La pugliese Fruttirossi con il brand “Lome Super Fruit” a Tuttofood

Intervista a Michele De Lisi, l'ingegnere siderurgico pugliese ora a capo dello stabilimento agroalimentare di Masseria Fruttirossi nell’agro di Castellaneta

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 02/05/2019

La Fattoria pugliese Fruttirossi con il brand “Lome Super Fruit” sarà presente alla Fiera di Milano, per la settima edizione di TuttoFood, la manifestazione dedicata al sistema agroalimentare in programma da oggi, lunedì 6 maggio e fino al prossimo giovedì 9 maggio.

“Lome Super Fruit” lo si trova al padiglione 3 stand P14 di TuttoFood

L’eccellenza agricola “made in Puglia”, con i succhi di melograna e non solo, sarà in prima fila insieme alle altre eccellenze dell’alimentare Made in Italy.

Michele Emiliano, Presidente regione Puglia, e l’assessore Cosimo Borraccino in visita all’azienda Fruttirossi

Michele Emiliano durante la visita all’azienda pugliese Fruttirossi

Da segnalare che nelle scorse settimanae, 23 aprile, Michele Emiliano, Presidente della regione Puglia, e Cosimo Borraccino, Assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia, hanno visitato l’azienda Masseria Fruttirossi a Castellaneta Marina accolti dalla famiglia De Lisi, l’Amministratore Michele con i figli Dario e Davide, rispettivamente Sales manager e Production Manager, e da Nicla Pastore, Responsabile delle relazioni esterne.

Ecco la dichiarazione del presidente della regione Puglia, Michele Emiliano

 “Cercate i succhi di melagrana pugliesi: buonissimi, pastorizzati senza alcuna privazione di sostanze antiossidanti e antitumorali. Tutto “made in Puglia”: le mani che lo hanno fatto sono di queste persone che lavorano in un’azienda seria e lungimirante“.

E’ lo stesso invito che ora i vertici dell’azienda rivolgono ai visitatori, italiani e stranieri, di TuttoFood.

Tutti i dirigenti e i dipendenti dell’azienda agricola pugliese Fruttirossi della famiglia De Lisi

Per saperne di più qui sotto troverete un articolo scritto da Informacibo lo scorso mese di gennaio 2019.

Gennaio 2019. Una nuova generazione di succhi, nel nostro caso di Melograno “made in Puglia”, sta per affacciarsi sul mercato italiano ed internazionale ed avrà la sua consacrazione ufficiale nelle prossime principali fiere di settore, durante questo 2019:  al Fruit Logistica in programma dal 6 all’ 8 febbraio a Berlino, al  Macfrut, la fiera internazionale dell’ortofrutta alla Fiera di Rimini dall’8 al 10 maggio, a  TUTTOFOOD, in fieramilano,  dal 6 al 9 maggio a Milano e successivamente  al Fruit Attaction di Madrid nel mese di ottobre 2019.

Il merito va ad un personaggio chiave, protagonista di un grande progetto industriale di innovazione in campo agricolo (frutti e succhi di melograno e non solo) che risponde al nome di Michele De Lisi, nato 78 anni fa a Casalnuovo Monterotaro, un paesino di 1500 abitanti  in provincia di Foggia.

Un ingegnere che, dopo quaranta anni di lavoro nel campo siderurgico, prima all’Eni e dopo, per oltre 20 anni, all’Italsider di Taranto e poi dal 1997 consulente siderurgico in tutto il mondo, in Bulgaria, a Bruxelles (5 anni), in Cina (tre anni) alla fine ha scelto l’agricoltura, per mettere a “frutto” le sue innate doti di uomo del fare.

“Ho iniziato – dice De Lisi, che ci risponde gentilmente al telefono, in questi giorni di festa, dalla Puglia- questa impresa nel 2013 partendo dal terreno di famiglia nell’agro di Castellaneta, dove inizia la prima piantagione di melograno su una superficie di dieci ettari. Questa iniziativa suscita l’interesse dell’amico Bruno Bolfo, imprenditore mondiale nel campo siderurgico , e insieme progettiamo una produzione di frutti salutistici  su larca scala. Nasce così  nel 2014 l’azienda ’”Agricola pugliese Terzodieci” sempre in agro di Castellaneta in contrada Terzo Dieci, su una superficie di 350 ettari, di cui ben 260 dedicati al melograno (125.000 piante) che a regime daranno una produzione di circa 120.000 quintali di frutta. Altra superficie è stata dedicata  alla produzione di bacche di aronia (circa 20.000 piante), così  ha preso il via la nostra grande scommessa di oggi”.

Taglio del nastro, 2 ottobre 2018, all’inaugurzione dello stabilimento Masseria Fruttirossi

Una scommessa che vede, oltre alla parte agricola, anche la costruzione di un importante stabilimento agroindustriale denominato Masseria Fruttirossi, inaugurato il 2 ottobre 2018, dove i frutti della produzione  agricola vengono confezionati e trasformati  in succhi e arilli  attraverso i più moderni processi produttivi e commercializzati con il brand Lome Super Fruit. Il tutto a filiera cortissima poichè lo stabilimento è “immerso” nel frutteto.

Tutti frutti per unire il gusto alla salubrità del prodotto.

Ma la punta di diamante di questa impresa “made in Puglia” è senz’altro la vendita del frutto e del succo di melograno

Abbiamo scelto di non seguire il vecchio metodo che vede la vendita di prodotti con succhi di varietà “mista”, la strada intrapresa da noi è unica ed innovativa, utilizziamo SOLO il succo di melograno al cento per cento, e solo di nostra produzione, e –aggiunge l’ingegnere “agricolo”-  ad alto tasso di innovazione tecnologica”. Non a caso nello studio di preparazione del prodotto l’azienda ha chiesto il contributo anche dell’Università di Foggia.

Per noi, aggiunge con un linguaggio brillante l’ingegnere De Lisi- la mission principale è quella di valorizzare il  territorio pugliese e le sue antiche tradizioni nel campo delle tecniche di coltivazione. La forza di un prodotto bello da vedere e sano da assaporare, al gusto della normalità antica, perché privo di qualsiasi trattamento chimico”. “Questa avventura –precisa ancora De Lisi- vede al mio fianco  l’imprenditore genovese dell’acciaio, Bruno Bolfo, socio dell’azienda, e due dei miei tre figli Davide e Dario. Il terzo erede, Matteo, è invece un funzionario all’Agenzia delle Dogane.

Michele De Lisi e Bruno Bolfo

L’esclusività Fruttirossi: 100% melograno in bottiglie da 250 e 500 ml

I frutti e i succhi, commercializzati con il brand Lome Super Fruit, sono ad alto contenuto salutistico proprio grazie ad un innovatico sistema di estrazione, con una macchina, acquistata in Spagna, che utilizza il processo HPP (High Pressure Processing, tradotto Processo ad Elevate Pressioni Idrostatiche). Il sistema ad alta pressione consente di conservare immutate le benefiche proprietà organolettiche della melagrana ricco di vitamina C e fenoli dalla proprietà antiossidante, al pari di una spremuta appena fatta ma con una durata di almeno 65 giorni.

Sul mercato Fruttirossi rende disponibili anche succhi di melagrana 100% pastorizzati a caldo con una durata di oltre un anno.

Masseria didattica per uno stabilimento “fruttuoso”

Durante tutto l’anno l’azienda organizza dei corsi e delle visite guidate della durata di mezza giornata. Le visite hanno lo scopo gustativo, illustrativo e didattico. Una vera e propria masseria didattica con la possibilità di far immergere i visitatori completamente nella tradizione locale e nell’alta specializzazione agricola.

Al termine della breve telefonata siamo riusciti a strappare a Michele De Lisi la promessa di un viaggio a Parma per illustrare, nella città capitale della food valley italiana e città creativa della Gastronomia Unesco, le ultime novità della sua innovativa azienda pugliese. Pensiamo possa trovarsi  a suo agio proprio a Parma dove è nata anche la prima fiera di macchinari per le conserve ed ora trasformata in SSICA – Stazione Sperimentale Industria Conserve Alimentari.

Alla Conad di Taranto la presentazione di Fruttirossi durante le feste

Al supermercato Conad di via di Palma a Taranto durante il periodo festivo, tra il Natale e Capodanno, si è svolta una degustazione di succhi di melograno molta apprezzata dai consumatori. A presentare il prodotto e a dialogare con i clienti era presente Dario De Lisi, sales manager della Fruttirossi.

Il servizio video a cura di Walter Baldacconi di Studio 100

Da Taranto videoMichele De Lisi con i suoi melograniFRUTTIROSSI con Conad

Gepostet von Donato Troiano am Montag, 31. Dezember 2018

Condividi L'Articolo

L'Autore