Cucinare con la birra: costine di maiale brasate alla Guinness

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 14/03/2018

In occasione del St. Patrick Day e dell’amore degli italiani per la birra, condividiamo una ricetta facilissima che introduce un capitolo molto interessante per gli amanti del brasato: le costolette di maiale brasate alla Guinness.

Proprio come per il vino, anche la birra può diventare un ingrediente- risorsa nella preparazione di un piatto. Per prendere confidenza con la cucina con la birra, si può provare a usare la figlia del malto del luppolo ad esempio per sfumare un piatto a base di carne o di pesce. Anche il pollo, sfumato con della buona birra, acquista subito più carattere.

La tradizionale birra Guinness ad esempio si presta a diverse applicazioni ai fornelli.

Un grande classico sono gli  spaghetti alla Guinness e bacon ad esempio, o Guinness e salsiccia, facendo sfumare una salsiccia aperta e rosolata con poco olio e aglio e poi sfumandola con della birra, facendola ridurre.

Questa salsina è un gustoso condimento per un primo piatto, e dà carattere anche a piatti che utilizzano formati di pasta integrale o col grano saraceno. Una birra ridotta può essere un goloso accompagnamento per bistecche e barbecue, oppure la marinatura ideale per le nostre bistecche prima della grigliata.

Qui, un’idea da copiare passo per basso, per un brasato diverso dal solito. Le costine di maiale brasate alla Guinness. Da accompagnare con un bel contorno di verdura di stagione fresca e puré di patate. E un buon boccale di birra…off course.

Ai fornelli!

Costine di maiale brasate alla Guinness

Una ricetta facile per gli amanti della birra e delle cotture lente.

Piatto Main Course
Preparazione 45 minuti
Cottura 2 minuti
Tempo totale 3 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti

  • 1,5 l brodo di manzo
  • 500 ml passata di pomodoro
  • 2 lattine birra Guinness Draught
  • 2 carote tagliate a cubetti
  • 4 gambi sedano tagliati a cubetti
  • 2 cipolle a pezzetti
  • 4 ramoscelli timo fresco
  • 12 costolette non disossate
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • q.b sale e pepe

Istruzioni

  1. Preriscaldare il forno a 180°.

  2. Insaporire le costolette con sale e pepe. Scaldare in una padella un po’ di olio d’oliva e scottare le costolette finché non diventano di colore brunito. Mettere quindi la carne in una teglia da forno.

  3. Saltare nello stesso olio del maiale carote, cipolle e gambi di sedano per 5-8 minuti, quindi versarli nella teglia da forno.

  4. Tenendo la fiamma media, deglassare la padella con la birra, poi versare il liquido così ottenuto sulle costolette. Aggiungere il brodo di manzo, la passata di pomodoro e il timo fresco e coprire il tutto con il coperchio.

  5. Mettere la carne in un forno preriscaldato a cuocere per 2 ore/2 ore e mezza. Una volta passato il tempo togliere le costolette dalla teglia da forno e lasciarle riposare su un piatto con la stagnola.

  6. Filtrare il liquido e dividerlo in due parti. Versare metà in un pentolino dal fondo spesso e lasciarlo ridurre a fuoco medio-alto, mescolando spesso verso la fine, per creare una salsa di accompagnamento. Un quarto d’ora prima di servire, immergere le costine nel liquido rimanere e farle cuocere a fuoco lento per altri 15-20 minuti finché non diventano teneri. Impiattare, versare un po’ di salsa sulla carne e servire.

Note

Si ringrazia Guinness per la ricetta. 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista