visita allo stand Campania di Alfonso Pecoraro Scanio

Luciano D’Aponte, Alfonso Pecoraro Scanio e i collaboratori a Cibus Forum di Parma

Tra i tanti che hanno vitato lo stand anche il due volte ministro, dell’Agricoltura e dell’Ambiente, il campano Alfonso Pecoraro Scanio che è stato il coordinatore della tavola rotona sui temi della sostenibilità e dell’innovazione.

Pecoraro Scanio sopo essersi complimentato con i dirigenti della regione e i rappresentanti delle aziende campane Dop e Igp presenti a Parma ha parlato sulla prossima campagna contro l’ AgroPirateria per denunciare il danno causato all’economia italiana dall’incredibile quantità di prodotti taroccati annunciando una iniziativa di sensibilizzazione “NoFakeFood”.

Dopo il “giro” tra gli stand il ministro Di Maio ha incontrato i giornalisti

Al termine del tour tra i vari stand il ministro Luigi Di Maio ha incontrato i giornalisti per sottolineare le potenzialità dell’agroalimentare italiano e la forza del settore fieristico: “Non possiamo fermarci un attimo, perché dopo questa pandemia ci sono risposte da dare a cittadini e imprese. Risposte immediate e non possiamo perdere tempo. Stiamo dando il massimo, ma dobbiamo fare ancora di più. Oggi a Parma ho incontrato tanti imprenditori, con loro ci siamo confrontarti a lungo. Una cosa è certa: la politica deve eliminare i propri privilegi per dare ai cittadini. Bisogna invertire il modo di agire della politica che ha condizionato negativamente la nostra società per troppi anni”.

Il bilancio di Cibus Forum 2020. Dal 2021 Cibus sarà a cadenza annuale

La prima giornata di Cibus Forum con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio

Bilancio di Cibus Forum 2020, ora il Food italiano aspetta Cibus 2021 che si inaugura il 4 maggio

Condividi L'Articolo

L'Autore