fbpx

L’Università della birra, polo innovativo di eccellenza

Continua la primavera della birra in Italia: il settore della birra è in continua crescita

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 26/03/2019

L’Università della birra, corso professionale per formare maestri birrai d’Italia e polo innovativo di eccellenza dedicato ai professionisti e promosso da Heineken Italia, è stata presentata presso un apposito stand ad Identità Golose che ha chiuso i battenti ieri a Milano.

Il direttore dell’Università della birra, Massimo Furlan ha presentato il progetto formativo

Massimo Furlan, direttore dell’Università della birra, a Identità Golose

E’ stato il direttore dell’Università della birra, Massimo Furlan ad illustrare, durante la tre giorni del congresso, ai professionisti del settore, sia del mondo della grande distribuzione che del mondo della ristorazione, e ai giornalisti il progetto sella scuola.

Clai - la felicità è condividere

L’Università della birra punta su formazione e conoscenza, come leve di business dell’intero settore birrario, con corsi dedicati esclusivamente ai professionisti. “Il progetto è dedicato agli operatori della filiera commerciale che distribuiscono i nostri prodotti, sia del mondo della grande distribuzione che del mondo della ristorazione e dei punti di consumo dove si beve la birra – ha affermato Furlan-. L’obiettivo è quello di creare una nuova cultura di prodotto e far crescere la professionalità di tutti gli operatori e questo serve anche per creare valore nel mercato”.

L’Università della Birra intende contribuire in modo fattivo alla crescita del settore birrario e si posiziona come un centro di divulgazione di conoscenze pensato per generare cultura, valore e opportunità di business per tutta la filiera di riferimento attraverso la condivisione di saperi e contenuti e la costruzione di solide competenze.

A chi si rivolge:

Un punto di riferimento autorevole rivolto agli operatori del mercato attivi sia nel canale Ho.Re.Ca. (distributori e punti di consumo) sia nella distribuzione moderna (buyer) e a tutti i dipendenti del Gruppo Heineken Italia, desiderosi di ampliare il proprio know-how e di incrementare le opportunità di business.

Un ecosistema in evoluzione:

Un progetto strutturato e di ampie vedute, frutto del desiderio di innovare e di condividere best practice, l’Università è una realtà in divenire destinata a crescere nel tempo e, a tendere, a radicarsi nel tessuto socio-economico del Paese. Una nuova e autorevole voce capace di immettere nella filiera i contenuti e le conoscenze sviluppati da un’azienda che si muove da leader nel mercato di riferimento e di arricchirli costantemente lavorando in sinergia con terze parti.

La formazione:

Il programma di formazione, cuore vitale intorno al quale si sviluppa l’intero progetto, è implementato grazie al patrimonio di conoscenze di HEINEKEN, dall’expertise dei suoi collaboratori maturata sul campo giorno dopo giorno, dal background di chi già propone formazione interna per la forza vendita e per i canali di distribuzione. Il tutto integrato grazie al contributo di eccellenza fornito da professionisti e accademici, specialisti delle singole tematiche affrontate, chiamati a qualificare le lezioni in qualità di visiting professor e a implementare nuovi programmi di studio. Il corpo docenti si presenta dunque come un think-tank di esperti.

Continua la primavera della birra in Italia

Il settore della birra in Italia è in continua crescita. Il secondo Rapporto di Osservatorio Birra,La creazione di valore condiviso del settore della birra in Italia”, presentato a fine 2018, evidenzia come il contributo della filiera di riferimento alla crescita della ricchezza e al benessere del nostro Paese –il cosiddetto valore condiviso –è cresciuto di 1 miliardo di euro (+12,9%), passando da 7.834 miliardi a 8.863 miliardi di euro. Il dato è significativo: equivale allo 0,51% dell’intero PIL italiano. Ottimi segnali anche sul fronte occupazionale: oggi la birra assicura lavoro a 92.066 persone.

Condividi L'Articolo

L'Autore