fbpx

Cibo & Champagne come abbinarli? I consigli dello chef Alberto Riboldi

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 03/02/2021

 Come abbinare lo champagne giusto a seconda di un piatto? Alberto Riboldi, chef e patron del Ristorante Castello Malvezzi di Brescia ha una grande cultura di champagne. Non a caso in occasione delle sue delivery box per San Valentino i suoi piatti sono stati abbinati a una selezione di champagne Comte de Montaingne, a seconda del menu scelto. Per l’occasione Riboldi ha dato anche alcuni consigli su come abbinare champagne e cibo a seconda di ingredienti e portate. Vediamoli assieme

Cibo e champagne: consigli per abbinarli

  • Il Brut, perfetto per l’aperitivo: 

Prodotto con uve provenienti da diversi vitigni e annate differenti, si presenta come un vino fresco e leggero e, soprattutto, non dolce. Queste sue caratteristiche lo rendono perfetto per un aperitivo. Si sposa divinamente con scampi, salmone, tartare di pesce e parmigiano, oltre che con le lumache.

L’abbinamento dello Chef: Brut con Sandwich di Pan Brioche e Tartara di Fassona oppure con Sandwich di Pan Brioche e Salmone Marinato

  • l’Extra Brut, ideale per un antipasto ai frutti di mare:

Champagne dai sapore naturali, unisce con armonia acidità, lunghezza e mineralità. Gli aromi al primo sentore svelano gli agrumi di pompelmo, limone e poi si percepiscono gli aromi di frutta come la pesca, la pera e la mela. Si abbina alla perfezione alle ostriche, ai crostacei, ai frutti di mare e ai formaggi affinati.

L’abbinamento dello Chef: Extra brut con carpaccio di scampi, misticanza, zeste di agrumi, zucchine marinate.

  • Champagne rosé, consigliatissimo per dessert golosi e non solo:

Lo Champagne rosé è perfetto con un’insalata di salmone o con le ostriche per la sua acidità. Fruttato e vinoso, si sposa anche con dolci a base di frutta rossa, carpacci di carne, tonno e Sushi. Degustatelo anche con Roastbeef di Vitello.

L’abbinamento dello Chef: per momenti di assoluta dolcezza, il rosé è ideale con una mousse al cioccolato bianco.

  • Champagne Blanc de Blancs, quintessenza della finezza e dell’eleganza:

Prodotti esclusivamente con uve a bacca bianca, gli Champagne Blanc de Blancs, sono ideali per momenti speciali. Esaltano la raffinatezza dello Chardonnay, con gusto leggero, delicato e molto elegante. Il Blanc de Blancs accompagna in modo particolarmente sfizioso l’anatra, il pesce, l’astice, l’aragosta, le tartare di pesce e di carne.

L’abbinamento dello Chef: se volete gustarlo con un primo piatto, il Blanc de Blancs si sposa perfettamente con gli Spaghetti Freddi al Nero di Seppie con Caviar Calvisius Tradition. E per chi preferisce il menù di terra, il Blanc de Blancs esalterà al palato le sfumature della Petit Chierie con ripieno di selvaggina e vellutata all’alloro e ginepro.

spaghetti freddi al nero di seppia
Gli spaghetti al nero di seppia e caviale di Alberto Riboldi
  • Champagne Cuvée Spéciale, il Top di gamma:

È davvero il Top degli Champagne. Si tratta della selezione migliore di ogni cantina produttrice, che racchiude le uve dei vitigni più esclusivi. In abbinamento a crostacei e pesce garantisce un abbinamento gourmand. E ancora: la Cuvée Speciale, quintessenza del Pinot Noir, è ideale con selvaggina, foie gras, e formaggi. Perfetto anche con Filetto di Manzo al Pepe di Timut e patate Pom-Pait e con Guazzetto di molluschi e crostacei con Brunoise di verdure.

L’abbinamento dello Chef: raffinato e sfizioso l’abbinamento con lombetto di manzo marinato al sale rosa, coulis di lenticchie e patate in essenza di ribes ed ibisco

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista