Stella Michelin a “Da Vittorio” Shanghai a pochi mesi dall’apertura

Il locale sorge al Bund, uno dei luoghi «cult» della bella vita cinese con una vista mozzafiato sullo skyline che si affaccia sul fiume Huangpu

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 20/09/2019

Un vero record. I fratelli Cerea, tre stelle Michelin in Italia con il ristorante Da Vittorio a Brusaporto in provincia di Bergamo, sbarcati a Shanghai, solo tre mesi fa, hanno già conquistato una stella Michelin.

Il primo ristorante fuori dall’Europa della famiglia Cerea che ha già una stella in Svizzera con il locale di St. Moritz.

La brigata che ora ha “vinto” la stella “rossa” è composta da 25 elementi guidati dall’ executive chef Stefano Bacchelli (nella foto in alto). Un toscano, classe 1987, già executive chef dello stellato Da Vittorio Saint Moritz.

Il locale sorge al Bund, uno dei luoghi «cult» della bella vita cinese con una vista mozzafiato sullo skyline che si affaccia sul fiume Huangpu.

Il piatto cult presente nel ristorante

Sulla carta sino presenti i piatti che hanno reso celebri i fratelli Bobo e Chicco Cerea a cominciare dai «Paccheri alla Vittorio».

Decidere di aprirci all’Oriente è stata una scelta coraggiosa, –commentano i fratelli Cereama conquistare in così poco tempo la stella Michelin è per noi motivo di grande soddisfazione”.

Prossima tappa internazionale, secondo indiscrezioni, il «Da Vittorio Macao»: sarà l’unico ristorante inserito nel Palazzo Versace, hotel di lusso che fa capo alla nota griffe della moda. Palazzo Versace si trova nella zona più esclusiva di Macao, denominata «Gran Lisboa Palace», richiamando alla memoria la città di Lisbona, capitale del Portogallo, di cui Macao è stata colonia sino 1999, prima di passare alla Cina.

Altri stellati italiani a Shanghai: il bergamasco, Umberto Bombana con tre stelle al ristorante Otto e mezzo e l’abruzzese Niko Romito, una stella, nell’hotel Bulgari.

Il ristorante Da Vittorio raccontato da Informacibo nel 2004

h

Condividi L'Articolo

L'Autore