fbpx

Picnic di Ferragosto: ecco il vademecum antincendio

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 10/08/2021

Caldo record e incendi che danneggiano salute delle persone e ambiente. Come poter fare la propria parte anche in vacanza? Ad esempio, adottando comportamenti responsabili quando si è all’aperto in aree secche e a rischio.

A questo proposito Coldiretti ha diffuso un interessante vademecum per il picnic di Ferragosto “anticendio“, a favore della sicurezza delle persone e  della salvaguardia del patrimonio ambientale messe a rischio dagli incendi.

La passione per i picnic

Sono infatti quasi 8 italiani su 10 (78%) coloro che  si dichiarano appassionati delle tradizionali grigliate. Passione che si moltiplica in prossimità del Ferragosto. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixè diffusa in occasione della settimana più bollente dell’anno.

Italia a rischio incendi

Ecco quindi un vademecum per godersi un bel picnic all’aria aperta (anche vegan)  senza contribuire al rischio ambientale. Un rischio reale per l’Italia: è infatti un Paese boscoso, con più di 1/3 (38%) della superficie totale nazionale coperta da foreste: ben 11,4 milioni di ettari.

Decine di  migliaia dei questi sono già andati in fumo quest’estate con il fuoco che ha travolto boschi, macchia mediterranea, animali, oliveti e pascoli con danni economici e ambientali incalcolabili.

Come non contribuire allo sviluppo di incendi e danneggiamento dell’ambiente?

Ecco il vademecum per il picnic “antincendio” di Coldiretti

  1. La prima regola da seguire nel bosco è quella di evitare di accendere fuochi non solo nelle zone boscate, ma anche in quelle coltivate o nelle vicinanze di esse. Nelle aree attrezzate, dove è consentito, occorre controllare costantemente la fiamma e verificare prima di andare via non solo che il fuoco sia spento, ma anche che le braci siano completamente fredde.
  2. Soprattutto nelle campagne – precisa la Coldiretti – non gettare mai mozziconi o fiammiferi accesi dall’automobile e nel momento in cui si è scelto il posto dove fermarsi verificare che la marmitta della vettura non sia a contatto con erba secca che potrebbe incendiarsi.
  3. Non abbandonare mai rifiuti o immondizie nelle zone boscate o in loro prossimità e in particolare, evitare la dispersione nell’ambiente di contenitori sotto pressione (bombolette di gas, deodoranti, vernici, ecc.) che con le elevate temperature potrebbero esplodere o incendiarsi facilmente.
  4. Se avvistate un incendio,  non prendete iniziative autonome, ma occorre restate sempre a favore di vento evitando di farsi accerchiare dalle fiamme e informate le autorità.
  5. Il numero dell’antincendio boschivo è il 1515:  è attivo tutti i giorni, in tutta Italia, 24 ore su 24. 
  6. Visto che un elevato numero degli incendi è opera di piromani o di criminali interessati alla distruzione dei boschi, occorre collaborare con la Forestale e con i corpi di Pubblica sicurezza per fermare comportamenti sospetti o dolosi favoriti dallo stato di abbandono dei boschi nazionali.

Buon picnic di Ferragosto!

E se volete idee per la grigliata perfetta, leggete l’articolo seguente.

Un barbecue social e “stellato”, con i consigli di Marco Sacco

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista