Ristoranti vegani italiani, i più “prenotati” d’Europa

Lo rivela un’indagine di The Fork, numero uno in Europa per booking on line: Italia al top per opzioni del menu e di indirizzi. Roma prima in Italia con 264 locali, seguita da Milano con 124 e Torino con 55

di Vito de Ceglia

Ultima Modifica: 29/10/2019

Cresce il popolo dei vegani. Sono quasi due milioni le persone che hanno scelto una dieta senza carne, uova e altri derivati animali. Lo dimostra il numero di ristoranti che aprono ogni anno in Italia e la loro offerta di opzioni vegan. The Fork, la piattaforma numero in Europa per le prenotazioni online di ristoranti con un network di 65.000 locali e 27 milioni di visite al mese, ha deciso di approfondire il fenomeno attraverso un sondaggio su questo tema in occasione del World Vegan Day, il prossimo 1° novembre.

 

Italia, boom di prenotazioni

 

In Europa, l’Italia ha registrato l’aumento più forte di prenotazioni presso i ristoranti che offrono anche piatti vegani: i booking sono cresciuti infatti di 26 volte dal 2016 al 2019. A seguire il Belgio – con un aumento di 12 volte – e la Francia – 10 volte. L’Italia è anche il paese con il maggior numero di ristoranti con opzioni vegane: il 22% dei ristoranti partner di The Fork offre almeno un piatto veg nel menù. Seguono la Danimarca con il 20% e il Belgio con il 17%. Se l’Italia è il paese con il maggior numero di indirizzi vegan friendly, a livello di città è Parigi a offrire la più ampia scelta con 293 ristoranti, seguita da Barcellona (266). In Italia la top tre è costituita da Roma (264), Milano (124) e Torino (55).

Spagnoli i più attenti

 

Dal punto di vista dei consumatori, a livello europeo gli spagnoli si sono detti più interessati a questo trend (43% dei rispondenti), seguiti dai francesi (36,7%) e dagli italiani (26,4%). Le donne sono in generale più propense a uno stile di vita vegano rispetto agli uomini (40% vs 33%) e laddove i consumatori non si sono dimostrati interessati ad abbracciare questa filosofia, la maggior parte si è dichiarata disposto a ridurre il consumo di carne in futuro (51% dei rispondenti). In Italia il trend risulta positivo con l’81% dei rispondenti che dichiara di voler provare un ristorante vegano e il 48% si dice interessato a limitare il consumo di carne in futuro.

 

Ingredienti più richiesti

 

Fra gli ingredienti che negli ultimi tempi appaiono più frequentemente nelle ricette vegane, i funghi sono quelli che stanno riscuotendo il maggiore successo. Questi prodotti della natura sono infatti un concentrato di principi nutritivi di elevatissima qualità: sono ricchi di vitamine del gruppo B, antiossidanti utili al benessere del sistema immunitario e al benessere di cuore e arterie, aiutano il dimagrimento, migliorano la digestione e forniscono sali minerali essenziali per il cervello. Proprio per questa ragione, gli esperti vedono nei funghi il perfetto sostituto della carne per il futuro, tanto che molti chef hanno realizzato bistecche, hamburger e altre proposte analoghe grazie proprio a questo ingrediente. Anche il cavolfiore è sempre più spesso utilizzato nella dieta vegan, così come il seitan, il latte d’avena e le spezie.

 

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista Osservaitalia