La gelateria Sanelli di Salsomaggiore con il voto più alto

Ha conquistato i “tre coni” nella Guida Gelaterie del Gambero Rosso. Tra le ultime creazioni il Dolce salato con le mandorle Igp di Salsomaggiore

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 23/01/2019

Corrado Sanelli, il maestro del gelato: “Tre Coni” nella guida Gelaterie d’Italia 2019 di Gambero Rosso. Un riconoscimento meritatissimo!

La gelateria Sanelli di Salsomaggiore Terme mantiene il voto più alto, i Tre coni, nella terza edizione della Guida Gelaterie d’Italia 2019 del Gambero Rosso.

In attesa della presentazione ufficiale a Napoli, la guida è stata illustrata in anteprima a Rimini Fiera, dov’è in corso, fino a domani mercoledì, il Sigep numero 40.

Ma torniamo a Corrado Sanelli che ha conquistato il punteggio di eccellenza della guida. Corrado è definito “il maestro del gelato”, insieme al figlio Costantino, gestisce in piazza del Popolo a Salsomaggiore terme, un vero e proprio “tempio per i golosi”, nel quale trovare specialità uniche, gelati vegani, granite (vere) siciliane.

E’ il vero pioniere del gelato mescolato nell’azoto liquido e un antesignano del gelato naturale, per la scelta di ingredienti del suo orto: fiori e frutti di stagione.

In attività dal 1984, Sanelli, ha ereditato la gelateria dalla sua famiglia, presente a Salso dal 1949 fino a portarla ad essere una delle gelaterie più rinomate d’Italia perché promuove sempre gusti particolarmente nuovi e basati sulla tradizione dei prodotti tipici rielaborata.

Il gelato al parmigiano e allo zenzero sono solo le ultime creazioni assieme al Dolce Salato preparato con le mandorle Igp di Salsomaggiore e i sali del paese termale. L’artigiano di Salso, con la sua bravura, ha contribuito in maniera significativa a portare in alto il nome del suo paese per l’Italia.

Corrado Sanelli insignito del Premio Mangiacinema “Made in Salso”

Corrado Sanelli (a destra) con Gianluigi Negri, Mela Verde ed Edoardo Raspelli

Nel 2018 Corrado Sanelli, che ama definirsi artigiano più che maestro, è stato insignito del Premio Mangiacinema “Made in Salso”, ideato dal critico cinematografico Gianluigi Negri. Durante la serata di gala di Mangiacinema è stato proprio Sanelli a firmare i dolci, “La via degli angeli” e “Magnificat”, proponendo inoltre uno speciale gelato preparato con Olio Coppini Arte Olearia e un gelato preparato con l’azoto liquido.

Nella guida del Gambero, la provincia di Parma si è distinta, inoltre, anche con il premio per «il miglior gelato gastronomico» andato a Stefano Guizzetti della gelateria Ciacco di Parma. (leggere InformaCibo)

Gambero Rosso, arriva la guida ‘Gelaterie d’Italia’ 2019

Presentata al Sigep: sono quarantatre quelle che si sono aggiudicate i tre coni, ovvero il top del gelato italiano. (Tutti i premiati su InformaCibo)

Condividi L'Articolo

L'Autore