5 cocktail che non dovete bere per dimagrire (e con cosa sostituirli)

di Francesca Sponchia

Ultima Modifica: 14/05/2018

L’estate sta arrivando e cominciano le diete per rimettersi in forma che entrano subito in conflitto con la voglia di ritornare alla socialità con barbecue, vino e drink a volontà. Nonostante quello che pensano tutti però bere un drink in compagnia (sempre responsabilmente) non significa per forza rovinare i vostri sforzi per perdere peso in vista della prova costume. Ecco una lista dei drink alcolici con il maggior apporto calorico con dei suggerimenti di alternative valide per mantenere il vostro fisico da bikini. Champagne o chardonnay, Martini o Mojito, scopriamo insieme i 5 peggiori cocktail per la vostra dieta, la conta calorica e cosa dovreste bere al loro posto.

cosmopolitan

Mettete giù subito il vostro Long Island Ice Tea (424 kcal) e ordinate un Cosmopolitan (100 kcal)

Con una lista di ingredienti che comprende vodka, gin, rum, tequila, triple sec, e coca cola, non stupitevi che un bicchiere di Long Island da 400ml circa contenga circa 424 kcal. Il Cosmopolitan contiene molto meno alcol  e una piccola quantità di succo di cranberries, un bicchiere di Martini da 250ml non supera le 100 kcal. Vi state ancora chiedendo perchè fosse il cocktail preferito di Carry, Samantha, Miranda e Charlotte in Sex and The City e come facessero ad ordinarlo sempre rimanendo magre e belle? Ora avete la risposta.

Siete indecisi tra Mojito (242 kcal) e Martini (70 kcal)?

Il Mojito d’estate non si batte: quel ghiaccio tritato con lime e menta è una cosa che ci si sogna anche di notte quando arriva il caldo e aprono terrazze e dehors. Purtroppo grazie allo sciroppo di zucchero un bicchiere da 230 ml di mojito arriva quasi a 250 kcal. Un Martini invece non ha aggiunte di alcun tipo, quindi un bicchiere poco più grande di quello del Mojito raggiunge solo 70 kcal, oltretutto vi regala anche un’oliva. James Bond ci aggiungeva la vodka, e lo voleva rigorosamente “agitato, non mescolato”. Ma per mantenere la forma perfetta nel frattempo si impegnava a salvare il mondo, quindi fate attenzione, gli addominali non sono inclusi.

State attenti al vostro Gin Tonic, nel vostro bicchiere si nascondono 170 calore (che potrebbero diventare 115)

Il Gin Tonic è diventato uno dei cocktail preferiti anche dagli italiani, dei milanesi poi non parliamo perchè ormai non ti danno più la licenza per aprire un bar se non hai la tua carta di gin. Ormai per distinguerti devi avere una tua distilleria. Purtroppo a causa dell’aggiunta di zuccheri all’acqua tonica, un bicchiere da 210 ml contiene circa 170 kcal. Potete però recuperare facilmente 55 calorie a bicchiere scegliendo un acqua tonica senza zuccheri aggiunti o con un limitato apporto calorico. Quindi tranquillizziamoci: il Gin Tonic non è il demonio.

Margarita o Moscow Mule?

Vediamo se siete diventati bravi e avete indovinato da soli. La differenza qui è tra 280 e 120 calorie, non è proprio roba da poco. Al posto di 1 Margarita potete bervi ben 2 Moscow Mule, risparmiandone anche 40 per le patatine. Non che scegliere il Moscow Mule sia una rinuncia particolarmente impegnativa, anche perchè il Margarita non occupa più il podio nei cocktail del cuore. Non ha saputo reggere il passo con i tempi, e con grande probabilità nemmeno con la dieta.

E se volete un bicchiere di vino, la risposta è sempre Champagne

Non vi serve la scusa della conta delle calorie per ordinare un bicchiere di Champagne. Lo Champagne è sempre un’ottima idea e lo diceva anche Napoleone: “Non posso vivere senza lo champagne, in caso di vittoria lo merito; in caso di sconfitta ne ho bisogno”. Frase che è stata attribuita anche a Churchill nella variante “Quando vinci meriti lo champagne, quando perdi ne hai bisogno”, sicuramente però nessuno dei due faceva riferimento alla dieta. Ma se ancora avete qualche dubbio, sappiate che lo champagne è uno dei drink con le bollicine che contiene meno calorie in assoluto, circa 89 per 120 ml. Potremmo dire che è quasi dietetico. Non è la stessa cosa invece per il vino bianco dolce dove le calorie salgono a 160 per un bicchiere medio di 175 ml. Se invece preferite la birra, meglio scegliere una bionda (una pinta saranno circa 160 kcal) invece di una rossa doppio malto per la quale dovrete mettere in bilancio almeno 260 kcal.

Condividi L'Articolo

L'Autore