fbpx

La ricetta del Pane Palloncino per guardare le partite di Euro 2020

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 11/06/2021

È previsto stasera il fischio di inizio di Euro 2020: gli Europei di calcio quest’anno saranno itineranti, per celebrare il 60esimo anniversario del torneo.

Tre italiani su quattro, dice un recente sondaggio realizzato da Lagostina, guarderanno le partite a casa, magari invitando amici e parenti per tifare insieme la Nazionale azzurra. E di sicuro non mancheranno cibi e bevande per accompagnare un rito sociale come la visione collettiva della partita.

Guardare la partita da casa

Complice la recente pandemia e le conseguenti restrizioni, il 75% dei connazionali guarderà le partite nel salotto di casa per evitare assembramenti all’esterno. E ovviamente per tre italiani su cinque la visione della partita si accompagna al rito di cucinare insieme: perché se il delivery funziona sempre in questi casi, c’è anche il timore di dover aspettare un po’ troppo.

Cosa si cucina? Per l’occasione, Lagostina ha arruolato nientemeno che Sonia Peronaci per creare e diffondere sui propri canali social una serie di ricette per accompagnare le partite dell’Italia.

europei-di-calcio

Una ricetta per ogni partita

Si parte con il Pane a Palloncino, la cui forma sferica è un tributo al pallone, simbolo del calcio: facile da preparare, si cuoce direttamente in padella anziché in forno, e si farcisce con gli ingredienti preferiti.

A seguire Lagostina pubblicherà altre ricette, create ad hoc in base alle nazionali che gli Azzurri dovranno affrontare nel corso degli Europei di calcio: dalla Ciambotta campana e il Menemen turco, per la partita d’esordio dell’11 giugno, al Frico friulano e il Rosti in vista della partita contro la Svizzera del 16 giugno.

Per la terza partita, sperando che l’Italia sia già qualificata, si punta sulla classica bruschetta e il Rarebit gallese.

Pane Palloncino

Un pane dalla forma sferica in omaggio a Euro 2020, facile da preparare e cotto direttamente in padella, senza alcun bisogno di accendere il forno

Keyword pane
Preparazione 30 minuti
Cottura 6 minuti
Porzioni 8 Pani

Ingredienti

  • 100 g farina di semola
  • 400 g farina manitoba
  • 300 g acqua
  • 7 g lievito di birra disidratato
  • 8 g sale

Istruzioni

  1. Per preparare l’impasto metti nella ciotola di una planetaria le farine assieme al lievito di birra disidratato, aziona la macchina e unisci a filo l’acqua in cui avrai disciolto il sale.

  2. Impasta fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.

  3. Una volta pronto lavoralo su un piano e forma una palla, adagiala in una ciotola unta con dell’olio e lascialo riposare coperto dalla pellicola in forno spento per un paio d’ore.

  4. Quando è lievitato ricava 8 palline del peso di circa 100 g l’una, pirlale e adagiale su di una teglia foderata con carta da forno. Rimettile nel forno spento per farle lievitare ancora 30 minuti. 

  5. Trascorso il tempo indicato, stendi su di un piano di lavoro leggermente infarinato le palline con l’aiuto di un matterello fino a formare dei dischi di circa 15 cm di diametro. Lasciali riposare circa 30 minuti di nuovo in forno spento. 

  6. Nel frattempo, scalda una piccola padella antiaderente con i bordi alti che ne contenga una. Prendi ora un disco di pasta e adagialo nella padellina; fai cuocere per 30 secondi fino a formare una leggera crosticina, giralo con una paletta e fai cuocere per altri 30 secondi. 

  7. Gira di nuovo il panino e aspetta che si gonfi con il calore, quando incomincerà a gonfiarsi rigira un’ultima volta, fai cuocere per un minuto. Una volta pronto lascialo intiepidire su di un piatto; impilali uno sull’altro per tenerli umidi e caldi. Tagliali a metà formando una tasca e farciscili come più ti aggrada.

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista

Giornalista specializzata in turismo e itinerari enogastronomici