Le donazioni alla Protezione civile. Mipaaf: l’alimentare non chiude

Alleanza salva spesa made in Italy: combattere qualsiasi forma di speculazione sul cibo dai campi alle tavole

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 22/03/2020

La pandemia di coronavirus ha superato due nuove soglie psicologiche: 200.000 contagi e 8.000 vittime in tutto il mondo, con più decessi in Europa che in Asia per la prima volta.

Una minaccia senza precedenti” che secondo l’Onu può bruciare 25 milioni di posti di lavoro a livello globale. E può portare a conseguenze catastrofiche nelle zone più fragili del pianeta, come l’Africa, a cui l’Oms ha chiesto di “svegliarsi”. Al momento è l’Europa è il grande malato. L’Unione ha blindato i confini esterni e centinaia di milioni di persone vivono in parziale o totale lockdown per fermare l’escalation di contagi.

Il Covid-19 ha un impatto devastante non solo per la salute. L’Unesco ha rilevato che la metà degli studenti di tutto il mondo in questo momento non ha una scuola in cui andare.

La situazione in Italia: 22 marzo 2020, ore 18.00

In Italia 59.138 e 5.476 morti

Ancora estrema cautela ma oggi, domenica, calano i nuovi contagi e dimezzati sono quelli della Lombardia. Borrelli (Protezione civile): “ci auguriamo di continuare così nei prossimi giorni, ma l’invito è di stare a casa”.

Mipaaf, Bellanova: “La filiera alimentare non chiude”​

“Tutte le attività direttamente o indirettamente necessarie e legate al regolare funzionamento della filiera alimentare, restano aperte”.
Così la Ministra Teresa Bellanova a proposito delle nuove disposizioni del governo per impedire il contagio da coronavirus annunciate ieri sera dal premier Giuseppe Conte.
Ricevo da stamattina decine e decine di telefonate di imprenditori. Deve essere chiaro: la filiera alimentare non chiude. Tutte le attività necessarie legate al regolare funzionamento della filiera restano aperte”.

Protezione civile, numero solidale 45500: la gestione delle donazioni

Il numero solidale 45500 consente di inviare una donazione di 2 euro da telefono fisso e da telefono mobile (anche se ci si trova all’estero, basta avere una scheda delle compagnie che operano in Italia e che hanno stipulato il protocollo d’intesa con il Dipartimento).

Le modalità di diffusione delle informazioni, di raccolta e versamento delle risorse, di formulazione delle proposte progettuali da parte del territorio interessato dall’evento, oltre che le modalità di monitoraggio della realizzazione degli interventi, di collaudo e di apposizione di targhe sulle opere realizzate grazie ai fondi sono in linea con quelle previste dal Protocollo di intesa tra Dipartimento e operatori di telefonia e della comunicazione.

Il premier Giuseppe Conte in diretta Facebook: la nuova stretta anti contagio

Rallentiamo il motore ma è indispensabile garantirci i beni essenziali

 

I soci Conad, la più grande organizzazione italiana di imprenditori indipendenti del commercio, dona 3 milioni di euro per la ricerca

Conad dona 3 milioni di euro per la ricerca sul Covid-19

Nasce l “Alleanza salva spesa made in Italy”

Combattere qualsiasi forma di speculazione sul cibo dai campi alle tavole

Nasce l “Alleanza salva spesa made in Italy”

Condividi L'Articolo

L'Autore