L’enogastronomia spinge le vacanze online, soprattutto dei millennial

I famosi portali di prenotazione web offrono esperienze legate al cibo per attrarre clienti. Un trend in crescita

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 09/07/2018

L’enogastronomia spinge le vacanze online. Nell’Anno del Cibo italiano diversi portali web di prenotazione hotel e case vacanza puntano sul food per conquistare clienti.

E’ la tendenza dell’anno: da un’indagine di Booking. com su oltre 500.000 viaggiatori internazionali, il 61% sostiene di aver scelto la destinazione per le ferie per l’ottima offerta enogastronomica.
Il cibo ricopre un ruolo importante durante il viaggio, in molti casi può essere determinante nella scelta di una meta, se si considera che più di un terzo (34%) dei viaggiatori pensa di intraprendere un viaggio all’insegna del turismo gastronomico nel 2018 (la percentuale raggiunge il 40% tra i millennial).

Un trend destinato a crescere, dato che quasi la metà (49%) dei viaggiatori internazionali (il 60% dei millennial) aspira a vivere esperienze gastronomiche provando in viaggio diversi tipi di cucine e specialità locali. Infatti, quasi due terzi (64%) dei viaggiatori sostengono di voler assaggiare più prelibatezze tipiche del posto nel 2018. Il 51% pensa di andare alla ricerca di mercatini alimentari durante le prossime vacanze.

AirBnb, che per l’estate ha lanciato le sue Experience (attività organizzate con le persone del posto), ha visto esplodere l’interesse in Italia per esperienze legate al food, che hanno registrato un boom col 57% di prenotazioni. Tra le 1500 proposte già online, sono proprio quelle legate al cibo le più numerose e prenotate: il 57% dei viaggiatori in Italia sceglie un’esperienza enogastronomica. Come la giornata alla scoperta del pomodoro siccagnu, vera specialità siciliana, offerta da Corrado a Contrada Zisula, tra i mandorli e gli ulivi ai piedi di Noto, in provincia di Siracusa. Dai filari nell’orto alla in cucina, si vive l’antico rito della preparazione della salsa di pomodoro. ”Per noi – dice il produttore all’Ansa – l’Experience di Airbnb è anche un’occasione per testare tutte le possibili lavorazioni del siccagnu, con un supporto economico fondamentale in questa fase in vista di un ingresso sul mercato’’.

experience airbnb
Le Experience di AirBnb: in Italia trionfa il food

Si scoprono i piatti tipici della tradizione invece sul portale made in Italy Casevacanza.it che ha creato il ricettario gratuito scaricabile “Il ricettario italiano in vacanza” , con le ricette fornite dai proprietari degli alloggi. Spiega l’iniziativa Francesco Lorenzani, ad di Feries srl: “Abbiamo chiesto ai nostri proprietari quale potesse essere una ricetta gustosa da realizzare nella zona dove si trova la loro casa. Una ricetta semplice, unica e locale, utile a riscoprire un territorio e valorizzarne quei pro- dotti che vengono ancora mantenuti con tanta cura. Ne è venuto fuori un ricettario di ricette tipiche italiane, da preparare e mangiare in una casa vacanza o portare al sacco in spiaggia o in giro per la città.
Perché la scoperta del cibo parte anche dal saper sfruttare al massimo determinati prodotti. E chi meglio di chi li prepara ogni giorno può trasmettere questo amore?”.

ricettario casevacanza.it
Il ricettario di CaseVacanza.it

 

 

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista